Utente 478XXX
Salve sono una ragazza di 29 anni ..il 6 settembre 2016 ho subito un intervento di tiroidectomia totale. Durante l'intervento nello scollamento della tiroide mi hanno creato uno stupore del nervo ricorrente,infatti appena svegliata non riuscivo a parlare, inoltre con entrambe le corde vocali che non si muovevano e non riuscivo a deglutire liquidi con il tempo è passato.Solo dopo il primo mese ne ha iniziato a muoversi una e ho iniziato la logopedia per sei mesi perché non avevo voce .Ma nonostante io abbia terminato la logopedia è rimasta una corda leggermente piegata ,il problema è che quando faccio uno sforzo fisico maggiore inizio ad affannarmi e mi inizia a mancare l aria ed ansimare ,questo perché non mi arriva sufficientemente aria il cuore inizia a battere all'impazzata e mi devo fermare ....ce una soluzione come potrei risolvere il problema?
[#1] dopo  
Dr. Gaetano Moccia
28% attività
20% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Salve , dovrebbe praticare una fibrolangoscopia diretta per valutare l'assetto anatomico e funzionale del piano glottico. Da quanto scrive non si riesce a definire cosa e' residuato: paresi in adduzione ? Lei scrive infatti : quando faccio uno sforzo fisico maggiore inizio ad affannarmi e mi inizia a mancare l 'aria. Cmq pratichi una visita specialistica e sara' tutto piu' chiaro.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 478XXX

Iscritto dal 2018
Intanto grazie della sua risposta... so che devo fare una visita specialistica ma era per avere un riscontro prima....cmq io penso che non mi arrivi sufficiente aria perché questa corda è piegata e quindi non riesce a passare a sufficienza ..perché è rimasta paralizzata dall' intervento
Cordiali saluti