Utente 413XXX
Salve,

Mia nonna ha un adenocarcinoma della papilla di vater, diagnosticato dallo scorso Luglio, negli ultimi mesi lo stent posizionato nella via biliare
si è ostruito più volte, tanto da costringere alla sua sostituzione già 4 volte nel giro di pochi mesi.
L'ultima volta è stata ricoverata una settimana fa, sostituito nuovamente lo stent, questa volta però i medici ci hanno detto che sarebbe stata l'ultima volta, in quanto non era più possibile andare ad effettuare la CPRE ulteriormente.
E' stato attivato l'hospice domiciliare.

Nel foglio di dimissione leggo però questa frase: "Voluminosa Neoformazione del pancreas", con questo si intende che il cancro dalla papilla si
è esteso al pancreas?

Le ultime analisi hanno evidenziato una fosfatasi alcalina molto alta e gamma gt a 911.
Il dolore grazie ai farmaci non è più presente e paradossalmente le sue condizioni generali sono molto migliorate!
In contrasto con quanto riferito dai medici che hanno dimesso mia nonna definendola terminale e a cui davano poche settimane di vita.

Quello che voglio chiedervi, so che può sembrare stupido, vorrei capire quanto realmente le resta da vivere e se è possibile che la situazione si sia stabilizzata talmente da poterle consentire di vivere ancora un po oltre le previsioni, perché come detto, ad oggi sembra stia non dico bene ma quasi!

ringrazio anticipatamente per le vostre risposte
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo, purtroppo non è possibile fare alcuna previsione ma se non viene sostituito lo stent credo che il decorso sarà molto veloce.


Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta.
Lo stent è stato sostituito l’ultima volta il 5 Febbraio. Solo che ci hanno detto che sarebbe stata l’ultima volta.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di giorno in giorno il fegato funzionerà sempre di meno.
Mi dispiace.
[#4] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Egregio dottor Cosentino,
grazie per la sua disponibilità, sono consapevole purtroppo che il fegato prima o poi smetterà di funzionare.
Quello che mi piacerebbe sapere è se in queste condizioni potesse arrivare fino a metà Aprile, dove c’è una ricorrenza particolare in famiglia.

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo nessuno potrà darle tale risposta.
[#6] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottor Cosentino,
Quest oggi ho visionato le analisi del sangue di mia nonna.
La Gamma GT è passata da 980 a 1155 mentre la fosfatasi alcalina a 651, Transaminasi 85.
Alla luce di ciò vorrei sapere quali sono i parametri che superata una certa soglia determinano una incompatibilità con la vita.
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non esistono valori incompatibili con la vita e non ha senso ragionare in tali termini. Bisogna valutare il quadro clinico che è maggiormente indicativo.