Utente 338XXX
Buongiorno,
a seguito della rottura di un molare, già devitalizzato e ricoperto, dell’arcata inferiore (l’ultimo prima del dente del giudizio) di cui era rimasta solo la radice, il dentista mi ha estratto la radice stessa in previsione della sua sostituzione con un impianto osseo a singolo dente. L’intervento, eseguito da una dottoressa collaboratrice del titolare dello studio (che espone la targhetta di centro d’eccellenza per l’implantologia), è stato piuttosto laborioso e ha richiesto il taglio e l’estrazione in due tempi; nonostante le 3-4 iniezioni di anestetico nelle gengive ho sentito dolore abbastanza forte durante l’intervento, paragonabile a quando viene trapanato un dente senza anestesia.
Ora sono prenotato per l’impianto fra due mesi, per attendere la guarigione completa, ma mi chiedo se, visto che l’anestesia non sembra fare molto effetto su di me, la perforazione dell’osso e l’inserimento della vite saranno ancora più dolorosi, oppure se per questo tipo di intervento viene normalmente usato un tipo diverso e più efficace di anestesia. Oppure, ancora peggio, cosa succederebbe se la vite dovesse essere rimossa in caso di mancata osteointegrazione o altre complicanze (ho letto che succede nel 10-15% dei casi)?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
È sicuro che sia un centro d'eccellenza?
Perché da quanto riferisce ho personalmente un po' di dubbi....specie su una estrazione di una radice...
Ha verificato che il titolare e l'operatrice siano professionisti laureati ed abilitati?
In caso contrario e se ha dubbi più che legittimi,che a distanza non è possibile fugare,interpelli un Collega Chirurgo Orale-Implantologo.


"...cosa succederebbe se la vite dovesse essere rimossa in caso di mancata osteointegrazione o altre complicanze (ho letto che succede nel 10-15% dei casi)?..."


Non vada in giro sui forum e si affidi a professionisti competenti.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio della risposta, che però mi sorprende. Per quanto ne so, il sito dello studio riporta per il titolare un curriculum che sembra rispettabile, che include ovviamente la laurea in medicina e chirurgia e anche corsi intensivi di perfezionamento in implantologia; inoltre opera da anni e dovrebbe avere una buona esperienza, anche la sua reputazione nella zona è ottima per quanto ne so (anche se capisco che questo non ha nessun valore scientifico).
L'estrazione però è stata eseguita da una collaboratrice più giovane, che probabilmente è molto meno esperta.
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Bene se il Collega è referenziato si affidi tranquillamente a lui.
Cordiali Saluti