Utente 907XXX
Egregio Dottore,

non mi sento soddisfatto della precedente risposta, ribadisco che il mio malessere non è di natura psicologica ma reale. Da quando il testicolo si è atrofizzato e ormai sono passati la bellezza di 16
anni, la mia insonnia è sempre aumentata fino a raggiungere livelli non più accettabili riesco a dormire
e non profondamente solo 3-4 ore per notte. Dove arriverò? Il testicolo essendosi rimpicciolito e rimanendo costantemente dolente può generare un continuo stimolo del sistema centrale nervoso tanto da generare questo "incubo": l'insonnia? Nemmeno di giorno riesco a conciliare il classico pisolino. E la soluzione dell'asportazione, essendo valida tale ipotesi, ne sarebbe la soluzione? Inoltre anche in fase di eiaculazione il dolore si fa più forte.

Grazie
neme_sis

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

credo o sono convinto che solo dopo una visita diretta un medico possa esprimere giudizi sulla condizione del suo testicolo.
La ricerca sul WEB credo sia solo motivo di ulteriore confusione
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il dr. Izzo voleva dirle soltanto che un conto è l' atrofia testicolare che va comunbque indagata per lo meno con esame seminale, ecodoppler e visita da collega, altro è il sonno mancante di cui il testicolo non è responsabile, se non per il dolore che genera. La consigli pertanto di farsi vedere da un collega per sistemare questa cosa.