Utente 949XXX
Buonasera,
lo scorso settembre mio marito ha effettuato uno spermiogramma, il quale ha evidenziato la viscosità aumentata e la scarsa motilità degli spermatozoi, il cui numero risulta alquanto buono. Dalla spermiocoltura è risultata un'infezione da escherichia coli, mentre dall'eco-color-doppler, un varicocele sx di 1° grado. L'andrologo gli ha prescritto dunque, 2 cicli da 10 gg cadauno di ciproxin 1000 e l'integratore Olisper. Dopo 2 mesi, una volta terminata la cura, ha ripetuto sia la spermiocoltura (escherichia coli sempre presente), sia lo spermiogramma (motilità migliorata solo del 2%). Come risolvere questo problema? E' possibile che il suo sperma abbia infettato anche me? Oppure che la causa della sua infezione sia io(soffro qualche volta di cistite e tempo fa, da un tampone vaginale, è emerso l'escherichia coli)? Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,

un problema come quello da lei indicato richiede sempre un intervento su entrambi i menbri della coppia, altrimenti le terapie possono risultare inutili.

Riconsulti il suo andrologo e con lui ed il suo ginecologo riapra, senza inutili ricriminazioni, il problema.

Se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia può trovarle anche nell’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com