Utente 411XXX
Salve, circa 3 anni fa a seguito di un ecografia fatta casualmente, preciso che non ho mai avuto nessuna colica ne fastidi o altro fino ad oggi . Comunque mi fu diagnosticato un calcolo al rene sx di 5/6 mm . Circa 3 mesi dopo, ho fatto la visita di controllo ma in un altro studio ,stessa diagnosi calcolo calice inferiore con unica differenza la dimensione 5/4 mm; poco cambia .
Oggi dopo circa due anni scarsi faccio l ecografia addome in un altro studio. Il calcolo è sparito, Come è possibile ? io non ho mai avuto il minimo dolore . È possibile che da questa ecografia non si sia visto ma ci sia ? O che in realta fosse molto piu piccolo quindi sovrastimato? Pero risulterebbe difficile In quanto svolto da due specialisti differenti . In poche parole è possibile che il calcolo ci sia; Ma che in questa ecografia per "qualche " ragione non Si sia visto?.
Mi sembra troppo bello per essere vero; andare via cosi senza salutare . Attendo notizie non so se festeggiare o meno . Saluti
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'ecografia è un'indagine semplice e non invasiva, ma sui calcoli, specie se di pccola taglia, ha scarsa precisione. Molto dipende dalla sensibilità dell'operatore e dall'apparecchio utilizzato. La nostra pratica ci porta frequentemente questi casi di calcoli "fantasma". La probabilità più consistente è che il calcolo ci sia ancora, ma essendo del tutto asintomatico, non vi sono attualmente indicazioni a passare ad accertamenti più approfonditi (TAC). Stia pertanto sereno e cerchi neil limiti del possibile di eseguire l'ecografia - tra un anno - sempre con lo stesso radiologo, nella fattispecie quello che aveva segnalato la presenza del calcolo.
[#2] dopo  
411126

dal 2018
Salve, domani devo fare un ecografia per una piccola cisti all'asta del pene dall' urologo in ospedale. In quanto un conoscente Ne approfitto e chiederò di controllare anche il calcolo . Secondo lei è adatto l urologo ? Nel caso nemmeno a questo controllo venga visto direi che le possibilità che sia stata espulso aumenterebbero ?Che dice . Specifico è un urologo specializzato in Chirurgia.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L'ecografia in primo luogo deve essere eseguita dallo specialista specifico per la diagnostica per immagini, che è esclusivamente il radiologo. Altri specialsiti, come anche noi urologi, utilizzano l'ecografo a scopi operativi o comunque molto specifici. Non ci si può ne si deve quindi attendere una elevata precisione diagnostica.
[#4] dopo  
411126

dal 2018
Si infatti la visita nei giorni scorsi l ho fatta dal radiologo. Stesso studio medico della prima eco ma dottore diverso. Comunque ci sono due medici in questo ambulatorio a farle ed entrambi si dice che siano molto bravi come radiologi nella mia città . Mi pare strano non l abbia visto l ha cercato sapendo ci fosse quindi immagino con Attenzione . Ma comunque tornando al urologo , mi pare strano non riesca ad individuare un banale calcolo ???? Anche perché opera per calcoli trapianti ecc un calcolo di 5 mm è così difficile da vedere ? Ormai che ci sono comunque domani uno sguardo me lo farò dare nel caso non venga visto mi farò una risonanza o tac ?almeno so se c è o meno . Grazie mille domani se vuole aggiorno la situazione magari può essere utile la mia esperienza per qualche lettore . Grazie ancora per i consigli. Saluti
[#5] dopo  
411126

dal 2018
Buongiorno dottore . Sono appena tornato dalla visita . Il risultato che il calcolo d 6 mm non c è piu. In compenso ho 3 o 4 piccoli calcoli molto piccoli che dovrei espellere senza accorgermi. È due piccoli nel calice inferiore rene destro. Da questo esame tante novità quindi. Ma è possibile l ecografo dei giorni scorsi non ne abbia visto nemmeno uno ? O forse sono talmente piccoli che sono normali cioe gli abbiamo tutti e vengono espulsi "normalmente "diciamo così. Sarebbe l unica spiegazione al fatto che non mi siano stati detti nell' esame precedente. Di positivo c è che il calcolo di 5/6 mm non c è più! Lei cosa ne pensa è normale aveva questa sabbia o cmq calcoli piccolissimi ?bevo 2 litri d acqua al di ? Inoltre volevo chiederle in quanto sportivo e controindicato per me assumere 3 gr massimo per due volte al giono d creatina nei giorni di allenamento ? Grazie mille saluti dottore
[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le abbiamo già scritto della scarsa precisione dell'ecografia nella valuatzione di calcoli di piccola taglia. Se fa un'attività fisica intensa, talora due litri d'acqua al giono potrebbero non essere sufficienti. Dipende ovviamente dalla sudorazione.
[#7] dopo  
411126

dal 2018
Salve, non sudo particolarmente ma pratico sport . Sicuramente cercherò di bere di più .
Mi puo dire cosa si intende per piccolissimi calcoli . È possibile espellere piccoli calcoli senza fastidi ? Mi consiglia qualcosa da prendere magari per prevenire suddetti calcoli. Che esami crede che dovrei fare per capire l origine che ne so esame urine. È in ultimo se 3/6 grammi al giorno di creatina a Giorni alterni puo causare calcoli; ovviamente bevendo parecchio? Grazie grazie mille per la disponibilità .
[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Tutti gli integratori a base di aminoacidi possono influire sulla funzione renale, tutto sta ovviamente al dosaggio e alla adeguata assunzione di liquidi. Non vi sono particolari evidenze sull'eventuale aumento del rischio di calcolosi urinaria. Per il resto la rimandiamo ai nostri articoli presenti su questo sito:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1402-calcolosi-renale-ed-dilemma-dieta-falsi-miti.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1212-calcolosi-renale-dilemma-acqua-quanta-bisogna-bere.html
[#9] dopo  
411126

dal 2018
Grazie leggero sicuramente .
Voglio farle delle domande precise se potrebbe rispondere punto per punto le sarei grato e non la disturbo più. Non è per approfittare della disponibilità ma si hanno davvero tante domande da fare che nelle visite per una cosa o per un altra non vi è il tempo evidentemente.

Vorrei capire se per calcoli piccolissimi che dimensione si intende e se in linea si massima calcoli di 1 /2 mm possono essere stati espulsi senza sintomi?
Che esami posso fare per capire l origine cio da cosa è formato che ne so urine cose Così?
Mi può consigliare qualche soluzione da bere per aiutare ad evitare la formazione futura ho letto magnesio citrati non ricordo per alcanilizzare l urina ?
Grazie scusi ancora per le tante domand.
Saluti
[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
1) Sì
2) Non vi sono esami generici da eseguire, ogni caso va interpretato a sé
3) Non é proponibile assumere un integratore in modo continuo per tutta la vita, anche qui ogni situazione merita un'attenzione diversa
[#11] dopo  
411126

dal 2018
Salve, grazie mille. Domani ho la rx reno vescicale per capire se questi calcoli ci sono realmente e quanti sono. La ringrazio la terrò aggiornato . Saluti e grazie ancora
[#12] dopo  
411126

dal 2018
Dottore buongiorno,sono appena tornato dalla visita, una rx reno vescicale . Dalla rx non risulta alcun calcolo . Sono molto confuso perche comunque 4 anni fa un calcolo di 5 mm mi fu diagnosticato due volte a distamza d tempo da radiologi differenti e la diagniosi fu la stessa . Cosa mi consiglia di tener conto della prima eco fatta recentemente ( radiologo) cioe negativa .. o della seconda positiva fatta qualche giorno dopo
( urologo)con vari calcoli ? ... oppure di questa rx dove non vi è presenza di alcun calcolo? Mi dia un consiglio al fine di capire se li produco ed evitare di mangiare o predere delle cose che potrebbero aumentare le possibilità di formazione di calcoli.
Io vorrei prendere vitamina d
Vitamina c
6 gr creatina per un mese e stop per Altro mese dosi in due volte 3 gr e 3 gr
Proteine siero del latte in polvere .
Tutto ciò in dosi riportate nel etichetta nulla di più!
Posso prendere queste cose o è meglio di no ?
Secondo lei qual è l esame da tenere in considerazione questa rx fuga ogni dubbio?vorrei solo capire se ci sono o meno e se posso prendere questi integratori che a me che pratico due sport agonistici aiutano moltissimo .
Grazie scusi ancora per il disturbo . Cari saluti
[#13] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La radiografia diretta è l'indagine meno precisa per la valutazione dei calcoli, poiché in essa sono visibili solo i calcli più grandi di 4-5 mm che contengono calcio. Vi è poi il ptoblema delle ossa che si proiettano in parte esulle vie urinarie e l'eventuale aria contenuta nell'intestino. Pertanto la negatività della radiografia non può indurre certezze di alcun tipo. La scelta di andare oltre con le indagini dipende molto dalla presenza o meno di sintomi. In assenza di disturbi particolari in genere si ripete un'ecografia dopo qualche tempo, altrimenti si passadirettamente alla TAC dell'addome senza mezzo di contrasto, indagine cui praticamente nulla può sfuggire. Il fatto che comporti una cospicua esposizione ai raggi fa si che venga eseguita solo quando strettamente necessario. Tutta quella vitamina C non le serve assolutamente a nulla, la gran parte viene comunque eliminata dall'organismo. Comunque le altre dosi di vitamina C sono controindicate nella calcolosi di ossalato di calcio. Sulla creatina già abbiamo detto. Sugli integratori in genere noi siamo comunque estremamente scettici, in particolare con l'assunzione "fai da te", per la quale abbiamo già visto verificarsi tanti guai.
[#14] dopo  
411126

dal 2018
Va bene dottore la vitamina c mi è stata consigliata per eccessiva fragilità dei capillari . Ma comunque non ne ho mai preso .
Proteine due volte in vita mia .Ma son pur sempre proteine del siero del latte . Vitamina d e del gruppo b e mangesio se non ci fossero controindicazioni attenendosi alla dose riporatta nel prodotto le prenderei volentieri. Su di me le garantisco che hanno effetto ho molta più energia sopratutto con la creatina e recupero meglio muscolarmente mi aiutano anche se ho sempre preferito evitare l assunzione proprio per non fare da me .
Scusi non per contraddirla anzi ma per capire di più io; quando l urologo mi ha detto di questi calcoli gli ha indicati sul monitor ed erano per quel che sono riuscito a capire e distinguere di sicuro di colore giallo acceso bianco quasi . Quelli che appaiono di questo colore nell ecografia di cosa sono composti solitamente ? I calcoli che appaiono gialli accesi nell eco nella radio appaiono ?
Grazie dottore . Io comunque devo capire se produco calcoli e porre rimedio non posso magari assumere o fare chissa quali sacrifici per magari un qualcosa manco c è . Mangiare sano bere ecc ok condivido e metterò in pratica comunque sia ma devo saperlo se ho 6 calcoli oppure 0 .
A me sembra assurda tutti questi esiti discordanti !
[#15] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L'ecografia non può individuare la composizione del cacolo, a qusto può avvicinarsi solo la TAC e pure in modo non assolutamente preciso. Il colore che appare sullo schermo dell'ecografo è un artefatto tecnico, non ha alcun significato pratico.
[#16] dopo  
411126

dal 2018
Salve Dottore, perche il mio medico di famiglia mi ha chiesto se fossero radio trasparenti ?
Che confusione eppure ho questo ricordo .
Comunque almemo un dato certo ,
questo esame l ha dato . Possiamo Dire con certezza che non ho un calcolo di calcio di almeno 4/5 mm .
Questo possiamo affermarlo con certezza giusto.
[#17] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I calcoli di acido urico trono trasparenti alla radiografia diretta convenzionale (non alla TAC). Come le abbiamo già scritto, la radiografia diretta non è sufficientemente sensibile da escludere (o confermare) con assoluta certezza la presenza di calcoli al di sotto del centimetro.
[#18] dopo  
411126

dal 2018
Prima mi pare abbia scritto 4/5 mm
Anche dalle letture che ho fatto, in teoria dicono che oltre quella grandezza 4/5 se di calcio si dovrebbero vedere chiaramente . Comunque per esperienza e su sua informazione Ho capito che di certo per fugare ogni dubbio si fa la tac! ImmaginobSopratutto nel mio caso con esiti cosi discordanti. Ascolti un ultima cosa, io farò sicuramente di nuovo un ultima ecografia . Questa volta, la farò sempre nello stesso studio radiologico,dove ho fatto quest ultima rx ed eco ( entrambe negative) con differenza ,se lei è d accordo; che chiederò di farla col radiologo che mi aveva diagnosticato circa 4 anni fa il famoso calcolo da 5/6 mm dato che lavora là. Che dice ? Comunque detto calcolo è sparito, perche anche dall urologo non si è assolutamete parlato di queste misure ma di calcoli piccolissimi. È stato gentilissimo, la ringrazio veramente tanto. Buona serata dottor Piana.
[#19] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Parliamo di rilievo con assoluta certezza, che sulla radiografia si può avere solo con calcoli già di una certa dimensione.
[#20] dopo  
411126

dal 2018
Buongiorno dr. Piana. La ringrazio infinitamente per la disponibilità e professionalità con cui assiste noi pazienti. Faro una tac tramite cup ci vorrà un Po ma tanto per ora non ho sintomi quindi non c è urgenza. La saluto tanto,
Arrivederci buona giornata.