Utente 482XXX
Buongiorno dottore,
sono affetta da vitiligine e dal mese di settembre, sotto prescrizione del mio dermatologo, assumo integratori multivitaminici (ARCOVIT COMPRESSE E PABAVIT COMPRESSE). Mercoledì mattina ho fatto il test di gravidanza con esito positivo ed oggi sono a 5+0 settimane. A seguito di ricerche sul web ho appreso che la vitamina A (retinil acetato) può avere effetti teratogeni sul feto e mi sono allarmata notevolmente dato che da circa 6 mesi assumo circa 1700 mcg di vitamina A al giorno. Non bevo tuttavia latte e mangio pochissime uova, carne non molto spesso. Ho interrotto adesso qualsiasi assunzione ma vorrei sapere quali rischi ci fossero per il feto e se il dosaggio di vitamina A tramite analisi del sangue potrebbe dare qualche informazione. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assunta in dosi normali la vitamina A e' attiva nella differenziazione cellulare e nella crescita dei tessuti. La dose consigliata e' di 6 mila U.I., ed in genere le compresse non superano le 5 mila U.I.; ma se a queste dosi si aggiungono quelle derivanti dall'alimentazione, il dosaggio puo' aumentare sensibilmente (una fetta di vitello puo' contenere fino a 20 mila U.I di vitamina A).
Uno studio americano evidenzia come 1 bambino su 57 e' risultato deformato quando le madri avevano consumato di 10 mila U.I.. quindi nessuna preoccupazione
Saluti