Utente 949XXX
BUONASERA
Da circa 14 mesi soffro di forti bruciori superficiali al glande, con arrossamenti a chiazze, ed in gola. Il tutto e' iniziato con un episodio particolarmente intenso, con gonfiore e bruciori anche alla lingua.
Io ho messo in relazione ad un rapporto occasionale avuto alcuni giorni prima, durante il quale si e' rotto il profilattico.
Esposto il problema a molti medici, spiegato il fatto, nessuno ha preso sul serio l'aspetto virale.
Di fatto, dopo visite ed analisi da parte di allergologo, otorino, dermatologo, esami sangue, allergologici, herpes, antimicotici, test allergici, e dopo diversi tentativi con antibiotici a largo spettro, (velamox, talavir, levoxacin, daktarin), non siamo giunti ad alcuna conclusione.
Dopo un nutrito gruppo di esami del sangue, tutti risultati assolutamente nella norma, si e' trovato un valore di
S-ab antitireoperossidasi di 215 maggiore della positivita’ a 50.
Questo ha fatto pensare di orientare la ricerca verso malattie virali.
Ora non so come orientarmi. Mi sembra impossibile che non esista un caso simile al mio.
Io ho ottenuto solo qualche leggero sollievo con la pomata di cortisone,
e con un antistaminico.
POTETE CONSIGLIARMI COSA FARE?

GRAZIE


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

purtroppo quadri clinici particolari e complessi come il suo non possono essere risolti tramite una e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire il problema e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche. A questo punto, visto che è stato già valutato da molti specialisti , manca però la valutazione di un nostro collega e quindi potrebbe essere utile una attenta valutazione clinica in diretta anche da parte di un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,


non è detto che il suo problema debba necessariamente essere collegato al rapporto sessuale.
Lei è stato visto da molti specialisti e direi che la risposta al suo quesito dovrebbe spettare allo specialista che le ha richiesto le indagini sospettando o volendo escludere qualche specifica patologia.
per via telematica la cosa risulta difficile se non impossibile e magari fuorviante
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 949XXX

Iscritto dal 2008
RINGRAZIO PER LA VOSTRA DISPONIBILITA'

IN EFFETTI I MEDICI CHE HO VISITATO SPERAVANO DI TROVARE DEI SEGNALI SOPRATTUTTO NEI TEST ALLERGOLOGICI, CHE SI SONO RIVELATI NULLI.

PROVVEDO PER UNA VISITA ANDROLOGICA
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

fatta la valutazione andrologica comunque , se lo desidera , ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com