hiv  
 
Utente 475XXX
Salve,

Ho 29 anni e ho rapporti sessuali frequenti (3 volte la settimana in media) non protetti con un mio amico da circa 4 anni.

Nel novembre 2017 ho eseguito per controlli di routine un test di IV generazione presso un ambulatorio privato con esito negativo.

Ciò non toglie che ho continuato ad avere rapporti non protetti sempre con la stessa persona.

Ahimé, il 23 dicembre mi sono svegliata con delle placche in gola e una lieve febbre (37.3) ma sono partita comunque per la neve iniziando la sera stessa (all’arrivo in hotel) una cura antibiotica (Augmentin 3 volte al giorno) non prescritta dal medico (nella speranza di stroncare subito il problema) affiancata a del Niflam (3 volte al giorno).

Già La prima sera la situazione sembrava rientrata, così sono uscita nella neve (cosa stupida) e mi sono molto infreddolita.
Il giorno dopo mi sono svegliata con la gola piena di placche e pus e la gola di nuovo dolente (sintomo forse di ricaduta). Ho smesso di andare sulla neve ma ahimé l’Augmentin ha smesso di farmi effetto anche se ho terminato la cura di 6 giorni...

Sono rientrata e dato che le placche non mi passavano il medico mi ha dato una nuova cura con del Ciproxin (x 7 giorni) che dopo 4 ha avuto effetto... Dato i linfonodi che si sono gonfiati nel frattempo mi ha fatto fare il test x mononucleosi con risultato IGG positivo e IGM negativo.

Domanda 1) Probabile che io abbia contratto il virus in passato (anche se non ho ben capito quando??)???

Domanda 2) Il mal di gola effettivamente è durato molto più di un normale mal di gola; mi chiedevo se dovessi effettuare nuovamente il test Hiv??? È possibile che questi siano i sintomi di una primoinfezione??

Domanda 3) quanto impiegano i lifonodi a sgonfiarsi data una infezione che sia colpa di un batterio o che sia il virus della mononucleosi??

Domanda 5) naturalmente il mio amico non mi dirà mai che è stato con un’altra o che ha avuto rapporti promiscui e non protetti... ma lui fisicamente sta bene... è lo stesso necessario che io mi faccia il test per scongiurare ogni evenienza???

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
le rispondo per punti:
1) per potermi esprimere sulla sua mononucleosi ho bisogno che lei faccia copia incolla degli esami effettuati e dei risultati, NON DIMENTICANDO di apporre vicino ad ogni risultato il valore di riferimento del suo laboratorio. Se lo desidera ovviamente.
Diversamente parleremmo di aria fritta.
2)Una faringotonsillite lacunare che mi pare la forma che lei ha avuto, si accompagna INEVITABILMENTE ad una linfoadenopatia rettiva e dolente dei linfonodi che drenano la zona, quindi di quelli del collo specie dei laterocervicali: gli stessi possono assunere dimensioni anche considerevoli ma recedono in tempi relativamente rapidi dopo la eradicazione dell'infezione.
In tal senso un tampone faringeo per germi comuni e per la ricerca dello Streptococco Beta Emolitico A, eseguita almeno dieci giorni DALLA FINE di ogni terapia antibiotica sarebbe molto utile.
L'associazione di una tonsillite lacunare con una sindrome da "HIV Sieroconversione" non trova basi cliniche solide e la può scartare. Ovviamente può ripetere il test HIV per sua tranquillità, anche se sarebbe preferibile che sia lei che il suo compagno lo effettuaste contemporaneamente. Ciò non deve essere interpretato come segno di sfiducia reciproca, bensì come gesto di amore ci ciascun partner verso l'altro anche al fine di vivere una vita sessuale qualitatitamente soddisfacente e serena.
Che il suo amico sia in apparente buono stato di salute non esclude che possa essere HIV sieropositivo: molte HIV sieropositività sono reperti occasionali in soggetti assolutamente sani clinicamente.
La soluzione l'ho descritta prima.
Cordiali saluti.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 475XXX

Iscritto dal 2018
Gentile dottore, per prima cosa la ringrazio per il suo parere che sicuramente mi tranquillizza molto: le trascrivo le analisi effettuate che mi sono state prescritte:

Transaminasi GOT 18 (con riferimento Minore di 24)

Transaminasi GPT 20 (con riferimento Minore di 49)

Gamma GlutamilTransferasi (YGT) 17 (con riferimento Donna Minore di 38)

Epstein Barr V. Ab (VCA)
IgG 1:80 (con riferimento Assenti, Titolo significativo maggiore o uguale a 1:10)

IgM Assenti (con riferimento Assenti, Titolo significativo maggiore o uguale a 1:10)

Questo è tutto... di nuovo grazie e a presto
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
E' una vecchia mononucleosi: nulla che la debba preoccupare.
Cordiali Saluti.
Caldarola.