caldo  
 
Utente 388XXX
Buongiorno dottori, da tre mesi utilizzo l'anello Nuvaring, dopo un anno con il cerotto Evra e un altro anno di Yasminelle (che ho abbandonato a causa del colon irritabile).
Non ho particolari effetti collaterali, se non un po' di gonfiore.
Purtroppo oggi ho tolto l'anello per poterlo riposizionare meglio in vagina e mi sono accorta di tenere l'anello con la mano vicina al calorifero; quando me ne sono accorta l'ho subito tirata via. La mano che teneva Nuvaring non era appoggiata al calorifero, ce l'avevo solo molto vicina ad esso.
So che il calore può alterare l'anello, volevo chiedervi se un calore durato sì e no 10 secondi possa alterare la struttura dell'anello portando al fallimento della contraccezione.
Voglio precisare che mi trovo nella terza settimana di anello e lo dovrei cambiare mercoledì; devo proteggere i rapporti dei prossimi giorni e attaccare un'altra confezione di Nuvaring al termine della terza settimana?

Vi auguro buone feste, e vi ringrazio per il servizio che offrite.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
nessun problema, tenga presente che l'anello vaginale è costantemente ad una temperatura vaginale di almeno 37 gradi .
L'alterazione avviene per temperature più elevate
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto dottore! Mi ha tranquillizzata parecchio!

A titolo informativo, posso chiederle come mai viene sconsigliato di conservare l’anello a temperature superiori a 30 gradi, se comunque sopporta la temperatura corporea di 37 gradi?
La ringrazio dell’attenzione
[#3] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Dottore, mi approfitto ancora della sua pazienza e le chiedo un consulto
Sono alla seconda settimana di Nuvaring, poco fa ho fatto un bidet con acqua non proprio fredda. Era più o meno tiepida/calda (non scottava ovviamente).
Pensa che ci sia la possibilità che l’anello abbia perso la sua efficacia per un qualche contatto con l’acqua del bidet se anche non sporgeva dal canale vaginale?
[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
ASSOLUTAMENTE NO ! Non ha eseguito una lavanda vaginale , ma una detersione intima.
SALUTI
[#5] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto per la gentile risposta.
Volevo chiederle anche un’altra cosa: di solito io tolgo l’anello il mercoledì sera e il ciclo da sospensione mi comincia tra sabato sera e domenica mattina.
Questa volta ho avuto una macchietta di sangue già dal venerdì sera.
Posso stare tranquilla o questo anticipo sta a significare che l’anello non ha funzionato come avrebbe dovuto?

La ringrazio cordialmente
[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
NESSUN PROBLEMA
[#7] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dottore, mi ha tranquillizzata!
Ne approfitto per chiederle un’altra cosa:
Se io rimuovo l’anello verso le 23 del mercoledì, il mercoledì dopo posso reinserirlo all’ora che mi è più comoda durante il giorno?
Mi spiego meglio, se io metto ad esempio l’anello verso le 14 lo tolgo dopo 3 settimane alle 23 circa e la settimana seguente lo rimetto alle 14, c’è qualche problema di copertura contraccettiva? Rischio di non essere coperta durante il mese o la prima settimana di utilizzo visto che l’ho messo e l’ho tolto ad orari così diversi?