Utente 477XXX
Salve, sono una ragazza di 19 anni e sto con un ragazzo di 21 da 2 anni. Siamo fedeli e non andiamo con altri partner. Precedentemente entrambi abbiamo avuto solo una storia seria. Io ho sempre avuto rapporti protetti con il mio ex ragazzo, il mio attuale ragazzo pure tranne qualche volta ma mi garantisce che la ragazza con cui stava era sana e aveva la madre infermiera e dunque era controllata su queste cose.
Io e il mio attuale ragazzo abbiamo rapporti non protetti, io prendo la pillola. Purtroppo solo ultimamente mi stanno venendo paranoie e mi chiedo se posso aver contratto qualche malattia dopo essere stata poco prudente, mi sento frustrata e delusa da me stessa per il mio essere stata così poco attenta a questa cosa prima.
Il mio ragazzo mi ha detto che un paio di anni fa (quando stava con l'ex ragazza) era andato all'ospedale per una febbre alta e gli avevano fatto degli esami per controllare se era tutto a posto (anche per le mst) ed era risultato negativo, mi ha detto però che sul foglio che gli hanno consegnato non si leggono perché erano esami generici. Ne ha parlato con la madre e anche lei dice che si sono accertati anche di quello proprio per la febbre che non scendeva.
Posso stare tranquilla? Sia io che lui non abbiamo genitori, parenti che possono averci trasmesso malattie.
Volevo che facesse i test ma non ne vuole sapere perché dice che è inutile preoccuparsi perché frequentiamo solo noi.
Devo stare tranquilla? Né io né lui abbiamo mai avuto sintomi di nessuna malattia sessualmente trasmissibile. Ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Carissima signorina,
che il suo ragazzo le dica di non aver mai avuto comportamenti a rischio e di essere sano è quello che direbbe qualunque persona e non necessariamente in malafede.
Non capisco tuttavia perchè, almeno per le principali e più temibili MST, HIV e Sifilide, il suo ragazzo debba imporle la sua propria versione e lei debba accettarla.
E' una foma di prevaricazione mentale che io personalmente non condivido.
E' molto più semplice che entrambi vi rechiate presso un laboratorio, nello stesso giorno, per un test HIV di IV generazione e uno screening per la Sifilide (VDRL/TPHA).
Se risulterete entrambi negativi la vostra serenità di coppia sarà sicuramente incrementata.
Si deve fare l'amore per sentirsi appagati, non per essere divorati dai retropensieri come sta succedendo a Lei.
E l'unico modo concreto è fare i test.
Ne parli con tranquillità e fermezza: se il suo partner la ama non si sottrarrà a un prelievo di sangue per la tranquillità sua propria e della sua compagna.
Cari saluti.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 477XXX

Iscritto dal 2018
Riesce per cortesia informarmi dei costi del test?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Immagino non oltre i 50 EUR.
Cari saluti.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 477XXX

Iscritto dal 2018
Come posso nel frattempo non farmi prendere dall'ansia e dal panico? Oggi ho avuto delle crisi..
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
beh...non si fasci la testa prima di essersela rotta.
Saluti,
Caldarola