Utente 420XXX
Salve,vi ringrazio in anticipo per l'attenzione.
Sono un operatore socio sanitario e ho iniziato a lavorare da poco,due giorni fa ho preso la glicemia ad un paziente affetto da epatite c,una volta svolto l'operazione stavo per mettere l'ago nell'agobox soltanto che accidentalmente stavo per prendere l'ago dove ho punto il paziente in maniera errata,cioè con il pollice verso l'ago. Il problema è che non mi sono punto o almeno a me sembra,quindi la mia domanda è possibile che mia sia punto e non me ne sia accorto visto che l'ago è molto piccolo?
Inoltre io ho subito controllato i guanti e sembra che non erano bucati e in più dal mio dito non usciva sangue,però ho questo dubbio. Anche se onestamente penso che me ne sarei accorto se fossi stato punto,però vorrei sapere un vostro parere e so che le mie domande possono sembrare ovvie ma sono i miei dubbi che persistono nella mia testa. Inoltre,nel caso mi fossi punto o comunque una persona che viene punta da un'ago per la glicemia,quante probabilità ha di prendere l'epatite c? Le analisi del sangue quando devono essere fatte?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
dal suo racconto anamnestico si evince:
1) che lei ha solo il dubbio di essersi punto.
2) che non ha avvertito alcun dolore da puntura, che avrebbe sicuramente percepito dato che i polpastrelli sono riccamente forniti di terminazioni nervose sensitive.
3) che il guanto NON presentava nessun foro , inevitabile se l'ago avesse trapassato il guanto e raggiunto il dito.
4) che alla spremitura del polpastrello non sia esitata neppura una microgoccia di sangue.
Tutto questo, valutato da un professionista emotivamente distaccato, lo porta a concludere che è IMPOSSIBILE che lei si sia punto.
Pertanto non vi è alcuna ragione per stare in ansia, pensare alle probabilità di contagio di HCV e al test che sarebbe assolutamente superfluo.
Archivi quanto accaduto, semplicemente perchè "il fatto non sussiste" (articolo 530 c.p.) e tragga da questa esperienza preziosi insegnamenti per maneggiare aghi e siringhe usate che vanno afferrati dalla parte opposta a quella fornita di ago, mai reincappuciati, e riposti negli appositi contenitori di plastica rigida.
Sia sereno.
Cari saluti.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore per l'attenzione e la disponibilità...sicuramente ne farò tesoro di questa esperienza per un verso negativo e per un altro positivo visto che alla fine non è accaduto il peggio. Anche io in un certo senso la penso così,ma volevo "sentire" il parere di un esperto.
La ringrazio nuovamente
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Buona giornata.
Caldarola.