Utente 918XXX
Buongiorno, vi scrivo perchè preso dal panico. Circa un mese fa ho avuto un rapporto sessuale protetto con una prostituta. Prima e dopo tale rapporto ho avuto un rapporto orale non protetto. Dopo due giorni dall'accaduto ho avuto i seguenti sintomi: mal di stomaco, emicrania, linfonodi (collo, ascelle, inguine) dolenti e mal di gola. Tutto questo è durato per circa due settimane e mezzo (non so se effettivamente i linfonodi si siano ingrossati). Durante questo malessere ho fatto il test hiv (14gg) che ha dato esito negativo, lo rifarò a 40gg. Ho anche fatto una visita da un medico che opera nel reparto 'malattie infettive' della mia città che mi ha tranquillizzato dicendomi di rifare il test a 40 e 100gg ma che la modalità del rapporto è a bassissimo rischio di contagio.
Come dicevo, a distanza di quasi un mese dall'evento, mi è comparso un arrossamento alla fronte (dermatite?) mentre gli altri sintomi sembrano rientrati. Tutto questo potrebbe per tempi e sintomi essere ricondotto ad una sieroconversione acuta? Scusate ma sono molto preoccupato e vorrei un parere medico ulteriore a quello che ho gia avuto.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
I sintomi da lei addotti, sembrerebbero maggiormente ascrivibili a fenomenologie che nulla hanno a che vedere con il contatto sessuale a rischio (il rapporto orale non protetto espone a rischi di Malattie sessuali).

Pertanto, cerchi di placare il suo stato ansiogeno e si rivolga per la sua Salute e tranquillità, dallo specialista Venereologo (esperto di MST)

cari saluti

[#2] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto, grazie della rapidità nella risposta. Se ho ben capito mi sta dicendo che i sintomi da me indicati sono più aderenti ad altre MST (Lue, Gonorrea, HCV, altro)?