Utente 439XXX
Buongiorno .Mio figlio che ha quasi 16 anni a novembre è stato ricoverato 1 settimana in ospedale per dolore addominale poi accompagnato da febbre serale e innalzamento dei globuli bianchi.A causa di Tbc della sorella che era stata infettata 8 anni fa,gli viene eseguita manteux.I tradermoreazione di manteaux iperemia senza infiltrato 1cm,poi ripetuta su altro braccio iperemia senza infiltrato di 1.5x2.5.Quantiferon positivo.Era già stato trattato 8 anni fa con isoniazide x 3 mesi, nonostante manteaux negativa , la sorella aveva contratto una forma chiusa.L ecografia addominale esclude problemi è parlano di dolore addominale di tipo funzionale.Ora mi propongono profilassi di 6 mesi con isoniazide,nonostante non sia venuto a contatto con ammalati di Tbc,almeno per quanto ne sappiamo. I dolori addominali dopo mangiato si sono un po' ridotti,ma mi chiedo se questa nuova profilassi di 6 mesi sia indispensabile ,considerando anche che questa addominalgia non si è comunque risolta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
non capisco su quale base si possa proporre una profilassi di 6 mesi con Isoniazide senza neanche ripetere una Mantoux o un Quantiferon. Senza accertare cioè se possa esserci un focolaio attivo di TBC nell'organismo di suo figlio.
Per una algia addominale.
Carissimi saluti.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
La manteaux è stata eseguita 2 volte in ospedale come le ho precedentemente scritto.L esame del quantiferon eseguito in ospedale dava questo risultato tb1 Ag tb specifici 0.31 Tb2 Ag Tb specifici 1.33 conclusioni Positivo.Per sicurezza ho voluto ripetere l esame del quantiferon in altro ospedale è il risultato: TB1 Ag TB specifici(risposta linfociti T CD4) 8,83 UI/ml TB2 Ag TB specifici(risposta linfociti T CD4 è CD8) 9,47 .A novembre durante il ricovero in ospedale è stata eseguita radiografia al torace che non rivelava nessuna malattia in atto.La sorella 8 anni fa era risultata positiva alla manteaux dopo un infezione di Tbc nella sua scuola.Parlando con la pneumologa della Asl che seguiva il caso ho deciso di non fare la profilassi con isoniazide perché così hanno detto,che sono veramente rari i casi in cui si sviluppa la malattia. DOPO circa 2 mesi mia figlia ha avuto una forma chiusa di Tbc dove le sono stati prelevati 2 litri di acqua dai polmoni è poi la severa terapia per lungo tempo.Ora la stessa infettivologa che ha seguito mia figlia è fatto profilassi x 3 mesi anche a mio figlio,nonostante manteaux negativa ai tempi,vuole rifare profilassi x 6 mesi.perche' dice che sarà venuto a contatto col germe della Tbc anche se a noi non è stato segnalato nessun caso.Quindi io ora cosa devo fare?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
è evidente che c'è stato un malinteso:
"A causa di Tbc della sorella che era stata infettata 8 anni fa,gli viene eseguita manteux.I tradermoreazione di manteaux iperemia senza infiltrato 1cm,poi ripetuta su altro braccio iperemia senza infiltrato di 1.5x2.5.Quantiferon positivo.Era già stato trattato 8 anni fa con isoniazide x 3 mesi.."
Mi era parso di capire che gli esami risalissero ad 8 anni fa.
Chiarito che suo figlio ha due quantiferon positivi, che l'infettivologa che lo segue e di cui presumo lei si fida consiglia una profilassi con Isoniazide alla domanda:
"Quindi io ora cosa devo fare?"
le rispondo che deve seguire la collega che conosce suo figlio molto meglio di me, realmente e non per via telematica e presumo agisca in scienza e coscienza.
Non posso invece dirle IO a tergo di un monitor che cosa deve fare. Perchè sarebbero parole non suffragate dalla clinica. Parole al vento!
Posso tuttavia invitarla a sentire un secondo parere, questo senz'altro, ma sicuramente portando suo figlio da un secondo infettivologo in carne ed ossa e non virtuale.
Saluti.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno. Io non sarei molto convinta ad iniziare una profilassi con isoniazide per 6 mesi,sia perché leggo che il test del quantiferon non ha sufficienti studi su bambini è adolescenti,visto che mio figlio ha 15 anni e perché il primo esito della manteaux era di 1 cm e se non avesse avuto la sorella con Tbc 8 anni fa,non glielo avrebbero ripetuto ma considerato negativo.Oltrettutto 8 anni fa lui con manteaux negativa ha comunque fatto una profilassi con isoniazide per 3 mesi e poi ripetuta manteaux ancora negativa.Ora il problema di lieve addominalgia dopo i pasti non è stato ancora risolto è anche se mi è stato detto che può essere un problema non organico ma funzionale,andare a bombardarlo con 6 mesi di antibiotici non mi sembra cosa da poco.Per un altro eventuale consulto mi consiglia di rivolgermi ad un altro infettivologo o pneumologo?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
"Posso tuttavia invitarla a sentire un secondo parere, questo senz'altro, ma sicuramente portando suo figlio da un secondo infettivologo in carne ed ossa e non virtuale."
Glielo avevo già consigliato in replica #3.
Anche se sul quantiferon in tutte le fasce d'età ci sarebbe da fare un lungo discorso e una profonda disamina: io l'ho sempre guardato con diffidenza e ritengo che una mantoux ben eseguita e ben letta non abbia nulla da invidiare al quantiferon.
Che costa 20 volte di più....
A lei le conclusioni.
Mi tenga informato: lei capirà benissimo che essendoci in ballo dei colleghi "reali" ed essendo il mio un consulto virtuale, il mio ambito di "giudizio" sia molto limitato.
A presto.
Caldarola.