Utente 478XXX
Buonasera dottore...ho 18 anni e il 10 settembre ho avuto un rapporto a rischio con un uomo più grande di me e ho saputo che ha avuto rapporti con molte persone donne e non...con lui è successo solo 5 o 6 volte di cui una c'è stato un rapporto orale con contratto di sperma.Dopo circa 2 settimane ho donato il sangue all'Avis e i risultati erano tutti negativi...Ma non sono tranquilla perché credo per via di varie fonti che in pochi giorni i risultati non sono attendibili è così?....
Aiutatemi per favore sono disperata.
Ultimamente sto avendo spesso l'influenza e da circa 7 GG ho un'infezione da candida (probabilmente) con perdite liquide e a volte bianche con odore di ammoniaca...il mio medico ha detto che non c'è un legame con l'HIV ma vorrei anche un vostro parere...
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
intanto spero che nel compilare il modulo AVIS lei abbia con onestà intellettuale dichiarato di aver avuto dei rapporti a rischio: sicuramente l'avrebbero rimandata a 4 mesi dall'ultimo.
Non averlo dichiarato è un gesto che annulla l'intrinseca volontà di aiutare il prossimo donando il sangue.
Tanto premesso, in genere i prelievi e le sacche vengono sottoposti sia a screening immunosierologici di I livello, sia a valutazioni di II livello.
Tra questi i NAT test per HIV - HBV - HCV che, secondo le indicazioni dei CDC di Atlanta sono probativi già al 12esimo giorno dall'evento a rischio.
Del risultato dei test viene ovviamente data copia al donatore.
Lei dovrebbe avere tale copia.
Nel caso non la abbia, si rechi al centro AVIS e facendo mea culpa esponga ad un medico il suo problema.
In quanto alle perdite vaginali, se sono liquide con odore di ammoniaca è molto verosimile che siano legate alla Gardnerella o alla presenza di una Tricomoniasi.
A tal fine un tampone vaginale per
-Germi comuni
-Protozoi
-Mycoplasma Spp, Ureaplasma Urealyticum, Chlamidia spp
-Miceti
credo che si imponga.
Spero sia vaccinata contro HPV perchè diversamente è utile valutare la presenza di HPV DNA sempre su tampone vaginale.
Credo che di questo debba tuttavia parlare con il Ginecologo.
L'influenza non c'entra niente con una eventuale infezione da HIV ma con il periodo stagionale.
Saluti cordiali.
Caldarola.