Utente 184XXX
Gentili dottori,
Ho 28 anni assumo pillola Fedra e a settembre ho subito una conizzazione per cin 2 che non mi arrecava nessun sintomo. Una settimana fa ho eseguito pap test di controllo di cui sto ancora aspettando l’esito.
Circa un mese fa in seguito a forti bruciori soprattutto durante la minzione ho eseguito urinocoltura e tampone. L’urina ha Mostrato la presenza di Escherichia coli. Il tampone invece Escherichia coli + stafilococco. Ho curato l’infezione con ciproxin per 6 giorni. Ho già eseguito urinocoltura di controllo risultata negativa mentre per il tampone devo aspettare fine mese perché prima non c’era posto. Fatto sta che i sintomi sono spariti. Sono però preoccupata perché ho abbondanti perdite biancastre giallognole dall’odore simile a quello dello sperma e stamattina ho notato la comparsa di un piccolo brufolo che brucia se toccato sulla parete destra del piccolo labbro internamente. Sembra un brufolo a tutti gli effetti in quanto è giallastro. Cosa potrebbe essere? Posso aspettare fine mese per il tampone o devo fare qualcosa prima? Sottolineo che ho rapporti regolari con un compagno fisso.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Difficile fare diagnosi , potrebbe trattarsi di una VULVITE, di una FOLLICOLITE, di una cisti sebacea infiammata.
Le perdite vaginali potrebbero essere segno di una vaginite aerobica da COLI (? ).
Le ipotesi diagnostiche sono tante , motivo per cui è impossibile prescindere dalla visita ginecologica con un eventuale esame batteriologico a fresco del "fluor vaginale ".
SALUTONI