Utente 945XXX
Buongiorno,buon Santo Stefano,

sono un uomo di 66 anni,in sovrappeso,mi sono operato il giorno 16 dicembre 2008 di ernia inguinale bilaterale,con anestesia epidurale,nel post operatorio ho riscontrato un ematoma poco al disopra della cresta iliaca destra,successivamente riassorbito,e un ingrossamento del pene e dello scroto,
mi è stata prescritta come cura una volta dimesso:
-edeven gel
-reparil cps
-clexane 4000
-pantorc cs 20 mg

in seguito l'edema al pene e allo scroto si sono sgonfiati anche se lo scroto non ha ancora raggiunto le dimensioni normali,
il fenomeno che mi sta spaventando è il seguente:
il giorno 24 dicembre sono andato al controllo ambulatoriale durante il quale il dottore ha premuto sulla ferita per fare uscire del sangue refluo,in seguito tornato a casa ho avuto frequenti fuoriuscite di sangue dalla ferita...che mi costringono a cambiare almeno due volte al giorno la medicazione...secondo il dottore è normale che del sangue che si è accumulato possa uscire..ma io noto che non si tratta di una modesta fuoriuscita di sangue e non è mista a siero..
vorrei sapere se questa situazione è tra annoverare tra la normalità postoperatoria o meno?se rientra come sintomo in qualche complicanza post operatoria da voi conosicuta e cosa mi consigliate di fare
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Questo tipo di fenomeni possono rientrare nelle complicanze possibili del decorso post-operatorio. Tuttavia la presenza di sangue che fuoriesce dalla ferita in abbondanti quantita' e la colorazione rosso vivo, se il fenomeno persiste, dovrebbero essere valutate quanto prima da un Medico.
Cordiali saluti