causa  
 
Utente 305XXX
Salve,16 mesi fa dopo 14 giorni di febbre alta negli ultimi giorni,è con sbandamenti,vista doppia mi recavo in ospedale...
Li non capirono subito la febbre alta e dolori alla pancia,sbandamenti e altro cosa fosse, solo il giorno dopo con insistenza di mio padre mi visito un neurologo che mi fece fare risonanza magnetica.ISCHEMIA CEREBRALE CON EDEMA CEREBRALE..nelle analisi usci il CMV è molto probabilmente la causa della dissezione arteria vertebrale dissero che era proprio per la potenza che mia aveva preso questo virus che stava prendendo anche altre zone.. 3 settimane in reparto neurologico è poi trasferito per altre 2 settimane per azzerare il CMV..
a distanza di 16 mesi ho a febbre da 3 giorni..il primo giorno si aggirava su i 38..prendevo tachipirina scendeva del tutto per poi ripresentarsi dopo 7 ore con brividi e saliva a 38..
Il 2 giorno ho iniziato la cura antibiotica ZIMOX più GRINTUSS per la tosse,da quasi 24 ore la febbre scende è poi risale fermandosi a 37\37:1
io prendo la cardioaspirina,oltre ai mal di testa che purtroppo li ho giornalieri anche senza la febbre,ho un forte dolore dietro ai polmoni a volte vanno anche più in basso..
Vorrei sapere dato la mia preoccupazione se può essere la riattivazione del CMV,e quindi fare le analisi degli anticorpi CMV
le ultime analisi le ho fatte il 14\12\2017 quindi un mese fa
CMV ANTICORPI
IGG 264 PROTETTIVO SE >6
commento=protettivo
IGM=0.30 assenti se <90
Commento: assenti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non conosco per nulla la sua storia clinica, le sto fornendo un consulto telematico basato sul suo racconto anamnestico e dunque tutto non potrà che essere approssimativo.
Il CMV non può in alcun modo essere considerato la causa della dissezione dell'arteria vertebrale che riferisce, sempre che non si sia trattato di una dissezione di una placca ateromasica della arteria vertebrale che mi pare ipotesi più plausibile. Tra l'altro a quale arteria vertebrale si riferisce: dx o sn? Sa bene che sono due che poi confluiscono nel Tronco Basilare.
Ovviamente in quanto agli altri sintomi che riferisce capisce bene che poco posso dirle senza visitarla.
Per quanto riguarda la riattivazione presunta del CMV posso assicurarla che le analisi di un mese fa non mettono in evidenza alcuna riattivazione ma una infezione recente, se si considera il titolo delle IgG e il cutoff del laboratorio.
Per verificare la situazione attuale sarebbe opportuno ripetere gli stessi esami e paragonarli con i precedenti.
Se lo farà e vorrà tenermi informato sarò lieto di fornirle il mio parere.
Saluti cari.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dottore Caldarola
la ringrazio innanzitutto per la sua gentilissima risposta
Allora la dissezione riguarda l'arteria vertebrale desQuintdi .
quindi è possibile che la dissezione già c'era??
È se si il CMV ha potuto contribuire a quello che ho avuto??

RM ENCEFALO(la prima effettuata)
Allo stato attuale:sistema ventricolare morfo volumetrica mente ai limiti con strutture della linea mediana in asse.Si apprezza estesa zona di alterato segnale tipo edema citotossico a livello dell'emisfero cerebellare destro(territorio pica),al verme con altri spot di simile alterazione di segnale all'emisfero cerebellare sinistro ed a sede corticale occipito mesiale sinistra.non significativo enhancement dopo contrasto(anche in fase tardiva).
I reperti potrebbero essere riferibili a lesioni ischemiche emboliche(origine cardiogena) non potendosi escludere natura di patologia vasale(vasculite)

ANGIO RM E RM ENCEFALO (a distanza di 3 giorni dalla prima)
Diceva in più:
Mostra un regolare segnale da flusso veloce e normale calibro e decorso delle carotidi interne,sifoni carotidei,arteria basilare e principali rami di divisione endocranic
Mancata visualizzazione dell'arteria vertebrale DX.
ESAME ECOCOORDOPPLER DEI TRONCHI SOVRA AORTICI(TSA)
ispessimenti intimali diffusi delle CC nei limiti per età
A DX e A Sin:
Assenza di formazione ateromasiche del restante asse carotideo esplorato.calibro decorso vasale nella norma
DOPPLER PW
arteria vertebrale DX visibile solo nel tratto intermedi,insonorizzabile,come da occlusione all'origine.
Arteria vertebrale sin.pervia e normosfigmica

ECD TSA (FATTA 8 MESI DOPOA ssib
Pregressa dissezione a DX
Calibro a DX di circa 1.5 mm
a SIN. di circa 4.7 mm

Quindi Dottore come ho scritto all'inizio può darsi che la dissezione era congenita?

Secondo lei il CMV non ha contribuito? È stata una coincidenza?

Quindi il CMV si può riattivare giusto?
Faro di nuovo le analisi anticorpo è le faro' sapere
Intanto aspetto le vostre riposte
Grazie mille Dottore
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
la dissezione della vertebrale Dx non andava valutata con l'angio RM o con un banale color doppler dei TSA ma con una Angio -TC con mdc che partisse dal bulbo aortico e che fosse "tirata" come si dice in gergo anche sul circolo endocranico.
L'angio TC è infatti assai più sensibile nel segnalare le alterazioni di parere ed eventuali falsi lumi, ancorchè obliterati, non solo del Color doppler ma anche della stessa Angio RM, dal momento che evidenzia la struttura delle pareti vasali e non si basa sul segnale di flusso.
Ad ogni modo non potendo valutare de visu la documentazione devo prenderne atto e concludere che lei è andato inconto ad un episodio ischemico da ipoperfusione della parte posteriore del circolo di Willis.
In tutto questo ritengo che il CMV non abbia alcun ruolo: se di dissezione si è trattato.
Spero che gli esiti dell'episodio siano regrediti.
Il CMV come tutte i virus della famiglia degli Herpetoviridae può riattivarsi, ma le riattivazioni in genere sono clinicamente mute.
Se farà gli esami consigliati e ne avrà piacere me ne comunichi il risultato.
Nell'attesa di rileggerla la saluto cordialmente.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottore
Le scrivo
ANGIO TAC ASSI CAROTIDEI
(spero che lei intendeva questo)

Regolare aspetto dell'arco aortico che non presenta significative calcificazioni in relazione all'origine dei TSA normale origine,decorso e calibro dei TSA
a destra :carotide comune regolare per calibro,decorso ed opacizzazione del lume. Bulbo di regolare calibro e pervietà. Normale calibro dell'arteria carotide interna sino al forame carotideo
L'arteria vertebrale omolaterale è ipoplasica sin dalla sua origine con lume pervio ma filiforme(DT 2 mm)

A sinistra:carotide come la destra
Ectasia compensatoria dell'arteria vertebrale sinistra (DT 5 mm)

A carico dei vasi esaminati non si apprezzano alterazioni parietali né segni di dissezione

Dottore questa intendeva lei??
Per quanto riguarda l'edema creatosi
Facendo successive risonanze c'era la regressione ,anche se da allora ho sempre mal di testa(dolori e giramenti) appena mi sveglio fino a quando vado a dormire..non passa mai
I dottori dicono che è una cefalea tensiva
Aspetto una sua risposta Dottore
La ringrazio tanto
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
era come pensavo.
Lei non ha avuto alcuna dissezione della aerteria vertebrale dx ma una sua occlusione trombo - embolica.
Ha una vertebrale dx congenitamente ipoplasica vicariata dalla sn che è diventata ectasica.Ciò assicura un flusso adeguato nel sifone basilare. Ma la ristrettezza del lume della vertebrale dx la espone sia a fenomeni trombotici che ad occlusione da parte di emboli.
Sarebbe bene a tal fine che verificasse, se non lo ha già fatto, di non avere a livello cardiaco un Forame Ovale Pervio (PFO) da cui potrebbero partire microemboli.
L'esame di screening è l'Ecocardiogramma transtoratico previa iniezione di soluzione per Ecocontrasto agitata ed in corso di una vigorosa manovra di Valsalva, eventualmente integrato da un color doppler transcranico.
Se di dovesse osservare il passaggio di bolle attraverso il setto interatriale occorrerebbe una valutazione accurata del PFO con una Ecocardiografia Transesofagea per valutare le dimensioni del forellino e decidere il modo migliore per chiuderlo.
In quanto alla RM che segnala un edema citotossico stranamente senza enanchement dopo somministrazione di mdc dovrei vedere le lastre. In genere i tessuti edematosi cerebrali lasciano passare facilmente il Gadolinio per l'alterazione della barriera emato encefalica, tanto più che il referto parla di vasculite come possibile causa, oltre alla sofferenza ischemica che mi pare più plausibile.
In tutta questa storia ritengo che il CMV non c'entri assolutamente nulla.
Se c'è stata regresione dell'edema e non vi sono esiti alle RM di controllo sicuramente è verosimile l'ipotesi di una cefalea muscolo tensiva che le provoca i sintomi da lei lamentati.
Certamente la terapia anti aggregante si impone o con l'ASA o con il Clopidrogrel, che è clinicamente più efficace e assai meno gastrolesivo.
Di più non posso dirle, se non che la situazione mi sembra meno drammatica e ora più comprensibile di come l'aveva presentata in principio.
E' il limite del web.....
La saluto caramente.
Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno carissimo Dottore
mi e' stato fatto L' ESAME ECOTRANSESOFAGEO

"Auricola sinistra libera da trombi e/o contrasto spontaneo,con buone velocita' di svuotamento.
Atrio sinistro libero da trombi e/o contrasto spontaneo.
Assenza di immagini riferibili a vegetazioni sulle valvole mitralica ,aortica,tricuspide e polmonare.
Aorta ascendente ,arco ed aorta discendenti di normali dimensioni in assenza di placche ulcerate e/o mobili .
Assenza di shunt a livello interatriale,test di contrasto negativo a riposo e con Valsalva."

Per quanto riguarda il mio ultimo controllo lo effettuato il 1/4/17 (a distanza di 6 mesi e mezzo del mio ricovero)

ANGIO-RM INTRACRANICA
RM ENCEFALO(SENZA CONTRASTO)
RM ENCEFALO CON DIFFUSIONE

" Al controllo attuale non evidenza di lesioni focali del tessuto encefalico sotto e sopratentoriale normali dimensioni del sistema ventricolare
Si apprezzano gli esiti stabilizzati di pregressa sofferenza ipossico/ischemica in regione cerebellobasale destra
Non evidenti alterazioni di segnale nello studio in diffusione
Non apprezzabile l'arteria vertebrale destra,normale segnale di flusso negli assi carotidei"

Dottore lei dice "Ma la ristrettezza del lume della vertebrale dx la espone sia a fenomeni trombotici che ad occlusione da parte di emboli."
Da come ho capito mi puo' ricapitare con un alta percentuale di nuovo lo stesso avvenimento
per evitare tutto cio' potrebbero farmi qualcosa??o devo sperare nella buona sorte?

Altra cosa che le vorrei domandare e' secondo lei questi mal di testa fissi che ho,possono dipendere dall'edema che non si e' riassorbito del tutto?? scusi la mia ignoranza in materia

NON SA QUANTO E' MI AIUTO..LA RINGRAZIO TANTO!!
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
l'eco transesofageo esclude il PFO.
Gli esiti ipossico - ischemici, come da referto, sono ormai stabilizzati e non causa della sua cefalea che è certamente muscolo tensiva.
La sua vertebrale destra è di 1 - 2 mm e l'angio RM neppure la percepisce: tuttavia appare pervia all'angio TC.
Non deve sperare nella buona sorte ma deve essere disaggregato: come le ho detto nel suo caso il Clopidogrel è preferibile all'aspirina ed è meno gastrolesivo.
Ne parli con chi la segue, ovviamente.
Per il resto può condurre una vita normale.
Passi un buon fine settimana.
Saluti.
Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dottore Caldarola
Spero che abbia passato un sereno weekend
Ritornando al CMV rifaro' gli esami per scongiurare una possibile riattivazione..
Basta solo fare gli anticorpi IgG e IGM??oppure anche qualche altra cosa?

Poi Dottore le volevo domandare un'altra cosa,ho la sensazione di calore che parte da sotto la schiena che a volte tende a salire fino alla testa ,questo dalla prima volta che ho scoperto di avere il virus,anzi era partito già 3-4 mesi prima,
Me lo fa quando mangio,oppure sto accappottato e incappucciato,anche nel periodo estivo..
È una cosa normale per chi ha avuto il CMV?
Grazie mille dottore
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve
Si è un innocdnte fenomeno vasomotorio.
Il dosaggio delle IgM e delle IgG anti CMV sono più che sufficienti.
Ci risentiamo con i risultati alla mano.
Buona serata.
Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dottore Caldarola
le invio i risultati delle analisi:
06/02/18
ANTICORPI CMV
IGG: 274 UA/ml interpr.Positivo Commento:Corretto
IGM: 0.34 Interpr.Negativo Commento:corretto

cosi non li riesco a capire anche se non dovrebbero essere diverse da quelle precedenti di 1 mese e mezzo fa
14\12\2017
CMV ANTICORPI
IGG 264 PROTETTIVO SE >6
commento=protettivo
IGM=0.30 assenti se <90
Commento: assenti

QUINDI POSSIAMO SCONGIURARE UN RIATTIVAZIONE DEL CMV?? POSSO STARE TRANQUILLO DOTTORE??

DOTT. le voglio mandare anche i risultati dell'emocromo perche' io ho sempre gli stessi valori alterati da le analisi fatte sempre dopo il cmv
ora vi mando quelle di oggi:
RBC: 5.34 (4.5-5.8)
HGB: 15.5 (13-17)
HCT: 45.6 (40-50)
MCV: 85.4 (82-97)
MCH: 29.0 (26-32)
MCHC: 34.0 (32-37)
RDW-SD: 41.2 (40-52)
RDW-CV: 13.3 - (13.5-20)

PLT: 228 (150-400)
MPV: 10.5 + (7-10)
P-LCR: 29.4 (15-40)
PCT: 0.24 (0.19-0.38)

WBC: 6.67 (4.5-10)
NEUT: 26.4* (50-70)
LYMPH: 63.1* (20-45)
MONO: 6.7 (2-12.5)
EOSI: 3.7 (0.5-6)
BASO: 0.1 (0-2)
NEUT: 1.75 (1.5-7)
LYMPH: 4.21* (1-3.7)
MONO: 0.45 (0-0.7)
EOSI: 0.25 (0-0.4)
BASO: 0.01 (0-0.2

Dottore ho sempre questi leucociti alterati perche'??

POI HO FATTO ANCHE TRANSAMINASI,BILIRUBINA,SODIO,POTASSIO COLESTEROLO tutte nella norma tranne:
HDL COLESTEROLO: 29 (55-80)

Attendo vostra risposta
Grazie mille
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il CMV non mostra segni di riattivazione.
I parametri immunosierologici della volta scorsa sono perfettamente sovrapponibili ai risultati attuali.
Non ci sono criticità nell'emocromo tranne l'inversione di formula con una neutropenia relativa percentuale ma che non influisce sui valori assoluti dei neutrofili. (lei ha 1750 neutrofili/mmc).
Se avesse del vecchi emocromo potrebbe valutare se questa alterazione è costante, perchè in tal caso sarebbe una caratteristica costituzionale.
Per eccesso di zelo, se non l'ha fatto, eseguirei un pannello immunosierologico per la Mononucleosi:
anti VCA IgM+IgG
anti EBNA IgG
EBV EA IgM+IgG
tutti con metodica quantitativa.
Per quanto riguarda l'HDL, se il colesterolo totale è molto basso il valore ci può stare (lei assume statine?)
Se il colesterolo totale è nella norma ripeterei l'esame prima di trarre conclusioni perchè l'errore di laboratorio non si può mai escludere.
Se vuole mi ricopi i valori di Col. Totale, Trigliceridi, LDL, così posso farmi una idea più diretta.
Saluti cordiali.
Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore come sempre.
Vi scrivo i valori dei neutrofili degli emocromi da me effettuati dopo il CMV
QUANDO AVEVO IL CMV SETTEMBRE/OTTOBRE 2016 I NEUTROFILI ERANO SU I 10.30
POI
13/03/17
NEUT: 4.69
10/04/17
NEUT: 4.35
28/06/17
NEUT: 3.53
01/09/17
NEUT: 3.54
29/10/17
NEUT: 7.53
14/12/17
NEUT: 3.20
FINO AD ARRIVARE A QUELLO DI OGGI COME DETTO IN PRECEDENZA 1.75

PER QUANTO RIGUARDA LA MONONUCLEOSI HO FATTO 2 ESAMI DI EBV-DNA
11/04/17 E IL 07/09/2017
ENTRAMBI CON ESITO ASSENTI
LEI MI CONSIGLIA DI FARE LE ANALISI DA LEI CITATE ALLORA??

IN FINE VI DICO GLI ALTRI VALORI DEGLI ESAMI DI OGGI :
UREA: 44 (15-50)
GLUCOSIO: 94 (50-110)
CREATININA.0.91 (O.6-1.3)
ACIDO URICO: 4.1 (3.4-7.0)
COLESTEROLO: 118 (0-200)
TRIGLICERIDI: 111 (0-170)
HDL COLESTEROLO: 29 L (55-80)
LDL COLESTEROLO: 67 (50-130)
BILIBURINA TOTALE: 0.44 (0.00-1.0)
BILIBURINA DIRETTA: 0.20 (0.006-0.25)
CHE: 9063 (5300-12900)
AST/GOT TRANSAMINASI: 22 (0-40)
ALT/GPT TRANSAMINASI: 30 (0-40)
FOSFATASI ALCALINA: 65 (0-130)
LDH: 299 (240-450)
GGT. 29 (10-70)
CPK: 78 (0-170)
AMILASI: 60 (5-110)
AMILASI PANCREATICA: 30 (0-53)
LIPASI: 36 (0-60)
ALBUMINA: 4.3 (3.5-5.0)
PROTEINE TOTALI: 7.8 (6.6-8.7)
CALCIO: 9.2 ( 8.5-10.5)
SIDEREMIA: 145 ( 59-185)
FERRITINA: 207.9 (20-400)
ASLO/TAS: 128 (0-200)
PCR: 1.3 (0-5)
OSMOLARITA': 285 (260-290)
SODIO: 143 ( 135-148)
POTASSIO: 4.1 (3.5-5.1)
CLORO:102 (98-107)
LIPEMIA 7
EMOLISI 2
ITTERO 1

NO DOTTORE NON ASSUMO STATINE..

COME LEI GIA' SA SOLO LA CARDIOASPIRINA

GRAZIE MILLE
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Carissimo,
ho visto i suoi esami che sono moooolto migliori dei miei.
Per i neutrofili non si preoccupi: come pensavo è una caratteristica costituzionale.
il suo colesterolo totale è poco più di 100: è del tutto normale che il suo HDL sia basso, come del resto è molto basso(per fortuna) LDL.
Sia sereno e passi una tranquilla giornata.
Non c'è alcuna criticità nei suoi esami e non c'è bisogno di farne altri.
Cari saluti.
Caldarola.