Utente 485XXX
Gentili Dottori,
vorrei chiedervi un parere sulla situazione di mia madre in relazione alla patologia indicata nel titolo.
L'età è di 82 anni, da anni è in cura per ipertensione e colesterolo alto. Soffre inoltre di una forma di diabete senile di tipo 2. Faccio presente che, a parte quanto detto sopra, le condizioni generali di mia madre sono discrete per l'età, essendo completamente autosufficiente e mobile.
Qualche mese ha fatto un consulto con cardiologo che auscultandola le ha rilevato una forma di soffio al cuore, e le ha prescritto un ecocardiogramma doppler (l'ultimo lo aveva fatto qualche anno prima).
L'esito di questo esame ha evidenziato una stenosi aortica severa (52 mmHg). Il medico che le ha fatto l'esame avrebbe suggerito un intervento chirurgico non invasivo per risolvere la patologia.
Comunque, in attesa di recarci dal cardiologo (a giorni), volevo chiederVi se l'intervento è necessario oppure se è possibile attuare una terapia conservativa di controllo. Se l'intervento fosse necessario deve essere per forza invasivo? (ho letto dell'approccio mediante tecnica TAVI che non implica un intervento chirurgico convenzionale).
Vi ringrazio anticipatamente del tempo che vorrete dedicare per rispondere alla mia richiesta.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Nessun dubbio sull'indicazione al trattamento della stenosi valvolare aortica.

Sulla base dello stato clinico, della tipologia di valvola e delle condizioni generali di salute si valutera' congiuntamente al paziente ed ai familiari quale sia la strategia più adatta al caso in questione: chirurgia tradizionale, minivasiva o TAVI.
Le possibilità per fortuna sono molte, tutte valide percorribili con pro e contro.
Si tratta solo di capire quale sia quella più indicata per la paziente.

GI
[#2] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per la risposta tempestiva e concreta.
A questo punto la visita cardiologica permetterà di decidere la strategia più idonea da seguire.
In caso di dubbi mi permetterò di chiederVi nuovamente un parere.
Cordiali saluti