Utente 468XXX
Salve, Mi chiamo Kevin ho 26 anni, da due mesi ho dei problemi che mi stanno impedendo di vivere sereno:
Comincio con una premessa, sono una persona molto ansiosa (in cura da due anni con una psicologa per ansia, un po di ossessioni, tramite terapia breve strategica, che mi ha aiutato a venire fuori da un momento brutto),
Verso il 26 di ottobre, sono uscito con un amico dopo tanto tempo, e ho vissuto la giornata in uno stato di derealizzazione, che comunque ho vissuto sin da piccolo ma per brevi momenti, nonostante altre volte l'ho vissuta senza agitarmi, questa volta non e stato cosi, perche era molto forte e mi ha fatto sentire totalmente annebbiato piu del solito, un film ed io molto distaccato dalla percezione della realta. La sera sono arrivato a casa preoccupato da morire ansia a mille, e non sono uscito. Il giorno seguente mi sveglio e la noto ancora sto uguale, vado in ansia e peggiora, inizio ad avere sbandamenti visivi e fastidi con la vista, pressione alla testa solo nella parte sinistra. Per giorni resto cosi con questa pressione e il senso di essere in un film, o come io definisco da quando sono piccolo "non mi sento in me", continua solo che mi sono fissato sulla pressione in testa e sugli sbandamenti visivi uditivi, successivi dolori, cosi in panico di avere un tumore sono andato al pronto soccorso, mi hanno visitato e fatto una TAC al cervello, niente di niente. Allora inizio a sentire il corpo tremare, costantemente, e il polpaccio sinistro indurirsi e continue scosse, doloretti, tremolii visibili alle gambe e poi alle braccia...sparita la pressione in testa restano questi sintomi che io mi fisso siano dovuto alla sclerosi multipla, mi sono convito ero sicurissimo sono andato fuori di me per la mia ipocondria, percio il mio medico prescrive RMN senza MDC all'encefalo e tronco encefalico, niente di niente tutto nella norma, non mi sono tranquillizzato ho chiesto una visita privata con un neurologo, che ha concluso che era solo ansia, mi ha dato 10 goccie 2 al di, per 10 giorni di alprazolam, piu RMN cervicale (ho avuto incidente in passato). Io non contento sento dolori forti al petto e ho fumato per anni 20 sigarette al giorno mi sono fissato di aver un cancro ai polmoni, cosi ho fatto sia RMN, colonna in toto (hanno trovato cisti di tarlov sacro coccigee che sapevo gia di avere piu 3 piccole erniee cervicali) ma niente che riconducesse alla sclerosi, e poi ho fatto lastra toracica 2 proiezioni, tutto ok...mi sono reso conto di aver esagerato, ne ho parlato con la mia psicologa. Ho continuato con l'alplazolam, pero come detto al neurologo soffro di insonnia, mi sveglio 800 mila volte, i sogni sono molto forti, e mi sveglio piu stanco di prima, in piu il tremore interno non mi molla mai, e nemmeno la derealizzazione, e i doloretti ai muscoli e nervi tendini mani ginocchia e caviglie, e stanchezza cronica..adesso sto facendo fisioterapia, per sciogliere le contratture, pero non so piu che fare, puo essere fibromialgia? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

senza escludere del tutto la fibromialgia in quanto a distanza non possiamo escludere nulla, questa ipotesi mi sembra poco probabile. Dal contenuto del post che ha inviato, sembrerebbe molto più probabile un disturbo d'ansia con somatizzazioni multiple. Solo con alprazolam non può risolvere il problema, è necessario, qualora venisse confermata tale ipotesi diagnostica, utilizzare soprattutto altre categorie di farmaci, in tal senso quindi il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore, per la risposta,il problema e che mi ritrovo con dolori muscolari e articolari, a chi devo rivolgermi per poter escludere la fibromialgia? Perche io i dolori li sento non me li invento, poi che pa derealizzazione sia dovuta alla mia ansia e ossesivita di questo mio pensare allo star male ne sono piu che consapevole, il problema sono, i dolori...perche il tremore continuo e l'insonnia magari sono somatizzazione visto lo stress mentale alla quale mi sono autosottoposto, pero i dolori alle articolazioni, li ho, quindi visto che ormai ho fatto 90 faccio 100 e chiudo questo capitolo una volta per tutte, a chi dovrei rivolgermi per verificare se puo essere o no anche fibromialgia? Grazie per il suo tempo e per le sue risposte, sono due mesi che sto cosi e sono veramente stanco del casino in cui mi sono messo da solo.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lo specialista di riferimento è il reumatologo ma molti neurologi sono esperti in tal senso, anche perché alcuni farmaci utilizzati per la fibromialgia sono di comune uso neurologico anche per altre condizioni.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Il tremore interno che sento continuamente..come se fossi iper nervoso iper carico (anche se non lo sono) puo essere fibromialgia?
[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

generalmente la sensazione di tremore interno, alla Sua età, ha un'origine ansiosa.

Cordialità
[#6] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore, vedro di parlarne con la mia psicologa il 24, le faro sapere.
[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene, può farmi sapere.

Buona serata
[#8] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve Dottore, ieri sera come da prescrizione del neurologo ho preso al bisogno 10 gocce di Alprazolam piu una pastiglia di melatonina pura, questa notte non ricordo di essermi svegliato, pero questa mattina mi sono svegliato comunque stanchissimo, con dolori articolari (ginocchia, caviglie, mani e spalle) e una la sensazione di stanchezza muscolare come se i miei muscoli fossero stanchissimi, sopratutto i polpacci delle gambe e le braccia. Lei ha parlato ieri di ansia e sintomi multipli di somatizzazione, ma puo essere solo questo e non qualcosa di fisico che mi sta debilitando ulteriormente, (tipo la fibromialgia)..grazie.
[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non posso saperlo a distanza, mi baso sull'esito negativo della visita neurologica, il nostro è solo un parere a distanza che non può sostituire la visita medica diretta.

Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Gentile Dottore, nella mia situazione, cosa mi consiglia di fare? Il mio medico di base non ne ha capito nulla fin da subito, e non sapeva dove indirizzarmi, ho scelto da solo per la visita dal neurologo. Adesso oltre all incontro con il mio psicologo il 24, non ho altre visite in programma.
[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Faccia una visita reumatologica per definire il Suo dubbio riguardo la fibromialgia.

Cordialmente
[#12] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve, la aggiorno, mi è rimasto il senso di derealizzazione a volte forte a volte leggero, il tremore, che sento e vedo sulle mani e braccia leggermente, in piu il mio sonno non è ristoratore, e mi sento molto stanco, ho fatto la visita con un reumatologo, che è stato fin troppo sbrigativo, ha ricopiato la lettera della mia visita del neurologo, non mi ha fatto fare nessun esame specifico per escludere qualsiasi altra cosa, era molto di fretta perche veniva solo per me DA 20 KM sembrava avesse voglia di sbrigarsi. Mi ha controllato i tender points molto velocemente non dandomi il tempo di dirgli quali mi duolessero o no, ha sospirato dicendo "è fibromialgia qua", e il suo referto è stato:
"Obiettività dermatite seborroica al torace e volto, non segni di artrite periferica, positivitò a numerosi tender points fibromialgici. Motilità articolare conservata. Ritengo Sussista una problematica fibromialgica in paziente con colon irritabile, cefalea, turbe del sonno e somatizzazione d'ansia". Mi ha sconsigliato Benzodiazepine che mi aveva prescritto il neurologo tranne il clonazepam e mi ha prescritto un trattamento di 3 mesi con
-rivotril 0.5 cpr 1 la sera fino a regolarizzazione del sonno
-amisulpride 50mg 1 cpr die ore 12
-duloxetina 30mg 1 cpr die al mattino.

Io sapevo gia che erano antidepressivi e altro, alla mia specifica domanda "che tipo di medicinali sono" mi ha risposto "dei medicinali che prendi per 3 mesi 3 volte al giorno come prendessi una caramella e poi stai bene, forse solo un po di nausea", cosi mi ha prescritto psicofarmaci senza nemmeno dirmelo (lo sapevo gia) senza darmi alcuna indicazione di come fare a smetterli o prenderli gradualmente, e quando gli ho chiesto se esisteva un modo naturale invece dei farmaci (mi ha solo detto che la fibromialgia è un abbassamento della soglia del dolore e calo della serotonina il resto lo sapevo da me tramite internet) mi ha risposto, no no prendili spegni l'incendio cosi stai anche un po tranquillo. Tempo che mi rivestissi era gia in macchina per andare a casa, mi ha liquidato molto in fretta, non ho trovato il consulto professionale ed esaustivo, non mi ha dato indicazioni ben precise e da quel che mi hanno detto la fibromialgia prima di diagnosticarla si fanno una serie di esami specifici del sangue e se non si trova nulla allora si procede con la diagnosi di fibromialgia. Adesso vorrei fare un'altra visita con un reumatologo diverso, che mi faccia fare degli altri accertamenti prima di dirmi che ho la fibromialgia, perche penso che il neurologo che mi ha visto piu volte si sarebbe accorto se fosse fibromialgia, lui ha escluso tutto dicendo che era solo ansia. In tutto cio, io sto prendendo solo il rivotril consigliatomi dal reumatologo, al posto dell'alprazolam, perche è piu leggero, ma ho dovuto chiedere ad il farmacista che me lo ha dato come scalarlo, perche se aspettavo il reumatologo che mi spiegasse, stavo messo male. Adesso mi rimane il sonno poco riposante come fosse leggero, tremore, stanchezza e doloretti a tendini...ah si e il senso di irrealta dalla quale ormai 2 mesi che mi porto dietro....cosa mi puo dire di tutto cio?
[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

cosa Le devo dire? È stato sfortunato ad avere effettuato questo tipo di visita, concordo con Lei che necessita di un secondo parere reumatologico più accurato.

Cordialità
[#14] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Volevo sapere se secondo lei il tremore interno e comunque legato all'ansia o anche alla fibromialgia??

lei e esperto in neurologia...comunque sì in settimana effettuerò un'altra visita da un altro reumatologo, grazie
[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di solito è un sintomo ansioso.
[#16] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore la aggiorno, allo stato attuale sto scalando il rivotril in quanto non mi dava effetti benefici a riguardo del sonno perche non lo trovavo comunque ristoratore, il problema del tremore (che gli altri dicono non visibile) ma che io avverto costantemente a livello toracico, spalle e di conseguenza braccia mani, mi sta dando problemi, perche lei dice che è stato ansioso..pero nemmeno una benzodiazepina presa per piu di 20 giorni ha avuto effetto, e il tremore lo avverto a riposo (questa notte mi ha svegliato piu volte) che durante il giorno a lavoro o a casa..talvolta anche alle gambe..secondo il suo parere puo essere dato solamente da origine ansiosa o puo essere altro?
[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sensazione interna di tremore, non visibile all'esterno, alla Sua età è solitamente di origine ansiosa.

Cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Dottore, la aggiorno sul mio stato se puo darmi qualche delucidazione/ consiglio sul da farsi. Come ben Sa ormai il tremore ce l'ho da 1/2 mesi, lo vedo leggermente alle mani. Inoltre soffrivo di insonnia tanti risvegli, e sonno poco ristoratore, ho appena smesso da 3 giorni il rivotril, e sostituito con la melatonina, e dell'olio naturale di ocb. Adesso di notte mi sembra di dormire non ho ricordi di risvegli, pero continua il tremore, e appena mi alzo ho una stanchezza fortissima, un grande sonno che ormai non mi molla piu e pensavo che poi dormendo sarebbe passato ma forse 3 giorni di sonno decente non bastano a recuperare due mesi di sonno non ristoratore. Il problema e che sento sempre la sensazione di tremore che vedo leggermente alle mani e sento dal petto/spalle fino alle mani, la solita sensazione di derealizzazione (il mio psicologo ha detto che non e una vera e propria derealizzazione perche sono ben conscio anche se mi sento stordito/estraniato), in piu prendo regolarmente: magnesio supremo 1 cucchiaio prima di dormire, 5 mg di melatonina prima di dormire, 10 gocce di olio di canapa 2,5%, e di mattina 1cp di multicentrum, 1 eralip600 (acido alfalipoico) e fermenti lattici. Da due settimane ho tolto pane, pasta e zuccheri di cui abusavo, e ho perso 6 kg. Secondo lei e il caso che rifaccia gli esami del sangue? Che indicazioni puo darmi a riguardo del mio status in base alle informazioni che le ho dato. Grazie
[#19] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Volevo aggiungere che ho soedso anche forti tremori alla palpebra, o al polpaccio che durano 1/2 secondi tipo quando si ha forte stress, in piu il tremore quello che io definisco interno lo si vede se tengo in mano un foglio che evidenzia il mio tremore quasi impercettibile all'esterno ma continuo a mia sensazione
[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la visita neurologica è negativa per cui il tremore dovrebbe essere di origine ansiosa, come detto precedentemente.
Cosa aggiungere? Se non ha risultati significativi con la psicoterapia consulti anche uno psichiatra e prenda un secondo parere reumatologico.

Cordialmente
[#21] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
La stanchezza puo essere legata anche quella all'ansia?
[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Può essere legata all'ansia ma anche alla fibromialgia.

Cordialità
[#23] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore il tremore continua sulle mani/braccia e zona torace...talvolta anche nelle gambe, in piu mi vibra cotinuamente in modo visibile la palpebra dell'occhio sinistro, in piu la continua sensaZione di stordimento annebiamento non molla mai..e sicuro che non possa trattarsi di parkinson o altro? Non e possibile che sia solo ansia. La fibro mialgia in caso non ho sentito che da tremore...
[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il sospetto di Parkinson è facile da escludere mediante una visita neurologica, non presenta particolari difficoltà, almeno come sospetto.
Lei mi chiede la sicurezza on line, è impossibile darla, come spesso scrivo. Da qui si possono dare solo consigli in base agli elementi a disposizione, visite comprese, pertanto l'esito negativo della visita neurologica lo escluderebbe.
A livello palpebrale si tratta verosimilmente di miochimie che riconoscono un'origine ansiosa.
Ma sta facendo una cura per l'ansia? Mi è impossibile rileggere tutto il consulto.

Cordiali saluti
[#25] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, sono 2/3 anni che sono seguito da una psicologa per l'ansia, la settimana scorsa l'ho rivista, e mi ha detto in base alla tecnica che mi ha dato da applicare per due settimane, dopo aver ascoltato le mie reazioni, che non si tratta di attacchi d'ansia perche le reazioni fisiche somatiche come il "tremore, e quel senso di stordimento (che la mia psicologa dice non e derealizzazione) non sono aumentate quando svolgevo le tecniche di terapia strategica, anzi sono rimaste invariate, e che secondo il suo consulto se si fosse trattato di attacchi d'ansia sarebbero dovute aumentare durante i momenti di applicazione della tecnica, ma non essendo avvenuto, dice che sono derivate non dall'ansia. Ora io mi ritrovo con questo tremore interno, che vedo sulle
Mani, lo sento dal petto, continuamente, sulle spalle e sulle braccia...e la sensazione di stordimento e li.. a volte piu forte a volte meno. Ho fatto anche 1 mese di terapia data dal neurologo con alprazolam e niente, anzi da li sono iniziati i tremori interni costanti. Prima soffrivo di insonnia adesso dormo un pochino meglio pero mi sento sempre stanco, tremante, rimbambito, e talvolta irrigidito a livello muscolare. Adesso sto prendendo solo multivitaminico, fermenti lattici e alla sera magnesio supremo. Cosa devo fare che non so piu dove sbattere la testa per capire da cosa e dovuto? Sarà sta fibromialgia o altro?..sono 4 mesi ormai che sto dietro a tutta sta storia non ne posso piu. Quando feci la visita dal neurologo non avevo ancora il tremore interno continuo.
[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a distanza non saprei cosa consigliarle, forse un secondo parere neurologico.
[#27] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore le chiedo un altro parere, di recente ho rivisto il neurologo, facendogli vedere il referto del reumatologo a riguardo della diagnosi di fibromialgia, spiegandoli dei miei dolori ad articolazioni e muscoli. Di tutta risposta ha detto che la fibromialgia e’ una scusa per dire tutto e niente e che i reumatologi non ne sanno, quindi invalidando di fatto quello che dice il reumatologo e scusando i miei dolori a sua detta con il fatto che “lei non dorme bene”..io in realta sono tornato a dormire meglio assumendo 10 goccie di alprazolam a sera pero i dolori li ho ugualmente e non e un frutto di ansia come dice il neurologo. Penso che mi rivolgero ad un reumatologo specializzato in un centro per la fibromialgia qui vicino. Volevo chiederle una cosa pero, e dalla settimana scorsa che dopo aver avuto scosse elettriche dalla zona lombo sacrale (dove ho delle cisti di tarlov) alle gambe e piedi, con sensazion di intorpidimento e bruciore a braccia e gambe, poi si è tramutata a sensazione di fastidio continuo a riposo dal ginocchio in giu e dai gomiti alle mani. Ora mi ritrovo con le mani gli avambracci, i polpacci e i piedi intorpiditi, e con la muscolatura sfinita senza forze come se avessero lavorato per 50 ore di fila, con dolori soliti ai tendini, e fascicolazioni sporadiche. Sono un po preoccupato, e volevo chiederle se a suo parere è il caso che effettui un esame di elettromiografia agli artivoer verificare che non ci siano altre condizioni scatenanti?

Grazie
[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ne ha parlato col neurologo? Qual è stato l'esito della visita neurologica?

Cordialmente
[#29] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Si ma il neurologo non hanvoluto ascoltare perche ogni cosa che dicevo ormai mi ribatteva contro che e perche secondo lui riposo male e devo prendere degli antidepressivi. Posso capire essere ansioso, ma se io lamento tutto cio, e gli dico pure che dormo ma continua a ignorare cio che gli dico ed andare dritto per la sua strada, io vado per la mia. Adesso faro questa visita con un reumatologo specializzato in fibromialgia, per quanto riguarda l’elettromiografia mi consiglia di prenotarmi ed effettuare l’esame?
[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esame potrebbe essere utile in caso di sospette problematiche lombosacrali, come ernie e protrusioni.

Cordialità
[#31] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Ho fissato una visita da una reumatologa per la fibromialgia tra 10 giorni. Sento sempre di piu i problemi nella parte sinistra del corpo polpaccio coscia, e avambraccio. Sia a riposo che in movimento ho delle fascicolazioni, che variano in tutta la gamba o al braccio, ho questa sensazione continua di aver i muscoli contratti, e una sensazione di corrente fastidiosa all’interno. Sopratutto la parte del polpaccio mi da molto noia. Questa cosa continua da una settimana ed ho paura possa centrare con la sla? Ieri sera e spesso ho avuto anche dei dolori ai muscoli/ tendini, ma questa sensazione di intorpidimento/ fastidio non cessa mai. Idolori vanno e vengono. Che ne pensa dottore?
[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il dolore e le sensazioni che avverte "all'interno" non sono sintomi di SLA essendo dei sintomi sensitivi.

Cordiali saluti
[#33] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, grazie della risposta.
Nella serata di ieri una volta in divano dopo la cena i fastidi sono aumentati a livello di sensazione, sia alle gambe ancora piu doloranti e sensazione di stanchezza estrema e bruciore, con fascicolazioni ai polpacci e ai piedi, sia alle braccia. Ho provato ieri ad assumere 2 cp di nicetile da 500 ma non so se hanno fatto peggio. Stamattina mi sono svegliato la situazione uguale solo che ho dei bruciori alla piante dei piedi e alle mani quando cammino e tocco qualcosa, e sensazione di bruciole anche sulla lingua. Le fascicolazioni alle gambe continuano sui polpacci e sulle caviglie in modo alternato, pero non continuo capita qualche secondo. Questa sontomatologia non puo essere legata alla sla o alla sclerosi multipla (fatta rmn encefalo e colonna in toto a dicembre ed era tutto ok)? O Possono essere tutti sintomi della fibromialgia
[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con RM encefalica e midollare negative per lesioni demielinizzanti può escludere la SM, mentre per la SLA non ci sono i sintomi per sospettarla.
I vari disturbi che riferisce possono teoricamente associarsi a sindrome fibromialgica.

Cordialmente
[#35] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Anche il problema che mi è comparso alla lingua, da stamattina è aumentato, pizzichio e bruciore sulla superfice, esteso anche a palato e gola..ma molto marcato appunto sulla lingua..sempre legati fibromialgia? grazie per i suoi consulti.
[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Teoricamente è possibile, ovviamente non posso sapere il Suo caso specifico.
[#37] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore le faro sapere l’esito della visita per la fibromialgia con la reumatologa specializzata.
[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene.

Buona giornata
[#39] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
SCusi dottore mi sto allarmando, ma il problema alla lingua e alla gola ata peggiorando, sento come se avessi un corpo estraneo in gola e la parte della deglutizione sia insensibile, ho molta secchezza in bocca da due giorni ed oggi la sensazione di corpo estraneo alla base della lingua e del fondo della gola visibile aprendo la bocca..ho letto che puo essere l’esordio della sla bulbare, ho anche il fiato corto...ma non da quando ho letto dei sintomi poco fa ma da ieri gia..
[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
A distanza sembrerebbe un sintomo psicosomatico, se persiste faccia una visita ORL.
Lasci perdere la SLA.
[#41] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
E sicuro dottore che posso stare tranquillo sulla sla? Forse puo essere reflusso? Soffro di esofagite ma non ho mai avuto questa sensazione alla gola e alla lingua..ho come una patina di saliva bianca nel fondo della gola e 3/4 punti rossi ..in piu quando bevo ho la sensazione che che ci sia qualcosa in quella parte..e mi si forma anche della specie di catarro bianco trasparente.
[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, tra le ipotesi può esserci anche il reflusso.
[#43] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Ma escluderebbe la sla Dottore? O anche quella è un’ipotesi?
[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non ci sono i sintomi della SLA, stia tranquillo.

Buon fine settimana
[#45] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore il problema della lingua e gola persiste, la sensazione di grattino in gola la sento di mattina, mi sveglio con la bocca secca, stamattina come gli ultimi due giorni, dopo poco sveglio, inizio a deglutire e sento la sensazione di corpo esterno tra base dela lingua e gola, come se quella parte fosse insensibile. La lungua quasi sempre asciutta, e la sento spesso poco reattiva e formicolante, sopratutto alla base nella parte centrale, mi sento impastato e difficoltoso nel parlare perche avverto la lingua come avvolta da un guanto sulla superfice, prima inoltre mi bruciavano le labbra, e successivamente l’anello delle labbra sia esterno che interno alla bocca perdeva di sensibilità, va e viene. Nella parete della gola noto formarsi una specie di schiuma/bava viscida bianca.
Pero la cosa che mi spaventa e che non capisco perche di questa insensibilita perenne, e corpo estraneo in gola, piu i vai e vieni di problemi alla lingua e ogni tanto alle labbra.
L’unico medicinal che prendo sono 8 goccie di alprazolam la sera prima di coricarmi per dormire meglio (da quanto ho sintomi fibromialgici il mio buon sonno se nè andato).

1-Visto che spesso ho i pollici delle mani meno sensibili, e questa mattina mi sono svegliato anche con gonfiore piedi e bruciore di pianta del piede e palmo delle mani, puo centrare con la Sclerosi multipla visto che i sintomi sono aumentati col tempo è possibile che dopo 5 mesi dalla Risonanza sia comparso qualcosa?
2-A livello della bocca e gola puo essere tutto legato ad un aumento di reflusso dovuto magari all’uso prolungato di alprazolam, soffrendo io di esofagite?

Grazie.
[#46] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Dottore, mi scusi, ma io sono terrorizzato. La rigidità muscolare di polpacci, cosce, braccia e mani persiste, sopratutto dopo gli sforzi la rigidità aumenta, e la sensazione di fastidio e alcuni piccoli crampi accadono sia da impiedi ma anche e sopratutto a riposo. Il fastidio maggiore lo sento come una sensazione brutta e fastidiosa alla gamba sinistra e al braccio sinistro (al dilà dei classici dolori che percepivo prima a muscoli e tendini), come se fossero iper attivi, e sempre tirati, in piu sono iniziate da 3/4 giorni fascicolazioni che prima non avevo, sulle gambe dove sento i muscoli piu irrigiditi, vengono su entrambe le gambe nonostante quella sinistra sia la piu colpita. Non riesco a togliermi dalla testa la sla dottore, e questi sintomi li ho da due settimane e in queste due settimane sono sempre peggiorato, perche prima ero conscio che potesse trattarsi di fibromialgia, ma poi si sono intensificati, compresa la sensazione che sento maggiormente su parte sx del corpo...la gola sembra stare meglio ho provato a prendere dei gastro protettori, quella probabilmente era reflusso gastrico di notte probabilmente dovuto un po anche all'alprazolam, pero le assicuro che ho paura della sla i sintomi mi sembrano molto chiari..sopratutto le fascicolazioni che prima non avevo, solo una ogni tanto, ora sento proprio i muscoli duri, infastiditi, piccoli crampi e queste infinite fascicolazioni. non so se la fibromialgia possa essere cosi da provocarmi tutto cio.cper quello ho paura, e non riesco a fare a meno di preoccuparmi perche sto sempre peggio. Questo weekend ho fatto un weekend riposante a livello fisico ed è come se invece avessi corso 300km a piedi...ora ho le fascicolazioni persino sul gluteo, e le mani mi sembrano gonfie come se fossero meno forti, non so se è una sensazione o effettivamente è cosi. Spero che mi dia qualche indicazione in positivo perche sono giovane ho solo 26 anni gia la fibromialgia faccio fatica ad accettarla è una cosa nuova della quale cerco ancora conferma, non oso pensare nemmeno che possa essere sla, ma tutti questi sintomi...
[#47] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta è compatibile con una sindrome fibromialgica, della SLA non vedo sintomi sospetti. Questa però è l'ultima volta che lo dico perché, come vede, detto diverse volte precedentemente, non ha sortito alcun effetto e sinceramente lo sapevo in quanto le rassicurazioni, alla lunga, aumentano l'ansia.
Faccia la visita e non pensi più alla SLA, malattia già rara, rarissima alla Sua età, peraltro con visita neurologica negativa e assenza di sintomi sospetti.

Buona giornata
[#48] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, mi sono deciso oltre alla visita dalla reumatologa domani, e mi sono fissato una visita neurologica per dopo domani, mi sento di farlo per essere ancora sicuro e smetterla di pensar alla sla, cosi voglio parlare con un neurologo dell’indurimento della parte sinistra e delle fascicolazioni, e della sensazione corpo in gola. L’unica domanda che volevo porgerle è:
-con un’altra visita neurologica sicuramente se avessero il minimo dubbio di sla il neurologo se ne accorgerebbe durante la visita, e in caso che non riscontrasse nulla posso mettermi l’anima in pace a riguardo?..,e accettare questi crampi, irrigidimenti e fascicolazioni alle gambe, come sintomi della fibromialgia..la ringrazio per le risposte che mi sta dando.
[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche la prima visita neurologica negativa avrebbe dovuto tranquillizzarLa, comunque faccia la seconda e poi non pensi più alla SLA.

Cordiali saluti
[#50] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Dottore, il crampo alla gamba sinistra è peggiorato, ho molti dolori al polpaccio anche nel camminare..fa molto male al tatto e quando muovo la gamba è dolorante e duro..e le fascicolazioni continuano...dice che per fare una EMG sarà il neurologo a dirmi se farla o no? grazie
ho preso del magnesio supremo per vedere se passa ma ho veramente male.
[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, lo dirà il neurologo.
Stia tranquillo.

Buona serata
[#52] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Buon giorno dottore, le scrivo dopo la serata e nottata, ho due domande:

1-nel caso di sla anche un reumatologo se be puo accorgere?
2-lei dice che la sla non è sensitiva, pero nelle testimonianze si parla di inizio di crampi e fascicolazioni su un arto, ed io presento indurimento del polpaccio, e crampi sul polpaccio e doloretti sulla pianta del piede, e fascicolazioni specialmente a riposo o dopo movimento..questo a sua detta non rientra ancora nella sintomatologia?

Ieri sera ho fatto un bagno caldo per sciogliere il polpaccio ma poi e stato peggio sia di dolore che di crampo e fascicolazioni, come se fosse sfinito e avessi fatto 100 mila scale.
[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non lo so se un reumatologo riesca ad avere un sospetto della malattia in questione, dipende se conosce bene la malattia.
Il dolore non è sintomo di SLA iniziale, per esperienza on line chi ha paura eccessiva della malattia, anzi un'ossessione, non è malato in tal senso.

Cordialmente
[#54] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, volevo aggiornarla:

-La reumatologa conferma sindrome fibromialgica ma non vera e propria fibromialgia cronica allo stato attuale
-ho saltato la visita neurologica per problemi di costi avuti dopo la visita reumatologica quindi per il momento devo aspettare per poterla fare almeno un mese per il nuovo stipendio
-Il problema persiste: Al braccio sinistro ma sopratutto alla gamba e piede sinistro. Premetto che sto 8 ore al giorno in piedi per lavoro, e che alcuni sintomi fibromialgici sono stati confermati; Quando sono a riposo di sera ho tutta la gamba e il braccio doloranti, pianta del piede compresa, come
Se i muscoli fossero ipertesi e rigidi dalla giornata. Al mattino mi sveglio e a riposo la situazione di tensione e contrattura dei muscoli sia che di piede, gamba e braccio sono alla normalità, dopo gia in primi istanti in piedi, sento subito tensione sotto la pianta del piede come se venissero dei crampi (ma non sono dolorosi come crampi veri e propri sulla pianta del piede), il polpaccio invece dopo qualche passo inizia a irrigidirsi e a tirare, fino pian piano a farmi percepire una rigidita della gamba, che con l’andare della giornata la rigidita mi porta dolore muscolare e fastidio, sia da in piedi che al tatto dei muscoli del polpaccio che del piede. La stessa cosa accade al braccio sinistro in modo molto blando rispetto alla gamba e al piede. La situazione noto che varia durante la giornata ma la rigidita rimane, e sporadicamente avverto delle fascicolazioni ma questa volta (a differenza di qualche giorno fa) solo nella gamba appunto che ha problemi, sia sul polpaccio che sulla pianta del piede, o gluteo..gia adesso che sono in piedi dalle 9 avverto molta rigidita muscolare nella gamba sinistra, non ho ancora dolore perche sto evitando appositamente di rimanere fermo poggiando il peso sulla sinistra. Ieri sera era molto dolorante sia al tatto, che da fermo quando appoggiavo la gamba su una panchina, e il piede era molto rigido e gonfio. Idem il braccio corrispondente sinistro era rigido ma non dolorante come la gamba. Sembra come se avessi una sofferenza nella parte sinistra che appena va sotto sforzo anche di poco i muscoli si irrigidiscono subito dolorando successivamente. La parte destra invece del corpo non ha questo problema. Non ho problemi di mobilita nel senso che si ho rigidita e dolore ma i movimenti li compio regolarmente.
1)Detto questo, alla luce di cio cosa mi puo dire dottore, come posso risolvere questa cosa oltre che cercando di non caricare troppo la parte sinistra e facendo stretching durante il giorno, a suo modo una sontomatologia solo da un lato del corpo puo essere ricollegato alla sintomatologia fibromialgica?
2)escludo la sintomatologia della sla una volta per tutte (e se mi dira nuovamente di si allora evitero anche future visite inutili da un neurologo e parlero con la
Mia psicologa di questa mia paura)
3)In caso di sla quale sarebbe la
Sintomatologia iniziale?
4)Volevo ringraziarla comunque di tutto, per la pazienza e per il tempo che ha dedicato per rispondermi.
[#55] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è stata fatta una diagnosi di sindrome fibromialgica ma è stata prescritta una terapia?
[#56] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Si, e stata prescritta una terapia.
Gentilmente puo rispondere alle domande che le ho posto?
[#57] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Dottore continuo ad avere sti problemi alla gamba e al braccio..mi puo dire qualcosa..
[#58] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Quale terapia è stata prescritta?
[#59] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Integratori naturali per fibromialgia, dieta apposita per non mangiare cibi infiammatori, tachipirine se ho troppi dolori, stretching ogni giorno come abitudine, di continuare con benzodiazepine se dormo bene con quelle come gia sto facendo, e le ho anche detto che la mia ansia e sotto controllo da 3 anni con la mia terapeuta che piu volte ha sottolineato che non ho bisogno nemmeno di benzodiazepine..ora le chiedo se puo rispondere alle domande poste gentilmente. Grazie del suo tempo (nella visita ha detto che ho una sindrome e sintomi della fibromialgia, non ho una vera e propria forma cronica).
Detto questo problemi di rigidita progressiva al polpaccio gamba e braccio piu crampi una quando troppo rigido continua..questo non l’ho detto alla reumatologa perche ha voluto sapere quadro generale non sintomi specifici, pensavo di dirlo al neurologo questo problema ma come ben Sa ho dovuto disdire la visita per problemi economici. Per qesto insisto nel chiederle un consulto a lei. Grazie
[#60] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Senza una visita diretta non posso rispondere, sarei assolutamente non professionale.
E poi dubito di un collega che non vuole conoscere i sintomi specifici, la cosa è stranissima e sinceramente poco credibile.

Buona domenica
[#61] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Per rispondermi alla domanda riguardante a quali sono sintomi iniziali della sla, in modo che io non debba leggere su internet e travisare il significato, non penso mi richieda una visita diretta.
[#62] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
E poi scusi mi ha detto 3 volte dimentichi la sla e adesso mi dice che se mi dice qualcosa non e professionale.. cosa è cambiato da prima scusi?
[#63] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se la risposta è stata data tre volte non vedo perché Lei la richieda per la quarta volta, per questo non rispondo, perché le continue rassicurazioni alimentano l'ansia e Lei me lo conferma, anche se non occorrono conferme.
È solo per il Suo bene.
Si rilassi e trascorra una serena domenica.
[#64] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore visto che lei è cosi sicuro che non sia sla, allora alla luce di oggi, dove appena muovo qualche passo il polpaccio mi va in contrazione e si irrigidisce, aumentando piu cammino e piu sto in piedi, fino alla lunga a dolorare, cosa devo fare? A chi devo rivolgermi e come posso sistemare questo disagio?
[#65] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Visita neurologica.
[#66] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Ma se non è sla a cosa serve una visita neurologica?
[#67] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La visita neurologica si fa solo per la SLA??
Comunque si rivolga al medico curante che La può visitare e stabilire se è opportuna una visita neurologica o ortopedica.
Detto questo, penso che il consulto possa chiudersi qui, avendo Lei avuto le indicazioni che si possono dare mediante un consulto a distanza e secondo le linee guida del sito che Lei sicuramente conosce per averle lette.

Cordiali saluti