Utente 955XXX
Salve mia moglie di età 26 soffre di una grave allergia al lattosio con conseguente shock anafilattico dico allergia e non intolleranza in quanto è stata riscontrata come allergia questo da due anni, dopo averne eliminato ormai le cause ultimamente la situazione è peggiorata visto che basta anche il semplice odore di latte e subito fatica a respirare questo comporta portarsi sempre dietro adrenalina e antistaminico prescitta dal proprio dottore a suo tempo.
A questo punto visto che la situazione e addirittura peggiorata chiedevo ulteriori consigli a voi.....

Grazie della disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
Considerato che è pressocchè impossibile che sua moglie sia "allergica" al lattosio (non ho trovato segnalazioni a livello mondiale di tale allergia) e vista la gravità dei sintomi che descrive, direi che è necessario un reinquadramento allergologico con ripetizione dei test cutanei, sierologici ed, eventualmente, di provocazione per valutare una possibile allergia ad una qualche "proteina" del latte (o a qualche altro alimento).
In caso di risultati positivi di tali test, l'Allergologo vi consiglierà come evitare il latte (anche negli alimenti dove esso può essere presente in forma "nascosta") e vi insegnerà il corretto modo di affrontare una eventuale reazione derivante da una accidentale assunzione dell'alimento. http://verna.blog.tiscali.it//Allergie_alimentari__quali_sono_e_come_si_manifestano_1891524.shtml
Cordiali saluti,