pene  
 
Utente 956XXX
Gentili Dottori,
Vi chiedo gentilmente un parere per quanto in oggetto. Premetto che sono un soggetto allergico, che da sempre ho sofferto per brufoli, acne e foruncoli vari soprattutto sul viso, fronte e petto, così come la base del glande che periodicamente si arrossa un po', così come i brufoli vari che a volte sono più "accesi" e dopo un po' di tempo sono quasi scomparsi, senza alcuna cura specifica.
Premesso questo, da un mesetto ho sulla base del glande, lato sinistro, un pò di brufoli, oltre il rossore. In attesa dell'appuntamento col mio dermatologo di fiducia, ho utilizzato per qualche giorno il Travocort, che normalmente in questi casi fa miracoli, ma ho dovuto sospendere la cura dopo qualche giorno, poichè mi procurava un po' di bruciore al pene.
Dopodichè sono andato dal mio dermatologo, che 2 anni fà mi ha già risolto un caso analogo. Gli ho spiegato del fastidio occorso col Travocort (che stesso lui mi aveva consigliato di usare in casi estremi, ma senza abusarne) e gli è sembrato strano, adducendo forse il problema dovuto alla confezione, che nonostante non sia arrivata alla data di scadenza, ma che comunque è stata aperta più di 3 mesi fà. Quindi mi ha visitato la parte interessata con un piccolo microscopio ed a mia precisa domanda se potessero esserci complicazioni dovute a malattie sessulamente trasmissibili, ho ottenuto un'altrettanto precisa risposta di assoluta negazione al 100% e che il problema in corso è lo stesso che mi ha colpito 2 anni orsono. Pertanto, mi ha prescritto una cura con Desamix Effe da applicare 2 volte al giorno per 5 giorni, dopodichè di proseguire praticamente vita natural durante con la pasta all'amido Dermamid, a causa della mia delicatezza.
Ebbene, dopo i primi 5 giorni di cura con Desamix Effe, col quale a tratti ho avvertito un po' di bruciore al pene, ma non come con il Travocort, il rossore ed alcuni punti rossi e brufoli sono spariti, ma sono rimasti 3 brufoletti di pochi millimetri cad., dal colore rossastro che dopo l'igiene intima sono abbastanza accesi. Tra l'altro il dermatologo mi ha prescritto anche un bagnoschiuma adatto, che sto regolarmente usando e mi sta aiutando con il rossore in altri punti del corpo. Per completezza di informazioni, in questo periodo sto facendo una cura per l'asma con Revinity inalatore la mattina e Leukast compresse la sera, che il dermatologo mi ha consigliato di proseguire, poichè non portano controindicazioni dei problemi da me rilevati.
A questo punto, dopo la cura prescritta, non essendo stato risolto del tutto il problema un di preoccupazione è insorta. Secondo Voi è possibile escludere totalmente problemi legati a malattie sessualmente trasmissibili solo con la visione del microscopio?
Certamente non potreste mai effettuare Voi a distanza una diagnosi con questi elementi, ma quando tornerò per la visita di controllo, c'è qualche altra cosa che potrei indicare al dermatologo per individuare e risolvere il problema?
Grazie di tutto e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

da qui posso anzitutto infondere fiducia nei confronti dei miei colleghi che possono valutarla e visitarla essendo specialisti in Dermatologia e Venereologia.

Se i suoi dubbi persistono però, direi che lei abbia bisogno di una rassicurazione clinica in più e questa è reperibile solo e soltanto scegliendo un dermatologo di sua fiducia che possa garantirle la certezza che richiede.

Dalla Balanopostite ad altre forme non infettive da qui tutto è possibile e per esperienza diretta le garantisco che nella sede specialistica questa diagnosi non può mancare.

cari saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Laino,
anzitutto La ringrazio per la cortese risposta. In effetti è già in programma una visita di controllo tra un paio di settimane. Ma, nel frattempo, non essendo totalmente eliminato il problema, coi i 3 brufoli che persistono, oltre ad una sensazione di leggero bruciore, volevo semplicemente una rassicurazione che bastasse il solo microscopio per escludere malattie sessualmente trasmissibili, così come mi è stato assicurato, ripeto tesualmente "al 100%", al momento della prima visita di qualche settimana fa.
Pertanto, anche secondo il Vostro parere basta la suddetta analisi visiva per escludere MST?
Grazie nuovamente di tutto e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Solitamente si: personalmente per fare diagnosi seguo questo principio

1. visita clinica
2. peniscopia ottica
3. peniscopia digitale
4. esami strumentali non invasivi
5. esami strumentali invasivi

Se la diagnosi è chiara mi fermo al 1. punto

Cari saluti

Dr Laino
[#4] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Laino,
La ringrazio per la nuova risposta. Ci terrei a precisare che il mio quesito non è dovuto a mancanza di fiducia verso il mio dermatologo, anzi, ho provveduto a prenotare la visita di controllo per la prossima settimana. La mia preoccupazione è insorta poichè mi è stata diagnosticata la stessa problematica di due anni fa, che fu curata in breve tempo con una terapia similare; mentre questa volta è più dura ad andare via!
Comunque sia, appena avrò ulteriori notizie, sarà mia cura pubblicarne gli esiti, sperando di essere d'aiuto alla community.
Grazie ancora e cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Bene saluti!
[#6] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Gentili Dottori,
come anticipato, sono stato alla visita di controllo, dopo circa un mese dal primo consulto, ed il Dottore mi ha confermato che trattasi di una semplice balanite irritativa,escludendo categoricamente qualunque tipo di malattia infettiva.
Anche se il problema non è totalmente sparito, mi ha consigliato di proseguire col solo Dermamid (o Abilast Biogel).
Ad onor del vero, non vedendo miglioramenti, dopo qualche giorno ho riutilizzato il Desamix Effe ed ho riscontrato sin da subito un leggero miglioramento. Oramai sono passati 7 giorni, ma la situazione si è come "arenata", rimanendo comunque un po' di foruncoli, anche se molto sottili.
Non vorrei abusare del Desamix, essendo comunque un medicinale, quindi da oggi vorrei tornare ad utilizzare l'Abilast Biogel. Secondo Voi è una scelta sensata?
Ed, infine, nonostante oltre un mese di cure specifiche, è normale che questi ultimi foruncoli/arrossamenti siano così ostili a scomparire del tutto?
Grazie ancora e buon lavoro.