sesso  
 
Utente 476XXX
Gentili dottori di Medicitalia, vi scrivo per parlarvi di un problema che mi affligge. Sono un ragazzo di 22 anni, non ho mai avuto tante esperienze sessuali. Quelle che ho avuto sono state soddisfacenti, sia per me che, credo, per le ragazze con cui ho avuto a che fare, visto che alcune si sono anche complimentate. Ciò in cui mi rendo conto di essere più bravo è il sesso orale. Non avendo però una partner fissa, riflettendoci, ho capito che è meglio evitare il sesso orale, per non incappare in malattie non desiderate. Il problema arriva qui: non sono bravo nei rapporti classici. O meglio, non sono capace proprio meccanicamente, ad esempio durante la posizione del missionario. So che alle ragazze piace molto, ed effettivamente, idealmente, piace anche a me, perché dà un'idea di totale controllo ma anche di maggiore intimità. Il punto è che ogni ragazza con cui ho a che fare, senza che io faccia mai niente (non sono per niente uno che si vanta o che parla delle sue esperienze sessuali), pensano quasi sempre che io sia un dio del sesso. Non so neanche come spiegarvi bene il mio problema. Non so proprio "muovere il bacino". Ho problemi durante la penetrazione in sostanza. Ho anche pensato che possa influire il fatto che sono alto 1.90, ma non credo che gli uomini alti facciano tutti fatica durante la posizione del missionario. A breve vedrò una ragazza che mi piace da morire con cui so quasi per certo che andremo a letto insieme, perciò ora sono nel panico, perché so di non essere bravo. Non avrebbe senso parlarne con lei perché non è una potenziale partner fissa, ma una ragazza con cui avere un rapporto occasionale. Il punto è che non voglio fare la figura dell'imbranato nel "sesso classico". Le mie esperienze, in effetti, sono più che altro legate al sesso orale. Come posso fare per "arrivare preparato"? Avevo anche pensato di usare alcuni miei risparmi per andare con una escort per fare pratica e non arrivare impreparato, per quanto io non navighi nell'oro. Ci tengo tantissimo a non fare brutta figura con la ragazza che mi piace. Vi prego, aiutatemi, in qualche modo..

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
una escort non è risolutiva, tra l’altro quello che, teoricamente, potrebbe imparare nel sesso mercenario, non è assolutamente trasportabile nella relazione a due, scaldata d’amore, sintonia, impaccio, ansie, paure.

La sessualità inoltre, non è un fare ma un essere!

Sarebbe più utile una consulenza con un mio collega, dove poter dipanare le sue ansie relative all’impaccio sessuale che, sicuramente, partono da altri luoghi dell’anima, e non del corpo.
[#2] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Innanzitutto, grazie della celere risposta, gentilissima dottoressa Randone!
Ho scritto qui in psicologia perché la mia ansia nei confronti dell'imminente incontro con la ragazza di cui parlo non è la causa del mio essere impacciato, ma è la conseguenza!
So essere abbastanza oggettivo, e dico chiaramente di non essere capace. Mi fa sentire stupido, perché parlando un po' in giro sento che praticamente il missionario è la posizione più in voga, la classica. Ed in effetti è davvero la più comune, eppure io non sono proprio capace a realizzarla. Le ginocchia, le gambe, mi si stancano. E non riesco bene a capire quale sia il movimento da compiere. Mi sento così a disagio anche a parlarne dietro a uno schermo, perché vorrei imparare ma non so come fare. Mi trovo scomodo e sono molto scoordinato.
[#3] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

quale insistenza sulla posizione del missionario, quella "..davvero la più comune..?

Perchè stare nell'ovvio?
Perchè non proporre quello che a Lei piace,
che La fa sentire a Suo agio?

Sa che ripetitività persare ad una unica posizione?
e poi, perchè ipotizzare che alla prossima ragazza che incontrerà deva piacere solo o soprattutto quello in cui Lei non riesce bene?
[#4] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Gentilissima dottoressa Brunialti, grazie per la risposta!
Tra le posizioni che preferisco (scusate se risulto volgare, ma non saprei come altro indicarle) ci sono quella con la ragazza sopra di me e quella con lei a 90. Non vorrei apparire come uno pigro e soprattutto non voglio che mi dica chiaramente di mettermi sopra di lei.
In precedenza ho avuto un'esperienza con una ragazza. Le ho fatto del sesso orale e lei mi ha adorato (tant'è che me l'ha scritto anche il giorno dopo tramite messaggio, che sono stato fantastico), però poi subito dopo voleva che io mi mettessi sopra di lei, io ci ho provato ma sono stati momenti di pura ansia. Ero partito tranquillo, poi.. Oddio, non so come spiegarlo, mi scuso ancora se uso espressioni volgari.. Diciamo che sono proprio impacciato, non riesco a fare il classico "Dentro-fuori". Forse può aver influenzato il fatto che la ragazza di quella volta fosse alta 1.55-1.60 e io sono 1.90.
Così sul momento le dissi scherzando "No, ora non mi va" e presi a baciarla, ma mi sentivo un idiota nel non essere pratico nel farlo in quella posizione.
Non essendo pratico, ho paura che questa situazione possa ripresentarsi, e le opzioni sono due:
1) Devo imparare a farlo alla missionario e NON so come imparare
2) Devo trovare una "scusa" divertente valida per ogni occasione per virare verso un'altra posizione
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
“Non essendo pratico, ho paura che questa situazione possa ripresentarsi, e le opzioni sono due:
1) Devo imparare a farlo alla missionario e NON so come imparare
2) Devo trovare una "scusa" divertente valida per ogni occasione per virare verso un'altra posizione”

Le opzioni sono tre:
Conoscersi a fondo con l’aiuto di un clinico.

Le ripeto, la sessualità è un essere, non un fare.

Auguri per tutto.
[#6] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Gentilissima dottoressa Randone, purtroppo ora non ho la disponibilità economica per degli incontri con uno/a psicologo/a. Per questo scrivevo qui, per ricevere anche dei piccoli accorgimenti su come potermi comportare, perché questa situazione mi genera forte preoccupazione. Inoltre, se anche avessi i soldi per delle sedute, l'incontro con la ragazza citata nel mio primo post avverrà a breve, e non ci sarebbe il tempo sufficiente per una buona psicoterapia.
Per questo vi chiedo, ora più direttamente: come posso affrontare la situazione senza apparire come un completo incompetente?
[#7] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
I clinici Li trova anche in convenzione, e non erogano “istruzioni per l’uso”.

P er le indicazioni, gli scambi, ed i suggerimenti ci sono gli amici. Spero di non sembrarle lapidaria, ma la sessualità correla davvero con tanto altro rispetto a ginocchia piedi, posizione stesso orale
[#8] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Intendo dire che focalizzare la propria attenzione su quello che "non" Le piace
non produce nulla di buono;
del resto nella sessualità ci si comporta come ad ambedue piace.

Se invece una certa cosa Le piace ma "non" ci riesce,
altra questione.

La prima scatena l'ansia,
la seconda richiede apprendimento.
Ma un apprendimento rivolto a se stesso, non focalizzato al risultare "bravo a letto" nel giudizio dell'altra.

Siccome dal Suo consulto non ho ben capito
se Lei ha chiara questa differenza importante...
[#9] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Vi ringrazio tantissimo, siete state gentilissime nel rispondermi!
Anche se con poche parole e solo attraverso uno schermo, mi avete dato un po' di consolazione facendomi capire che devo focalizzarmi su cosa piace a me, senza farmi troppi problemi come sto facendo adesso.
Grazie ancora!
[#10] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012


"... focalizzarmi su cosa piace a me, senza farmi troppi problemi come sto facendo adesso." .

Proprio così.

Saluti cordiali.