Utente 466XXX
Buongiorno,
chiedo gentilmente un parere riguardo la mia situazione.
Ho subito ad ottobre 2017 un doppio intervento di vitrectomia; il primo con inserimento di bolla di gas e successivamente (la settimana successiva) con olio di silicone, visto che con il gas c'è stata una immediata recidiva.
Si tratta di un distacco di retina nella zona inferiore dell' occhio sx; pare ore 6.
Il 29 gennaio ho affrontato l'intervento per la rimozione dell'olio si silicone e inserimento di aria+soluzione salina. La bolla d'aria si è riassorbita in una settimana.
L'intervento ha avuto come esito un bruttissimo ematoma sotto all' occhio operato, oltre che ad una presenza abbondante di sangue nella sclera.
Oggi, dopo 3 settimane, l'ematoma si è quasi riassorbito. C'è ancora un po di sangue in prossimità dell'iride.
Ho fatto un paio di visite di controllo, nelle quali mi è stato detto che il decorso è normale e la retina attaccata.
Ho notato però alcuni fenomeni che mi preoccupano.
E' rimasto qualche residuo di silicone sotto forma di piccole bollicine, oltre a un certo numero di puntini neri che, ha detta del chirurgo, dovrebbero essere sangue fluito nel corso dell'intervento.
Il visus è in lento recupero anche se con la presenza del silicone era decisamente migliore; inoltre da quando la vista si è "schiarita", noto che la visione centrale è disturbata da piccole distorsioni, dove gli oggetti pare si muovano...
Il mio distacco non aveva interessato la macula, cosa può essere successo?
Fin da quando ho tolto la benda, noto una certa zona d'ombra dell' angolo esterno dell'occhio sx. Come un cuneo che converge verso il centro.
Tale ombra la noto soprattutto quando passo repentinamente dal buio alla luce, per poi scomparire. Resta comunque un campo visivo da quella parte leggermente ridotto. Il chirurgo che mi ha operato dice si tratti dell'esito dei tre interventi e del laser più volte applicato.
Ora, sono soddisfatto di come stiano andando le cose in quanto la paura di perdere l'occhio è stata molta. Inoltre posso tranquillamente sopportare questi disturbi senza fare tragedie, cerco però di capire se posso stare tranquillo.

Grazie mille in anticipo per le Vs eventuali risposte.
[#1] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
il quadro clinico descritto indica un quadro multifattoriale, non siamo in grado di darle una risposta univoca senza aver preso visione della situazione clinica nel complesso. Il consiglio è quello di chiedere al chirurgo la causa precisa del disturbo e le tempistiche. Eventualmente da integrare con un OCT.

Lei comprende che un consulto online può essere solo indicativo non diagnostico e che pertanto le sue domande non possono che trovare risposta solamente dopo che uno Specialista l'abbia attentamente ascoltata e visitata. Se successivamente necessita di chiarimenti saremo a disposizione.

Mi faccia sapere eventuali novità.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
Grazie comunque della tempestiva risposta. Ho in programma una visita in settimana. Vi terró sicuramente aggiornati. Buona serata