Utente 387XXX
Buonasera a causa di un psa “alto” 4,5e fluttuante -visita urologica negativa - il mio urologo mi ha prescritto per 6 mesi una cura a base di serenoa
A tale riguardo chiedo se può essere utile e non conflittuale abbinare alla serenoa anche un ciclo a base di curcuma e olio di semi di zucca avendo letto che, in particolare la curcuma favorisce il benessere sia generale che della prostata
Evidenzio che ho una tiroidite di hascimoto e una gastrite che curo al bisogno con un inibitore di pompa
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
16% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:

Gentile utente,
la Serenoa Repens è un ottimo rimedio naturale per contrastare l'ipertrofia prostatica; aggiungere altre sostanze volte alla stessa funzione, non può che migliorarne il risultato; la curcuma in particolare svolge azione antinfiammatoria per la prostata medesima (oltre ad altre azioni),le consiglio tuttavia, di assumerla attraverso integratori alimentari presenti in commercio (di cui come da regolamento non possiamo fare nomi) e consigliati preferibilmente, da un medico esperto in medicine complementari,evitanto il fai da te! Queste sostanze non vanno ad inficiare la tiroidite né la gastrite, per quest'ultimo problema tuttavia,è bene assumerle a stomaco pieno! Cordialità!
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno ringrazio per la risposta e comprendo i limiti di un consulto a distanza. Le chiedo se è possibile sapere il Suo parere, visto gli innumerevoli integratori di curcuma posti in vendita, non tanto le case produttrici ma la formulazione che permette un migliore assorbimento della sostanza.
Infatti nelle mie ricerche ho trovato varie proposte: fitosomata micellare ecc.
In attesa di un suo commento la ringrazio nuovamente per l'attenzione
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
16% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Le esprimo volentieri il mio parere:
la formulazione meglio assimilabile è ovviamente quella in compresse, e come tale esiste in commercio,riguardo invece la forma chimica, quella a mio avviso che dà maggior benefici è la forma ad ''estratto secco'' di curcuma,ma anche altre possono andare bene! In commercio, la curcuma la troverà molto spesso associata a Serenoa,licopene ed altre sostanze antiossidanti per la prostata (sicuramente le sarà capitata sotto gli occhi qualcuna);ora...se lei già stà assumendo Serenoa con un altro prodotto,scelga dunque un integratore che contiene Curcuma senza Serenoa insieme,in commercio ne esistono diverse proposte!! Le consiglio inoltre di assumere quotidianamente una tazza di tè verde!Saluti!
[#4] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio seguirò il suo consiglio in particolare per il te verde
Buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
16% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
A lei, a risentirla!