Utente 913XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e non so bene di che tipo di problema sono affetto.
Quando mi trovo in situazioni intime con una donna, riesco ad avere una eiaculazione dopo 9 - 10 spinte, la cosa strana è che subito dopo riesco a avere altre erezioni ed i successivi rapporti sono molto duraturi. qual'è il mio reale problema? Perche il primo rapporto è così veloce? Anticipatamente ringrazio sicuro di una vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
mi consenta un benvenuta in andrologia, poichè in questa branca specifica della medicina vale più la soggettività dei reperti oggettivi. In altre parole se per un qualche motivo lei avverte un disagio sessuale anche non ben definibile, così come lei fa fatica a definire il suo, vale la pena consultare un collega che sappia inquadrarla. Ovvero vista la sua giovane età, se questi sono i primi rapporti, attenda qualche mese (circa 3-4) e se la cosa permane e le dovesse dare fastidio consulti un collega.
A volte noi non etichettiamo nemmeno la patologia dei nostri pazienti es. eiaculazione precoce, deficit erettivo ecc..) ci si contenta di porre fine al non sentirsi appagati dopo il rapporto sessuale.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

quanto ci descrive è molto comune in uomini della sua fascia di età; il "controllo eiaculatorio" migliora con la maturità sessuale, cioè negli anni, anche se negli anni tende a diminuire la possibilità di avere un secondo e ancor più un terzo rapporto. Tutto ciò rientra nell'ambito della normalità.
In caso di dubbio si faccia valutare da un Andrologo.
[#3] dopo  
Utente 913XXX

Iscritto dal 2008
Scusi la mia ignoranza in materia, ma può essere che soffro di ipersensibilità del glande?
In quanto anche al tatto io sento un leggero fastidio!
Se è così cosa posso fare per risolvere il problema?
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
l' ipersensibilità del glande dipende o da fenomeni fisici (infiammazione, arrossamenti) o da fenomeni psicologici (ansia).
A questo punto meglio un controllo andrologico che chiarirà ogni cosa.