Utente 480XXX
Buongiorno, sono all'inizio della mia prima gravidanza, ultima mestruazione 5 gennaio (quindi direi di essere a 4+6 oggi). Ho l'apertura cartella al consultorio il 24 febbraio, nel frattempo ho svolto privatamente tampone vaginale che è risultato positivo alla gardnerella (indica solo positivo, non il numero di colonie). Inoltre ho svolto esami del sangue per toxoplasma, citomegalovirus e rosolia. Li avevo già svolti a maggio 2017 come esami pre concezionali, risultando immune al cmv, non immune alla toxo e con igg dubbio per la rosolia (valore di 9 dove 10 positivo);igm negativo (0.28). Lavorando coi bambini ho preferito eseguire la vaccinazione trivalente pur essendo già stata vaccinata e col richiamo fatto, così a fine giugno mi sono rivaccinata e ho aspettando i 6 mesi per ricerca gravidanza. All'esame di questa settimana le igg per la rosolia sono a 25,6(positivo> 12) ma le igm sono a 0.9 ( negativo <0.9, dubbio 0,9-1,1, positivo >1,1).
Le chiedo quanto segue:
1-La gardnerella va curata a inizio gravidanza? Se si, con cosa? Se volessi evitare farmaci, è possibile una remissione dell'infezione col solo utilizzo di lactobacilli ? Che rischi ci sono a utilizzare il metronidazolo così precocemente?
2-un valore di igm dubbio per la rosolia dovuto presumibilmente al vaccino e non all'esposizione al virus è ugualmente preoccupante? Devo svolgere ulteriori analisi? Ci sono rischi per il bambino?
3- sono portatrice sana di anemia mediterranea, prendo solitamente la folina nei cambio stagione, per la gravidanza devo aumentare il dosaggio di acido folico. La mia emoglobina viaggia dai 10,5 all'11,5 di solito. Non so valori di ferritina e sideremia, mai fatti.
Grazie per la risposta

Valentina
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se presente una vaginosi batterica (gardnerella vaginalis ed altri) questa va curata in gravidanza con metronidazolo topico vaginale senza alcun problema per la gravidanza (CDC di ATLANTA) , evitando il rischio di una infezione delle membrane amnio-coriali e rottura prematura delle membrane.
Il vaccino provoca un aumento delle IgM specifiche , in ogni caso è bene ripeterle .
Per l'acido folico sono sufficienti i 400 mcg (gamma ) giornalieri
SALUTI