Utente 476XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 28 anni della provincia di Milano. Fin dalla nascita sono affetta dalla sindrome di marcus gunn. Vorrei sapere se è possibile intervenire chirurgicamente e a chi posso rivolgermi. E' per me un disagio quando mi relaziono con gli altri e vorrei poter intervenire chirurgicamente se possibile. Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
c’e’ un mio articolo su Medicitalia su questo argomento

glielo allego

Nel lontano 1883, il dottor Marcus Gunn descrisse il caso di una ragazza di 15 anni con una ptosi congenita associata ad uno strano movimento dell’occhio durante la masticazione.
(Marcus Gunn Jaw-Winking Syndrome) In questa giovane paziente era associata anche una suggestiva ptosi palpebrale. I pazienti con la sindrome di Marcus Gunn hanno sempre una blefaroptosi in posizione primaria, pur sempre di grado molto variabile. Questa sindrome si presenta generalmente in maniera monolaterale. Il riflesso di Jaw Winking consta in una momentanea e spiccata retrazione della palpebra superiore conseguente ad una stimolazione del muscolo pterigoideo dello stesso lato. A questa particolare reazione segue un rapido ritorno alle condizioni basali o addirittura ad una chiusura della rima palpebrale piu’ accentuata.
Naturalmente piu’ accentuato e’ il fenomeno, piu’ e’ severa la situazione.
L’aspetto piu’ noioso di questa sindrome e’ proprio l’abnorme motilità dell’occhio ed è quello che generalmente e maggiormente disturba il paziente.

Oddio, forse una volta, oggi basta fare un salto su YOUTUBE, per trovare ragazzi e ragazze che hanno di questo fenomeno il loro superpotere oppure il loro essere Speciali, Super, unici, particolari, irripetibili.
Ed e’ questo a mio parere l’atteggiamento giusto da avere. Il pensare positivo ed il sentirsi speciali!!!

Il fenomeno di jaw winking potrebbe verificarsi aprendo la bocca, masticando, succhiando bevendo infatti i genitori sono i primi ad accorgersi della cosa, quando il bambino fa le prime poppate al seno o al biberon.


Cara Signorina,
Non ci sono al momento terapia mediche o chirurgiche consigliate, possiamo comunque aiutarla a ridurre il suo disagio...
controlliamo bene questi occhi...

buona giornata