Utente 418XXX
Buongiorno dottori, ho conosciuto una ragazza e mentre parlavamo del più e del meno lei mi ha raccontato che alla nascita era portatrice sana eptatite B. Mi ha detto che poi ha fatto una serie di vaccini quando era piccola ora non so quali nel dettaglio e ora non lo è più al 100%
Volevo fare due domande
1) a livello medico è possibile che un portatore sano non lo sia più facendo determinati vaccini ? Vorrei capire se mi ha mentito
2 ) con scambio di baci si rischia qualcosa ?

Grazie per l’attenzione
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
se la sua ragazza ha più o meno la sua età è molto difficile che abbia contratto l'Epatite B alla nascita, anche se la madre fosse stata affetta da una Epatite Cronica Attiva (ECA), HBV correlata e ad alta infettività, perchè era già in uso la provvidenziale pratica di somministare alla nascita, in tali casi, immediatamente immunoglobuline anti HBV e una schedula vaccinale adeguata.
Quello che raconta la sua ragazza è poco verosimile: se affetta da epatite cronica o semplicemente portatrice sana è raro che il virus HBV possa essere elimininato somministarndo non meglio specificati vaccini, anche se, per onestà di intelletto, sono segnalate delle eliminazioni spontanee del Virus HBV con conservazione di una immunità anti HBsAg.
Ma questo non si racconta, si dimostra con i test immunosierologici e di biologia molecolare alla mano.
La trasmissione di HBV è possibile con il bacio: in tal senso il virus ha una potenza infettante almeno 10 volte maggiore dell'HIV. Sono acquisizioni ormai consolidare da decenni.
Ovviamente occorre uno scambio di saliva abbondante, che uno dei parner sia portatore del virus ed abbia una alta carica virale (in genere sono i soggetti HBe positivi e privi di anticorpi HBeAb).
Lei può, se intende continuare la relazione, efficacemente mettersi al sicuro dosando il suo titolo Anti HBs e verificando di non essere portatore dell'HBsAg.
Un titolo anti HBs uguale o superiore a 10mUI/L le assicura l'immunità contro l'epatite B e non è improbabile che lei lo possegga perchè dovrebbe essere stato vaccinato obbligatoriamente.
In caso contrario potrà effettuare il vaccino con la schedula 0 -1 -6 mesi e scongiurare ogni rischio di contagio.
Cordialità.
Caldarola.