ansia  
 
Utente 462XXX
Salve, da alcuni mesi avverto problemi di respirazione,in particolare avverto difficoltà
ad effettuare respiri profondi, e affaticamento in generale. Inoltre avverto muco in gola (non so se si tratti di muco però... ho notato che aumenta -ma non ne sono convintissimo- dopo una risata) che non riesco ad espellere e quindi cerco di rimuoverlo "raschiando" la gola.
A volte durante la giornata sento un fischio(?) durante un'espirazione forzata (volontariamente, proprio per cercare di sentirlo) , ma sembra provenire dalla gola,perché deglutendo il fischio va via e ritorna in altri momenti, anche a riposo. Con l'attività fisica non ho problemi e non ho mai avuto tosse.

Sono allergico alle graminacee, ulivo, pelo di gatto e cane, ma non penso che questo problema sia dovuto a questo visto che non ho gatto/cane in casa. Ho avuto problemi di allergia soltanto ad Aprile, con naso chiuso e congiuntivite, ma già da tempo avvertivo questo problema di respirazione. Così il mio allergologo ad Aprile mi ha prescritto: Zhekort, Revinty Ellipta, Singulair ed un antistaminico, questa terapia risolse la congiuntivite ed il naso chiuso, ma non i problemi di respirazione. Così a Settembre l' allergologo sostituì Revinty con Foster 200/6 (1 inalazione al mattino e 1 alla sera) ma a distanza di 3 mesi, non ho notato nessun miglioramento (non ho saltato un giorno ed uso lo spray correttamente)

Aggiungo che sono in cura per esofagite e gastrite (diagnosticata con gastroscopia) da Agosto con Omeprazen, situazione leggermente migliorata ma a volte sento ancora forti bruciori arrivare fino in gola.

Ho effettuato inoltre una visita dallo pneumologo e spirometria a Dicembre, egli ha escluso l'asma, dicendo che si tratta di uno stato ansioso. 

Quindi vorrei chiederle, la terapia (Foster+Singulair) che non mi ha mai portato benefici, può far intendere che i miei problemi siano legati all'ansia o al reflusso? 

Aggiungo che sono ipocondriaco, e negli ultimi mesi la mia paura è proprio quella di soffrire d'asma.

Quindi vorrei chiedervi: cosa determinerebbe i miei sintomi? Potrebbe essere asma? Sia il medico di base, allergologo e pneumologo hanno escluso l'asma (anche auscultando il torace), ma ancora non riesco a risolvere la mia situazione... soltanto ansia o reflusso? Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo
32% attività
20% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I suio sintimi sono assolutamente tipici dell'ansia... Se poi lo pneumologo l'ha esclusa con un spirometria nella norma (spero in assenza di terapia altrimenti andrebbe riipetuta) può stare assolutamente tranquillo e continuare solo la terapia per la rinite (anche e sopratutto con frequenti lavaggi nasali con acqua salina ipertonica)...