Utente 478XXX
Salve,
È possibile che dopo aver fatto un lavaggio con fisiologica in vena a un pz hiv positivo sotto terapia lo schizzo della fisiologica mi possa aver contagiato?
Consigliate un test hiv?
Ho fatto le analisi e l. Elettroforesi proteica era alterata e un più avevo una leggera proteinuria e una leggera anemia 11.40(consoderando che la sera stessa delle analisi avevo le mestruazioni)
[#1] dopo  
Dr. Michele Piccolo
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile utente, la domanda apparentemente semplice richiede una valutazione complessa. E' un'operatrice sanitaria di professione(nella cartella clinica professionale ha una valutazione clinica dello stato ex ante?); lo schizzo della fisiologica da dove è scappato(dal tubo al momento dell'estrazione dalla boccia?) la fleboclisi era stata protratta per un tempo sufficiente per pulire il cono dell'ago dal sangue? il paziente HIV in che stato di viremia e\o risposta sierologica si trovava? Se è un operatrice sanitaria le consiglio di approfondire con il medico competente aziendale e\o con chi si occupa di profilassi post esposizione. Dei controlli sierologici, senza troppa ansia, potrebbero essere utili. In merito ai valori che riporta è difficile pensare che lo stesso giorno della possibile esposizione ad un agente infettivo si abbiano delle alterazioni: occorre un tempo di latenza, cordialità
[#2] dopo  
Utente 478XXX

Iscritto dal 2018
Grazie il medico competente mi ha consigliato un autotest che ho eseguito ieri con esito negativo per fortuna il pz non aveva un alta viremia
[#3] dopo  
Dr. Michele Piccolo
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
ottimo, penso che non ci siano problemi, ad ogni modo mi sembra di capire che si sottopone a controlli regolari, questa è un'importante garanzia per effettuare diagnosi precoci(davvero utili con i farmacia attualmente a disposizione)saluti