Utente 482XXX
Salve,
Ho letto tante vs risposte, ma non trovo nessun caso che mi tranquillizzi in quanto simile.
Riporto la mia breve storia.
-2014 prima visita oculistica e fondo oculare, per mia scelta.
Diagnosi: presbiopia 0,75 entrambi gli occhi e lieve distrofia dell’epitelio pigmentato. Non mi dicono nulla.
Mi rimandano ad controllo dopo 2 anni.
-2016, nuovo medico, credo che di sua iniziativa (pur leggendo i precedenti referti) non mi fa fondo oculare. Presbiopia entrambi gli occhi 1. Mi lascia stessi occhiali da lettura. Controllo richiesto dopo 2 anni.
-2018 stesso medico del 2014. Presbiopia sempre 1, leggero astigmatismo, nn lo trovo scritto, forse un 0,25, nn ricordo bene. Esegue anche il fondo oculare e scrive quanto riporto: distrofia EPR maculare con drusen maculari. Test di Amsler negativo. Richiede oct.
Eseguo oct ovviamente
Referto OCT:
OO presente la fisiologica depressione foveale. Strati nucleari e plessiformi normalmente rappresentati in reflettivitá e spessore. Il complesso EPR-cariocapillare presenta reflettività irregolare e spessore alterato riferibile a drusen e rimaneggiamento EPR, presenza di multipli distacchi drusenoidi. Spessore foveale nei limiti (OD: 251, OS: 251 microns). Quadro compatibile con DMLE.

Ho fatto poi visita con dottore privato al quale ho portato referto oct. In sede mi ha fatti molti altri esami, con diverse macchine, di cui purtroppo non ha specificato il nome, alcuni anche con pupille dilatate. Ha confermato il quadro diagnosticato. Mi ha prescritto il pml gold per 2 mesi e poi a cicli (devo chiedere che intervalli intende) e fare lenti Latina da vista e polarizzate da sole (ma X queste vorrei parlarci visti i limiti pratici di queste lenti). Mi ha richiesto inoltre di eseguire presso le sue strutture un EEF+PEU (non leggo bene la grafia, forse avevano detto elettrofunzionale?!?) poi un campo visivo ed infine una micropenimetria. Questi tre esami li dovrei fare il 23 marzo...

Ecco credo di aver scritto quasi tutto, posso solo aggiungere che sono caucasica e con occhi chiari, che i miei genitori hanno diagnosticati drusen, ma hanno 73 anni, che da oltre 5 anni non fumo più e da circa 4 anni sono passata per scelta personale ad una dieta che potremmo definire vegana, con consapevolezza e quindi mangiando tutti i macronutrienti. Da quando ho saputo di questa cosa ovviamente sto incrementando tutti gli alimenti antiossidanti che comunque già usavo.

Concludo solo dicendo che da quando mi hanno detto questa cosa non dormo più... la mia vita è legata in tutto alla vista e quello che ho letto al riguardo di questa patologia mi da gli incubi.

Spero tanto di avere un vs cortese consulto, che mi indichi la strada è illumini il quadro attuale... io oggi non ho sintomi, ma cosa succederà e quando????
Ho solo 43 anni

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Signora buongiorno
dovrei vedere i suoi esami per poterla aiutare
ma mi pare che

"Il complesso EPR-cariocapillare presenta reflettività irregolare e spessore alterato riferibile a drusen e rimaneggiamento EPR, presenza di multipli distacchi drusenoidi. Spessore foveale nei limiti (OD: 251, OS: 251 microns). Quadro compatibile con DMLE.”

sia davvero molto comune a molte persone di 40 anni nei paesi occidentali.

Mangi molta frutta fresca e verdura colorata, gli studi AREDS e MARINA hanno chiarito molto bene che non fumare, non bere, non stressarsi e mangiare tanta verdura sono fattori protettivi.

non sono invece affatto convinto dell’utilità di integratori.

Se vuole inviarmi i suoi esami

profluigimarino@gmail.com
[#2] dopo  
Utente 482XXX

Iscritto dal 2018
Prof. Marino
la ringrazio infinitamente per le parole rassicuranti e per la disponibilità.
Le ho inviato il mio OCT per mail.
EEF+PEU (non leggo bene la grafia, forse avevano detto elettrofunzionale?!?), campo visivo ed infine micropenimetria li dovrei fare come dicevo il 23 marzo...

Grazie anche per le indicazioni degli studi sopraindicati, farò ricerca al riguardo perché credo molto nel potere degli alimenti e nello stile di vita.
Solo una domanda sul bere, visto che sono quasi sommelier (accidenti)... crede che vada eliminato del tutto? ho letto pareri discordanti in tal senso. Alcuni ad esempio consigliano di bere vino, meglio se rosso (moderatamente certo) mentre sembrano sotto accusa alcolici e birra... Cercherò di capire meglio, ma il suo parere sarebbe molto gradito.

Ancora grazie!!!
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
sua domanda

1) visto che sono sommelier crede che vada eliminato del tutto?

risposta
il buon vino non ha mai fatto male (senza esagerare)
il ROSSO ad esempio e' ricco di flavonoidi...e antociani
che aiutano la macula , i colleghi francesi consigliano spesso l'estratto di tralci di vite rossa proprio per prevenire le Maculopatie.
I superalcolici invece fanno malissimo soprattutto al Nervo Ottico


buona giornata

PS ho risposto alla sua mail.
[#4] dopo  
Utente 482XXX

Iscritto dal 2018
Lei mi ha regalato il sorriso oggi, mi creda!
questi sono per lei
E sicuramente il primo brindisi lo dedicherò a lei

Grazieeeeeeeeeeee
[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
bene!!


buona serata