Utente 936XXX
Gentili dottori,
chiedo scusa anticipatamente per il disturbo ma da qualche settimana sto vivendo letteralmente nell'angoscia!!
75 giorni fa ho avuto con un uomo un rapporto sessuale orale a rischio da me praticato.
A distanza di 3-5 settimane si sono verificati sintomi quali nausea prolungata per alcuni giorni e mal di stomaco, giramenti di testa, malessere generale simile ad uno stato febbrile anche se la temperatura corporea era al di sotto dei 37 gradi.
Dopo 10-15 giorni inoltre, anche la mia compagna ha accusato gli stessi sintomi che si sono protratti fino ai giorni scorsi e quindi ho il terrore di aver commesso un danno irreparabile!!
Da circa 8-10 giorni ad oggi infine sto accusando un indolenzimento nella zona inguinale e mi pare si sia leggermente gonfiata.
Ho il terrore che tutti questi sintomi possano essere collegati ad un contagio da hiv!!
A fine gennaio, quindi a distanza di 100 giorni dal rapporto, eseguirò un test hiv. Se dovesse risultare negativo, pur non avendo eseguito un test a 40 giorni, potrei considerarmi definitivamente fuori pericolo? Devo richiedere qualche test particolare?
Rispondermi, vi prego!! questa situazione mi sta distruggendo, non riesco ad affrontare più nulla serenamente!!
Vi ringrazio sentitamente per l'impegno e la costanza con cui portate avanti questa preziosa opera!
Cordiali saluti
93675
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Deve fare soltanto il test al 100° giorno; comunque la sua sintomatologia è aspecifica.
[#2] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille Dr. Baraldi per la sua disponibilità e celerità!
La cosa che mi incute timore è che alla fine del rapporto, praticato per intero con il preservativo, con l'eiaculazione dell'altro uomo ho avvertito un leggero sapore acidulo e temo per questo che il profilattico possa essersi lesionato con l'apertura della confezione o con i miei denti durante l'esecuzione del rapporto.
Il rischio in questi casi è da considerarsi elevato?
Inoltre il fatto che la mia compagna a distanza di giorni abbia accusato pressochè gli stessi sintomi deve suonare come un campanello d'allarme?
Mi sento veramente una persona ignobile!
Per quanto riguarda il test, posso rivolgermi ad una qualunque ASL oppure devo passare prima tramite il mio medico di base? E devo richiedere qualche test particolare?
Le chiedo scusa per il disturbo recato e la ringrazio fin da subito sentitamente.
Cordiali saluti
93675
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Stia tranquillo e richieda il test ad una qualunque ASL
[#4] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Ok, grazie!
cercherò di star tranquillo anche se, come potrà immaginare, penso mi risulterà arduo.
La disturberò nuovamente non appena avrò i risultati dei test.
Per il momento la ringrazio ancora per il suo appoggio.
Cordiali saluti
93675
[#5] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dott. Baraldi,
mi scuso sinceramente per il disturbo che le sto recando, ma l'attesa mi sta lacerando!
Continuo ad accusare un leggero dolore in corrispondenza delle ghiandole nella zona inguinale (non al collo o alle ascelle) che si è anche esteso ai testicoli, in particolar modo al sinistro.
Inoltre sia io che la mia compagna (soprattutto lei) continuiamo ad accusare spesso mal di stomaco, nausea e vertigini.
Il fatto che tutti questi problemi continuino a verificarsi può essere ricondotto al virus HIV?
Sono terrorizzato!
Porgo nuovamente le mie scuse per il disturbo.
Cordiali saluti
93675
[#6] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott. Baraldi,
le riporto l'esito degli esami di sangue e urine che ho eseguito a distanza di 100 giorni dal rapporto a rischio.
Per quanto riguarda HIV ed epatite, essendo il risultato negativo, posso definirmi definitivamente fuori pericolo o devo effettuare un altro test a distanza di 6 mesi dal rapporto?
Inoltre, in base a tali risultati, lei sarebbe in grado di dirmi se c'è una motivazione per cui continuo ad accusare una leggera nausea e vertigini ed un indolenzimento in corrispondenza delle ghiandole nella zona inguinale?
La ringrazio molto per il suo prezioso supporto!
Cordiali saluti
93675

Sg-ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
WBC 5,18 x10^3/mcl
RBC 5,13 x10^6/mcl
Hgb 15,3 g/dl
Hct 44,6 %
MCV 86,9 fL
MCH 29,8 pg
MCHC 34,3 g/dl
PLT 306 x10^3/mcl
RDW-SD 38,2 fL
RDW-CV 12,2 %
PDW 10,6 fL
MPV 9,6 fL
P-LCR 22,1 %
Neutrofili 49,4 %
Linfociti 40,0 %
Monociti 6,9 %
Eosinofili 3,1 %
Basofili 0,6 %
Neutrofili 2,6 x10^3/mcl
Linfociti 2,1 x10^3/mcl
Monociti 0,4 x10^3/mcl
Eosinofili 0,2 x10^3/mcl
Basofili 0 x10^3/mcl
S-MARKER EPATITE C (HCV Ab 3.0) Negativo
S-HIV 1/2 Ag-Ab Negativo
P-GLUCOSIO 96 mg/dl
S-CREATINA 1,08 mg/dl
S-AST (GOT) 24 mU/ml
S-ALT (GPT) 19 mU/ml
S-GAMMA-GT 22 mU/ml
S-COLESTEROLO TOTALE 238 mg/dl
S-COLESTEROLO HDL 79 mg/dl
S-COLESTEROLO LDL 136 mg/dl
S-TRIGLICERIDI 115 mg/dl

U-ESAME URINE COMPLETO
Aspetto Leggermente torbido
Colore Giallo oro
Peso specifico 1,025
pH 5,5
Leucociti Assenti
Nitriti Assenti
Proteine Assenti
Glucosio Assente
Chetoni Assenti
Urobilinogeno 0,2 EU/dl
Bilirubina Assente
Eritrociti/Emoglobina Tracce
Sedimento Rare Emazie
[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gli esami , salvo il colesterolo, sono sostanzialmente normali. Soltanto per l'epatite C, ripeta il test al 180° giorno
[#8] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille dottor Baraldi!

Un saluto cordiale!