orale  
 
Utente 476XXX
Salve Dottori, sono un giovane ragazzo di 19 anni. Ieri sera ho avuto un rapporto orale non protetto con un uomo di 30 anni ed ho ingoiato completamente, per inesperienza e sprovvedutezza, il suo liquido seminale. Volevo chiedere se ritenete che sia necessario che io faccia un test per controllare se abbia contratto malattie infettive e, altresì, se ció sia possibile e con un alto grado di rischio. Vi ringrazio in anticipo per la risposta, non avrei saputo adesso a chi altro rivolgermi; cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
il suo rapporto è ad altissimo rischio teorico per la trasmissione di HIV.
Le consiglio di rivolgersi al più presto in PS per ottenere la consulenza dell'Infettivologo e valutare la possibilità di una PEP.
NON ASPETTI OLTRE.
Saluti cordiali.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Grazie dottore! Scusi solo un’ulteriore domanda: sapevo che per effettuare relativi test bisogna aspettare circa 30giorni dal rapporto? O devo fare qualcosa subito?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
E' andato in P.S. come le ho detto?
Quando si chiedono dei consigli si chiedono per sapere che cosa fare da chi ne sa più di lei, nel caso di specie.
Altrimenti entambi si perde tempo a scrivere. E per me il tempo è prezioso.
Il test HIV di IV generazione va fatto non prina di 40 gg: in tale data deve essere considerato definitivo.
Arrivederci.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Gentile dottore mi sono recato allo Spallanzani, essendo di Roma, ma non hanno fatto niente dicendo dovró ritornare per fare il test anonimatamente. Avrebbero potuto fare qualcosa? Scusi ma sono veramente in ansia.. lei mi ha parlato di una PPE. Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
personalmente avrei preso in considerazione la instaurazione di una PPE, cioè di una Profilassi Post Esposizione, i cui teorici vantaggi sono di gran lunga superiori agli effetti collaterali minimali e tollerabili.
Specialmente considerando che il rapporto è avvenuto ieri e quindi nell'arco temporale delle 72 ore previste per instaurare una PPE.
Se i Colleghi non ne hanno ritenuto la necessità avranno esposto e spero messo per iscritto le loro ragioni.
In ogni caso, sperando che il test non si positivizzi, ovviamente, si sono assunti responsabilità pesanti in scienza e coscienza, responsabilità delle quali io non posso darle conto.
Cordialità.
Caldarola.