Utente 475XXX
Salve,
il 19 dicembre 2017 ho finito la cura con Flagyl prescrittami dal mio medico curante (1500mg al giorno per sette giorni) per eradicare la Giardia lamblia scoperta agli inizi di novembre attraverso analisi delle feci e curata già con un ciclo di Zentel (1cp al giorno x 5gg) secondo indicazioni di un Dottore del Reparto Malattie Infettive Policlinico di Bari, ma che non mi aveva alleviato affatto i sintomi. La seconda
cura ha fatto sparire i sintomi (malassorbimento e diarrea) a parte uno che mi tormenta ormai da mesi: il prurito diffuso!
Mi tormenta soprattutto la notte.
So che i parassiti (anche morendo) rilasciano una sostanza fortemente urticante che entra in circolo nel sangue, inoltre
un effetto collaterale del flagyl è proprio il prurito o orticaria.
Ora ho già fatto due dei tre test sulle feci e risultano negativi.
Questo prurito mi sta letteralmente togliendo il sonno e lo allevio prendendo Atarax, anche se non scompare del tutto.
E' possibile che pur debellata la giardia il prurito sia la conseguenza di una intossicazione che ha bisogno di tempi piu lunghi per guarire?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se la sintomatologia clinica della infezione da Giardia, spero accertata in modo certo, è regredita con la terapia a base di Metronidazolo (stendo un velo pietoso sull'utilizzo dello Zentel nell'adulto e mi rammarico di come la Clinica delle Malattie infettive della Università dove mi sono laureato sia caduta a così infimi livelli) e la ricerca del protozoo eseguita più volte dall' occhio esperto di un Parassitologo ha dato esito negativo, il suo prurito non può da mesi dipendere dal Metronidazolo o dalla autolisi farmaco indotta della Giardia.
Un prurito diffuso "sine materia" cioè senza eruzioni cutanee di accompagnamento è invece un sintomo che non va mai trascurato perchè può essere espressione di un ampio ventaglio di patologie.
In tal senso le consiglio di consultarsi con il Curante ed eventualmente di consultare un ottimo Dermatologo (nella sua città c'è il Prof Mario Lospalluti che è persona seria, preparata e mai tronfia, anche se ha 30 anni di esperienza).
Se vorrà mi faccia sapere.
Cordialità.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 475XXX

Iscritto dal 2018
Gentilissimo Dott. Caldarola,
grazie per la risposta tempestiva.
Sospettavo che lo Zentel fosse stato inefficace. in realtà a Malattie Infettive Mi dissero anche che in alcuni casi un ciclo solo non bastava per cui bisognava ripetere un altro magari con un altro dosaggio oppure cambiare farmaco.
La dermatologa che ho consultato durante la ricerca della causa del mio malessere (quando già mi era esploso il prurito ma non avevo ancora ottenuto i risultati degli esami sulle feci) èla Dottoressa Ventura.
Per quanto riguarda il professor Lospalluti mi è già stato caldamente consigliato ma mi hanno detto che ormai è in pensione. magari ho avuto un'informazione sbagliata.
L'ultima volta che ho assunto il Flagyl è stato il 19 dicembre.
Anche il mio medico curante l'ha definito prurito sine causa E mi ha detto che se persiste dobbiamo indagare.
quel che è certo è che non ritornerò sicuramente al reparto malattie infettive del policlinico di Bari.
Grazie dell'attenzione,
La terrò sicuramente informato.

Cordialmente
Signor Piepoli
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il Prof Mario Lospalluti è in pensione ma visita privatamente e con un onorario contenuto.
E' anche una persona molto alla mano e sempre ottimista.
Troverà il suo numero di telefono sull'elenco telefonico.
Poi se vorrà mi faccia sapere.
Cari saluti.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 475XXX

Iscritto dal 2018
Grazie Dottore, Lei è di una gentilezza squisita.
Provvederò a contattarlo.
Avevo solo dimenticato di dire che all'epoca in cui mi fu diagnosticata la Giardia (primi di novembre) feci una ecografia addominale da cui non risultò alcun problema a parte una contrazione delle colicisti.
Premetto che sono uno sportivo e la mia alimentazione è molto controllata (povera di grassi saturi, iperproteica, alto contenuto di fibre, no zuccheri raffinati nè alcool nè farina 00)
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
intanto mi scusi per averle dato della signora. A volte capita.
Un prurito diffuso può essere espressione di una tendenza alla atopia, di una allergia specifica a un cosmetico come il sapone o il bagnoschiuma, può essere il primo sintomo di alcune patologie internistiche.
E' sempre un sintomo che non deve essere sottovalutato.
Chi ha esperienza quarantennale nella diagnosi delle malattie della pelle e dei loro sintomi è sicuramente la persona più indicata per programmare un iter diagnostico.
Anche perchè il Professionista che le ho indicato io ha una mente molto giovane ed aggiornata: per principio sono contrario a consigliare cariatidi le cui conoscenze scientifiche sono ferme a 20 anni fa.
Aspetto ad ogni modo sue notizie appena ne dovesse avere, se vorrà ovviamente.
Per intanto la saluto caramente.
Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 475XXX

Iscritto dal 2018
Grazie Dottore,
Provvederò domattina stesso a fissare un appuntamento con il Professor Lospalluti.
Intanto la saluto cordialmente.