Utente 599XXX
Salve dottori, sono un ragazzo di 29 anni trapiantato di cuore nel 2002 e curato tutt'ora con antirigetto, volevo sapere, siccome una amica vorrebbe regalarmi un animale da compagnia (tranne cani o gatti perchè i miei non vogliono), se puo regalarmi dei roditori, o dei rettili?! o se questi possono crearmi dei problemi di salute, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, non vedo alcun tipo di problema tra la presenza di animali domestici e le sue condizioni di salute.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
Dice? dottore non ci sto capendo piu nulla, perchè sto chiedendo piu consigli che posso x essere sicuro ed evitando che soffra lui ed io in futuro, e c'è chi mi dice che posso avere problemi di salute, chi invece no..di chi devo fidarmi? ad esempio certi medici mi hanno detto precisamente queste parole:

il rapamune è un farmaco che deprime le difese del tuo sistema immunitario per evitare che vi possano essere problemi di rigetto del nuovo cuore.
Insieme a qualunque animale che porti a casa, porterai i microrganismi patogeni e non patogeni che vivono insieme all'animale.
Con un sistema immunitario tenuto volontariamente depresso dai farmaci, anche i germi banali, usualmente non patogeni, potrebbero crearti dei problemi.
Vale la pena di rischiare il buon risultato di un intervento così delicato ?

Altri come anche lei invece mi dicono che non c'è alcun problema..ma io chi devo ascoltare? non vorrei fare un acquisto sbagliato e sopratutto avere problemi di salute..anche perchè poi ci vanno di mezzo i genitori!!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, sebbene non conosca le condizioni del suo sistema immunitario, ritengo che se vengono rispettate le comuni norme igieniche, la presenza o meno di un animale domestico non siano particolarmente pericolose. Tuttavia se lei ha particolari dubbi, li rivolga al centro trapianti cui fa riferimento.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottore innanzitutto buon anno, ho parlato anche con altri medidi e mi hanno detto questo:
Credo che per Lei possa essere indicato un coniglio da laboratorio. Esistono delle selezioni di conigli chiamati "specific pathogen free"; la peculiarità di questi conigli è di essere esenti da tutta una serie di patologie, tra cui l'Encephalitozoonosi, potenziale malattia trasmissibile all'uomo.



Lei che ne pensa??

[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sua domanda esula dalle mie competenze, mi dispiace ma in questo non le posso esserle d'aiuto. Saluti