Utente 335XXX
Buonasera, oggi ho ritirato l'esito del tampone cervicale e vaginale che mi era stato richiesto dal ginecologo prima dell'isterosalpingografia vi spiego: a settembre dopo due aborti ho effettuato il tampone e risultavano tutti i risultati negativi ad eccezione dell'ureaplasma urealiticum, insieme a mio marito abbiamo fatto la cura con minocin 100, per 6 giorni, dopo ho ripetututo il tampone e risultava tutto negativo. A novembre ho fatto un controllo e il gine mi ha prescritto nuovamnete il tampone per vedere se era rimasto negativo, l'isterosalpingografia e l'isteroscopia. Ho fatto il tampone e risultano tutti negativi ad eccezione dell'ureaplasma parvum che risulta positivo con carica batterica intermedia, mentre ureaplasma urealitycum è negativo, con questi risultati il gine non mi ha fatto eseguire ne l'isteroscopia ne l'isterosalpingografia e mi ha prescitto la cura con bassado per 10 giorni. Io e mio marito abbiamo fatto la cura, ho ripetuto il tampone e risulta ancora positivo. ho contattato il laboratorio che mi ha detto che l'antibiogramma con la carica intermedia non lo eseguono, ma io come faccio a capire quale antibiotico devo prendere? Ora sono molto seccata perchè mercoledì dovevo fare l'isterosalpingografia e poi isteroscopia qualche giorno dopo. Posso effettuarla ugualmente o devo aspettare?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Ureaplasma parvum è stato identificato essere un batterio commensale facente parte del microbioma vaginale di una donna sana in età riporduttiva: la sua presenza non controindica l'esame