Utente 387XXX
Salve, le scrivo perché ho effettuato da poco una serie di esami del sangue in seguito ad alcuni sintomi che sto avvertendo da un mese: senso di stordimento misto a stanchezza e sonnolenza che va e viene e, a volte, vertigini e vista leggermente annebbiata (quest'ultima in corrispondenza di pressione bassa).
Questi sintomi li avevo già avvertiti poco meno di due anni fa e, all'epoca, il medico di base mi fece assumere del serestill gocce (paroxetina) per un anno. Lo psichiatra aggiunse anche dell'en gocce che ho smesso di prendere definitivamente lo scorso settembre. All'epoca feci una serie di esami del sangue e uscirono sodio basso (133) e prolattina 45,8. Feci anche una risonanza magnetica senza contrasto (un anno e 4 mesi fa) per vedere se c'era qualcosa all'ipofisi, ma non uscì nulla.
Ora, dopo un pò di tempo, questi sintomi sono ricomparsi; ho rifatto gli esami del sangue ed è uscito il sodio a 130 e la prolattina a 58. Ho fatto anche tutti gli esami ormonali e della tiroide che non hanno mostrato nulla di alterato. Pensa che i sintomi che sto avvertendo siano dovuti ai valori del sodio e della prolattina non nella norma? Ho anche dei fibroadenomi al seno che mi hanno detto essere di natura benigna. Sono questi la causa della prolattina alta o viceversa?
Il medico di base mi ha dato una cura con dostinex facendo il seguente schema della durata di due settimane:
Lun: 1 comp; merc: 1/2 comp; ven: 1/2 comp
Lun: 1/2 comp; Gio: 1/2 comp; Dom: 1/2 comp
Merc: 1/2 comp.
Secondo il medico di base, tra un paio di mesetti dovrei ricontrollare i valori e vedere anche la sodiuremia.
Per il sodio, invece, mi ha dato delle bustine di Reidrax (una settimana sì e una no per due mesi).
L'endocrinologo, invece, mi ha detto di prendere 1/2 compressa di dostinex a settimana senza termine finché non ripeto gli esami del sangue della prolattina (magari tra un paio di mesi).
Quale delle due cure devo seguire? La risonanza magnetica senza contrasto che ho fatto un anno e quattro mesi fa è sufficiente? Le aggiungo che dalla fine di ottobre sto vivendo un forte stress nell'ambiente lavorativo perché insegno in una scuola con delinquenti pericolosi.
[#1] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo
24% attività
16% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
L'iperprolattinemia si manifesta con galattorrea e amenorrea ....
Le cause sono :- micro o macroadenomi ipofisari (ma in tal caso i valori della prolattina sono superiori a 200 nanogrammi/ml..e può essere presente cefalea)
- Fsh basso e alterazioni ciclo
-Stress psicofisico
- Alcuni farmaci ( tra cui antidepressivi antipsicotici antiulcera prodotti erboristeria tipo tisane al finocchio ecc )
- Lo stesso prelievo (stress da ago )

Andrebbero fatti tre prelievi inserita agocannula in tempi diversi con la paziente rilassata.
Il singolo prelievo non fa diagnosi!

I suoi valori non sono da prolattinoma.
Non riferisce galattorrea non riferisce amenorrea.
Quindi è un lieve aumento dovuto ad un disturbo d'ansia da stresa con note ipocondriache.

Secondo me non dovrebbe assumere inibitori della prolattina.

Curare l'ansia con approccio misto farmacologico psicoterapeutico ..attività fisica tipo yoga pilates passeggiate. ..

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio. Prenderò in considerazione i suoi consigli. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo
24% attività
16% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Sono consigli basati su esperienza clinica diretta ....pubblicazioni e evidenze mediche.
Spero che abbia gradito e le tornino utili.
[#4] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Certo, ho gradito e la ringrazio ancora.