Utente 948XXX
Ho 34 anni e da circa 10 mesi stiamo cercando di concepire il nostro primo figlio ad ora senza successo. A seguito di ciò e su consiglio della ginecologa di mia moglie ho fatto uno spermiogramma con i risultati seguenti:
Esame Macroscopico
Volume: 6 ml Colore: paglierino Ph:7,8 Coagulazione: presente Liquefazione completa Viscosità normale.
Esame Microscopico: n° spermatozoi/ml 6.000.000 Num totale 36.000.000
Cellule rotonde della linea germinale: 1.000.000 Leucociti: 1.000.000
Agglutinazione: assente Pseudoagglutinazione assente.
Motilità: dopo 60' dopo 120'
Forme A 5% 5%
Forme B 20% 15%
Forme C 30% 30%
Morfologia forme normali 3% Anomalie della testa 53% Anomalie della testa del tratto intermedio e della coda 44%.
TEST di capacitazione - MOTILITTA' Forme A 30% Forme B 40% Forme C 30%
Forme Normali: 5%.
La ginecologa ha indicato un consulto andrologico e indica una ecografia testicolare bilaterale dicendo che le difficoltà di concepimento naturale sono molto elevata. Volevo sapere una vostra opinione e se l'iter è corretto. Grazie e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

in sintesi il consiglio della ginecologa di sua moglie è corretto .

Infatti il suo esame del liquido seminale presenta una riduzione del numero, della motilità e della morfologia normale dei suoi spermatozoi.

Le consiglio di ripetere l'esame del liquido seminale e, se la sua dispermia dovesse essere confermata, bisognerà seguire l'indicazione ricevuta e consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana che valuterà la sua situazione clinica complessiva per cercare di capire la causa o le cause del suo problema ed impostare poi , se possibile, una terapia mirata.

Al momento aspetti a fare l'ecografia testicolare consigliata e segua invece le indicazioni dell'andrologo, dopo la sua valutazione clinica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
meglio fare un ecodoppler piuttosto che ecografia e basta: tanto per vedere la vascolarizzazione testicolare. Le consiglio di ripetere uno spermiogramma che è un esame fluttuante. Faccia comunque sapere come vanno le cose
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

indubbiamente l'esame seminale mostrerebbe una situazione abbastanza "compromessa " per il basso numero di spermatozoi e bassa motilità.
Diventa fondamentale ripetere l'esame seminale per verificare se tali anomalie vengano confermate o smentite e consultare uno specialista che possa organizzare gli eventuali accertamenti volti a capire se la situazione possa essere comunque migliorata
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 948XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per le vostre risposte. A seguito di queste e del consulto con il medico di famiglia farò eco color doppler venerdì prossimo e lunedì 12 ho visita presso l'andrologo.

Nel frattempo,ho fatto la ecografia ai testicoli con il seguente referto (che mi lascia piuttosto preoccupato):
Didimi regolari per volumi e strutture anche se si rilevano alcune microcalcificazioni sparse prive di significato patologico. A dx esiti di epididimite importante con cisti sia alla testa che alla coda. A sin. epididimo ancora nei limiti ma varicocele discreto da meglio valutare con doppler mirato.

Grazie ancora per la celerità delle vostre risposte.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

i problemi andrologici emersi con l'ecocolordoppler delle borse scrotali sono complessi e fondamentali per capire il suo quadro seminale e quindi vanno a questo punto valutati attentamente con l'andrologo che incontrerete il prossimo lunedì.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
l' ecografia mette in evidenza alcuni problemi che possono essere alla base (varicocele, pregressa infiammazione, forse cisti) o conseguenza (microcalcificazioni) del quadro seminale. Ci aggiorni su come vanno le case se vuole.