Utente 955XXX
Sono una ragazza di 25 anni, sin dall'infanzia ho scoperto di avere la valvola aortica bicuspide per cui mi sono sottoposta a periodici controlli, via via meno frequenti su specifiche prescrizioni mediche.
L'ultimo esame (TAC torace senza e con contrasto), eseguito circa quindici giorni fa, ha evidenziato quanto segue:
Ectasia del tratto ascendente dell'aorta toracica che interessa anche il tratto anteriore dell'arco aortico: il diametro vasale max risulta di circa 49 mmm.
Nei limiti il calibro dell'aorta toracica nel tratto discendente.
Non segni di versamneto pleurico o peri-cardico.
Nel mediastino anteriore è visibile residuo timico.
Non immagini di tumefazioni linfonodali ilari o mediastiniche.
Nei limiti la densità dei campi polmonari.
Vorrei sapere se l'intervento di sostituzione dell'aorta ascendente è da praticare con urgenza (come consigliatomi) e se nel mio caso occorrerà sostituire anche la valvola bicuspide con una tricuspide (biologica o meccanica?).
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo la sua condizione e' francamente orientata verso l'intervento chirurgico
(in genere allorquando il diametro aortico >50mm) con sostituzione della valvola compromessa. Vista la sua giovane eta' sarebbe ovviamente preferibile utilizzare una valvola biologica, tuttavia su tali dubbi sara' compito del cardiochirurgo rispondere con piu' adeguatezza.
Auguri