Utente 461XXX
buongiorno premetto che sono un dipendente pubblico di 35 anni che lavora come agente di polizia municipale da 10 anni chiedo un informazione allegando questa risonanza magnetica alla visita mia del lavoro che ogni anno viene eseguita dal comune quali rischi lavorativi puo comportare?
premetto che il mio desiderio e quello di rimanere in servizio esterno e nn di farmi spostare in ufficio

RISULTATI RISONANZA MAGNETICA:
COLONNA CERVICALE
alterazioni di segnale per fenomeni involutivi dei dischi intersomatici cervicali che sono disidratati e di ampiezza ridotta e protrudono accompagnando ostepfiti uncovertebrali;
il reperto e particolarmente evidente nel tratto cervicale distale dove si apprezza discreta riduzione dell' ampiezza del canale vertebrale.
in c3 c4, c5 c6, c6 c7 materiale discale protude accompagnando osteofiti uncovertebrali con impegno dello spazio subaracnoideo anteriore e dei recessi laterali con lieve prevalenza a destra .
non vi sono alterazopni di segnale di significato focale delle vertebre cervicali che prensentano segni di ARTROSI SPONDILOSICA UNCOVERTEBRALE ED INTERAPOFISARIA.

richiedo gentilmente le seguenti domande:
1) se prensetassi tale risultato al medico di lavoro mi farebbe inidoneo al serivizo esterno?
2) per il mio problema mi farebbe meglio stare piu in piedi o seduto sulla scrivania ?
grazie milled
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

trattasi di una cervicoartrosi con protrusioni multiple, se dal punto di vista clinico non ci sono disturbi particolari, non ci sono problemi per l'idoneità al lavoro esterno.
La RM cervicale non è un accertamento richiesto dal medico competente del Comune.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 461XXX

Iscritto dal 2017
grazie mille dottore delle rassicurazioni.
volevo porle un ultima domanda se io riconoscessi con la visita di invalidita morbo di chron emicranie a grappolo e quest ultima malattia che lei mi ha descritto e mettiamo un esempio che ottenga 40 % di invalidita posso ancora svolgere il ruolo di agente di polizia locale o risulta incompatibile con il servizio e mi farebbero inidoneo alle mansioni del vigile urbano?
cioe in breve se uno riconosce le invaldita qualsiasi percentuale sia 10 20 30 40 50 ecc.. risulta essere inidoneo al servizio ?
ultima precisazione secondo lei per questa complicanza alla schiena ci sono presupposti per fare la causa di servizio o non centra?
grazie dottore cordiali saluti