Utente 486XXX
ragazzino di 12 anni, 56 kg. 156 cm di altezza.

A ottobre 2013 non risultava nulla in ecografia
A giugno 2016 non risultava nulla in ecografia
A settembre 2017 cisti splenica di 7,5 cm , nulla al rene sx
A febbraio 2018 cisti splenica di 8,5 cm , nulla al rene sx
risonanza magnetica 22/3/18: cisti splenica esofitica anteriormente di 9 cm , cisti al rene sx 1 cm

Siamo di Milano, hanno richiesto urgente SPLENECTOMIA - per soli motivi di vicinanza della cisti con l'arteria splenica ,problemi con vicinanza vasi sanguigni (non ho capito bene)
S
ono a conoscenza che in Italia ci sono stati interventi negli ultimi anni di EMBOLIZZAZIONE della milza per conservarla, o la tecnica della SCLEROSI PERCUTANEA della cisti.

DOMANDE:
1.E' possibile valutare l' EMBOLIZZAZIONE in questo caso ed evitare la splenectomia in questo ragazzino di 12 anni ?
2. è possibile applicare la sclerosi percutanea della cisti per conservare la milza?
3. vi può essere correlazione con questa cisti che non era presente nel 2016 e la neo cisti del rene che non era presente neanche a febbraio
2018 e ora è evidente a marzo 2018 di 1 cm?. tutte le ecografie precedenti erano negative.
4. può essere una malattia per esempio linfatica a causare queste cisti? sono presenti anche numerosi linfonodi fino a 2 cm , mai rilevati lle eco precedenti
5.queste indagini sono state effettuate per 4 ricoveri ricorrenti per dolore epigastrico e vomito incoercibile della durata di 7/10 giorni a partire dal 2013, lo stomaco improntato e dislocato potrebbe causarli? la gastroscopia, dall'esito istologico negativo, ha rilevato iperplasia nodulare all'esofago e iperemia del terzo mediano a fiamma e esofagite , negativo il gastro

ALLEGO IN CALCE REFERTO RMN, dispongo delle immagini CD:
vi prego è urgente , vorrei salvare la milza a mio figlio

REFERTO RMN 22/3/18:
Al polo splenico superiore si osserva formazione di circa 9 x 8,3 x 7,6 cm parzialmente esofitica
anteriormente, di aspetto cistico con segnale fluido denso/corpuscolato omogeneo, contenente alcuni
sottili setti in sede inferiore e ben delimitata da parete dello spessore massimo di circa 3 mm; parete e
setti sono dotati di potenziamento del segnale dopo mdc; reperto in diagnosi differenziale tra cisti
epidermoide congenita, malformazione linfatica e pseudocisti.
Lo stomaco appare improntato e lievemente dislocato medialmente.
Milza con morfologia sostanzialmente conservata, diametro interpolare di circa 12,5 cm e segnale
parenchimale regolare.
Reni normali per dimensioni e spessore corticale; a sinistra cisti corticale di circa 1 cm in mesorene ed
ectasia caliceale al polo superiore (circa 7 mm).
Non alterazioni del segnale di fegato, pancreas, surreni e rene destro.
Numerosi linfonodi ovalari lungo i vasi mesenterici superori, i maggiori di circa 20x10 mm.
Non liquido libero.
[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
alcuni centri italiani effettuano l'embolizzazione delle cisti spleniche con preservazione della milza così come è a conoscenza anche Lei.
Si tratta di Centri di riferimento come ad esempio il Bambin Gesù di Roma.
Nessuno vi vieta di optare per una Seconda opinione a riguardo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2018
Grazie Dott Cutrupi, l'avevo appunto già letto su internet di Roma.
Volevo capire se davvero cercano di conservare la milza solo a Roma e Ferrara o anche in altre strutture in Lombardia o resto d'Italia , e se il caso specifico di mio figlio prevede sicuramente una splenectomia obbligata dalla posizione dei vasi come mi è stato riferito o se ha altre possibilità; ho le immagini della Rnm da sottoporre .
Oltre alle altre domande indicate,
potrebbero essere cisti causate da malattie linfatiche come ad esempio la linfagiomatosi? Al rene un mese fa non c'era nulla ed ora è di 1 cm
[#3] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
Grazie a Lei per le domande.
Per quanto riguarda i centri di cui sopra, conosco bene i due centri suddetti e poco quelli di cui Lei chiede numi, pertanto non mi azzardo in supposizioni.

Le cisti spleniche sono a diversa etiologia per cui se non parassitarie o pseudocistiche potrebbero essere relative a insulti splenici pregressi.
Quella renale comparsa così all'improvviso... e con la calicectasia che indagherei meglio magari con scintigrafia renale.
Rimaniamo a Vs completa disposizione
Cordialità