Utente 893XXX
Nel 2001 sono cominciati contemporaneamente, dopo un lungo periodo di strass lavorativo e familiare, i sintomi dell'orticaria a frigore con angioedema, terribili emicranie, problemi di vista, disordini ormonali, dolori allo stomaco, gonfiore e ho cominciato a prendere peso. Sono alta 1,52 ed il mio peso, anche dopo le gravidanze è ritornato ad essere di 51 chili, mentre da quel momento, lentamente ne ho presi circa dieci.
Inutile dire il giro di specialisti, dal neurologo, ginecologo, gastroenterologo, reumatologo, allergologo, endocrinologo, ed ognuno pensava di curare i sintomi ma senza successo. La diagnosi di menopausa precoce, insieme a tutti gli altri problemi, non mi hanno mai convinta, finchè, dopo una dieta dimagrante seguita dal dietologo, ricominciando la normale alimentazione, ho cominciato ad avere delle terribili e ripetute coliche notturne che mi hanno convinta a rivolgermi ad un immunologo. Il risultato è che la diagnosi è di celiachia, con intolleranza al lattosio e nichel,(8 ma i risultati sperati, dopo 6 mesi di dieta(non è possibile usufruire degli alimenti della farmacia a causa di più intolleranze) , non sono ancora intervenuti.La biopsia ha dato un esito di celiachia marsh 3a anche se non sono presenti gli anticorpi e per non dilungarmi vorrei allegare, se fosse possibile, quanto l'immunologo ha registrato di tutti gli esami che ha ritenuto di dover fare.Ringrazio sin d'ora per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Purtroppo non riesco a vedere l'impostazione dell'immunologo e quindi non so bene cosa Lei vorrebbe sapere. Sicuramente la Sua storia clinica è compatibile con celiachia e non sempre abbiamo positività degli anticorpi e quindi l'istologia duodenale dà la conferma.
Cordiali saluti