Utente 952XXX
buongiorno con il vostro cortese aiuto vorrei cercare di capire cosa mi sta succedendo..circa una settimana fa durante il pomeriggio ho avuto un episodio di tachicardia ed il giorno successivo durante la notte ne ho avuto altri tre.Vorrei premettere però che fino ad allora ho sempre praticato attivita' sportiva(jogging) mediamente tre volte a settimana ed i giorni in cui si sono verificati i suddetti sintomi avevo corso in mattinata.
dopo questi episodi mi sono recato in ospedale dove il medico dopo avermi praticato ecg e aver rilevato un pa di 140/80 mi ha diagnosticato una nevrosi d'ansia e sul'ecg ha scritto tachicardia sinusoidale 90 bmin.
da allora tachicardia non ne ho avuta più ma ho una continua sensazione di pesantezza alla testa, le orecchie ovattate e sopraffiato per tutta la giornata inoltre mi basta salire una scalinata per sentirmi il cuore forte in petto ed in testa.cosa potrebbe essere accaduto?? devo praticare ulteriori esami??? Vi ringazio anticipatamente se vorrete rispondermi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sintomatologia da lei riferita e' alquanto aspecifica e non correlabile con una alterata attivita' cardiaca. Il suo sintomo potrebbe, ad es., inquadrarsi con uno stato anemico, stato ansioso, alterata funzionalita' tiroidea. Le consiglio, percio', di procedere per step successivi: dapprima esegua una visita generale dal suo medico con una valutazione dei principali parametri ematici (comprensivi di funzionalita' tiroidea), controlli periodicamente (almeno due volte al giorno per almeno una settimana) i valori pressori e in caso sia necessario proceda ad una visita cardiologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Martino desidero anzitutto ringraziarla per la sua celere risposta, da quanto leggo quindi questi sintomi non sono attribuibili al cuore(perdoni l'uso improprio dei termini scientifici)e ciò mi rassicura credevo infatti di essere divenuto cardiopatico o di avere altre patologie cardiache....
procederò quindi al prelievo di sangue e ad eseguire tutti gli esami del caso....
in effetti come persona sono alquanto ansiosa ma le ripeto che episodi in successione come questi nn si erano mai verificati...
in merito alla pressione dal giorno degli episodi verificatisi(29/12/2008) l'ho misurata almeno due volte al gg ma il picco massimo era 140/80 o meglio se la misuravo da me arrivava anche a 150(a casa con lo sfigmomanometro), se invece alla misurazioe erano altre persone era 135/70.
Avrei solo un'ultima domanda ma un cuore sano può ammalarsi improvvisamente?? mi spiego meglio secondo quanto ho sentito un cuore o è malato o non lo è??
anche adesso che le sto rispondendo ho la stessa sensazione di stordimento della quale le parlavo...

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, le cause dell'ipertensione sono molteplici e spesso legati a fattori ambientali (tipo/ambiente di lavoro, stress psichico/emotivo), fattori genetici, patologie organiche. L'insorgenza e' spesso improvvisa e oggettivamente le sue sensazioni di stordimento sembrano di natura ipertensiva. Allo stato le conviene attendere la risposta delle analisi e poi rivolgersi al collega cardiologo, che cosi' potra' avere un quadro piu' chiaro della sua situazione.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore ho omesso di dirle che ho 31 anni. A questa età già sono iperteso???
[#5] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
dott. Martino le chiedo scusa se le pongo tutte queste domande, ma nel caso fosse come dice lei bisognerebbe prima individuare le cause dell'ipertensione e poi trattarla farmacologicamente??
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
E' buona prassi cercare di comprendere le cause dell'ipertensione per poi porre rimedio. Purtroppo le cause di uno stato ipertensivo sono spesso multifattoriali e per il 95% dei casi rimangono sconosciute. In qualunque caso, uno volta accertato uno stato ipertensivo e' d'obbligo provvedere dapprima con un adeguamento alimentare per poi successivamente, se il caso lo richiede, passare ad un trattamento farmacologico.
[#7] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
gentile dottore domani andrò in day hospital cardiologico e finalmente saprò qualcs in più...vorrei in ogni caso ringraziarla per i consulti fornitimi e con l'occasione la vorrei informare che la pa misurata ultimamente e' 130/80 da circa 3 gg...e' ritornata la normalità?? pero' i fastidiosi mal di testa e le orecchie ovattate persistono.....
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Il valore riportato è nella norma, tuttavia sappia che fisiologicamente la pressione arteriosa non si mantiene costantemente fissa per tutta la durata della giornata, ma presenta spesso un andamento fluttuante, tale da poter determinare quei sintomi che lei riferisce se in determinati momenti supera i valori standard. Da qui la necessità del controllo cardiologico.
Auguri
[#9] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
gentile dott. martino oggi in day hospital ho effettuato ecg e prelievo del sangue; nei giorni successivi (sabato) dovrò mettere l'holtere toglierlo domenica mattina e lunedì faro' l'ecocardiogramma.
il cardiologo ha sritto sull'ecg: ritmo sinusale normo/regolare.
ora e' logico che dovrò aspettare di sottopormi agli ulteriori esami ma se qcs nn andasse(es. insuff. cardiaca) si rileverebbe dall'ecg??
inoltre volevo precisare che la pa l'ho misurata tre volte al giorno proprio nei momenti in cui avevo il mal di testa e le orecchie ovattate e come detto era 130/80, infine anche oggi la mia pa era 120/70.
l'unico sintomo che continua a preoccuparmi seriamente e' il fatto che se salgouna scalinata sento il cuore battere davvero forte!!
nel ringraziarla per l'infinita pazienza mostrata nei miei confronti le auguro buona serata.

grazie

salvatore
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Salvatore, ma salire una scalinata e sentire battere forte il cuore per lo sforzo praticato è NORMALISSIMO!
Stia tranquillo, vedrà che anche i successivi esami saranno negativi.
[#11] dopo  
Utente 952XXX

Iscritto dal 2009
gentile dott. Martino le scrivo per informarla in merito all'esito (parziale) delle visite effettuate:
Le analisi del sangue erano nei valori normali e sopratutto ft3, ft4 e tsh;
l'ecg come gia' riferitole era normale; ieri mattina ho praticato l'ecocardiogamma ed il cardiologo mi ha detto che era tutto in regola; attendo solamente l'esito dell'holter che ho portato sabato e domenica scorsi;
non posso scriverle i referti xche' non ne sono ancora in possesso ma se un medico mi dice che e' tutto normale mi rassicuro...
la cosa che pero' vorrei chiederle e' se la mia freq. cardiaca di circa 84 battiti durante la giornata e' normale....
ultima cosa la pa misurata nei giorni e' 120/130 max 70/80 la min.
l'unico fastidio che mi resta e' l'intontimento e le orecchie ovattate.
parlandone col medico di famiglia mi ha prescritto il fluibron e il clenil per aerosol...ma sono 4 giorni che lo faccio una volta al di e nn cambia nulla....bisogna pazientare???
Le assicuro che smettero' di infastidirla domani quando avro' l'esito definitivo degli ultimi accertamenti....
ringraziandola anticipatamente per la sua infinita disponibilita' le auguro una buona giornata

salvatore