colpa  
 
Utente 485XXX
Salve gentili oculisti.
Ieri pomeriggio stavo ad una distanza di indicativamente 10/15 metri da un garage da dove, con la "coda" dell'occhio sinistro, qualcosa pareva aver emesso una gran fonte di luce. Curioso del fatto, mi girai per capire cosa avesse potuto crearla quando, all'improvviso, il lavoratore reiniziò la fase di saldatura. Non appena capii di cosa si trattasse e del potenziale pericolo di tale arco, girai immediatamente lo sguardo altrove, questione davvero del tempo di un riflesso, immediato.
Premetto, ho una miopia che resta invariata da anni e soffro di miodesopsie, tutto tenuto sotto controllo ogni 6 mesi.
Volevo capire se l' esposizione da quella distanza e in quel minimo arco di tempo potrebbe comunque aver dato vita ad un danno retinico/ peggioramento dell acuità visiva. Di mio ogni tanto vedo sfocato ma do colpa a problematiche meno preoccupanti come stanchezza oculare e occhio secco.
Ringrazio di cuore per l'attenzione!
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
è stato chiarissimo nella descrizione ma escluderei categoricamente qualsiasi compromissione visiva o retinica per un momento così infinitesimale. pensi piuttosto alla persona che ci lavora con questo tipo di saldature e che spesso non utilizza alcuna protezione. forse questo la potrà tranquillizzare!
stia sereno faccia visite periodiche.