Utente 952XXX
salve,
un mese fa con un operazione chirurgica mi hanno asportato un presunto linfonodo sul collo. La diagnosi dell'esame istologico è la seguente:
"Frammenti di cute e sottocute con flogosi granulomatosa gigantocellulare da corpo estraneo. Possibile rottura di cisti cheratinica." Mi piacerebbe sapere cosa significa tale diagnosi.
grazie fin d'ora per l'attenzione,
distinti saluti,
matteo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signor Matteo
significa che il "presunto linfonodo" non era un linfonodo ma una cisti cheratinica infiammata non più riconoscibile nel suo insieme, tanto da sembrare un corpo estraneo. La cisti cheratinica è una formazione a lenta crescita, contenente materiale follicolare, cheratinico, sebaceo, riscontrate molto spesso nel cuoio capelluto, nelle orecchie, nel viso, sul dorso o sullo scroto.
Trattandosi di patologia benigna il trattamento termina con la sua escissione.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille dottore per la risposta veloce ed efficace.
distinti saluti