Utente 955XXX
Buonasera sono un ragazzo di 21 anni ho un problema ma non sò se si tratta di eiaculazione precoce. Il mio problema è il seguente quando io e la mia ragazza iniziamo a fare l'amore come inizio facciamo preliminari (petting) poi dopo inizia la penetrazione.La mia ragazza sente sempre male quindi prima di arrivare all'eccitazione generale ci vuole molto tempo il problema è che quando lei sta per venire io ho l'orgasmo e questo capita sempre. Soffro di eiaculazione precoce? ho pensato che per migliorare questo problema quando facciamo l'amore indosso il preservativo ma è ancora tutto da provare! Ammetto che per me il petting è molto eccitante. Desidero migliorare questa cosa mi dareste un vostro consiglio? grazie a tutti in anticipo!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

dovrebbe fornirci qualche dato in più: pressapoco quanto tempo passa tra penetrazione ed eiaculazione? Quando ha delle masturbazioni per conto suo riesce acontrollare meglio il riflesso eiaculatorio rispetto al rapporto sessuale? E' questa la sua prima relazione sessuale? Se no: capitava lo stesso problema anche in precedenti relazioni?
[#2] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
buona sera il tempo passa più di mezzora circa. quando mi masturbo riesco a trattenerlo meglio anche nel rapporto ma quando spingo sento subitol'orgasmo si è la mia prima relazione sessuale non facciamo tanto l'amore e ho iniziato a fare l'amore da 2 anni circa! grazie
[#3] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
le mie risposte sono state soddisfacenti ? nel caso mi faccia pure altre domande!
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

tenga presente che è abbastanza frequente che nelle prime esperienze sessuali si verifichi uno scarso controllo della eiaculazione senza che questo fenomeno debba essere interpretato come patologia.
Cerchi di dedicare un po' più di attenzione alla stimolazione della sua donna cercando di conseguire insieme il piacere.
Se poi le sembra che i tempi eiaculatori siano troppo "veloci" allora consulti uno specialista che la potrà aiutare
cari saluti

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
la ringrazio delle sue risposte.
Se ho ben compreso, trascorrono circa 30 minuti dalla penetrazione all'eiaculazione. Questo è un tempo assolutamente congruo, per cui nel suo caso non si può parlare di eiaculazione precoce in senso stretto. Ciò detto, esiste spazio per "lavorare" allo scopo di avere una maggior sintonia per il raggiungimento dell'orgasmo in momenti vicini per lei e la sua compagna. Senza dimenticare che l'orgasmo simultaneo a tutti i costi è un mito da sfatare.
[#6] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno allora dottore come posso migliorare questa cosa in modo tale da non interrompere l'orgasmo della mia compagna? ci sono metodi per migliorare tutto questo e aumentare il tempo prima dell'orgasmo? io avevo pensato al preservativo ritardante che ne pensa? grazie
[#7] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore mi potrebbe rispondere? grazie!
[#8] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Può:
-decidere di darsi un pò di tempo (opzione ragionevole),
-considerare dei metodi fai-da-te- come il preservativo ritardante (è un tentativo),
-discuterne direttamente con un Andrologo, con il vantaggio di essere anche visitato ed escludere che vi siano problemi fisici (in particolare di prepuzio o di frenulo) ed eventualmente considerare opzioni mediche alternative (consigliabile);
-considerare un percorso psicosessuologico mirante al raggiungimento di un miglior controllo eiaculatorio (opzione sicuramente eccellente, ma da considerare come seconda linea, secondo me, nel suo caso).
[#9] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
la visita lo fatta e va tutto bene proverò con il preservativo ma cosa intende con considerare opzioni mediche alternative? comunque pazienza ce lo e infatti ritenteremo sempre.
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
chiedo scusa se faccio il ficcanaso: che cosa significa che la sua ragazza sente sempre dolore prima di arrivare all' orgasmo? dolore dove? Lei in quel caso si sente stringere il pene da qualche cosa?
[#11] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
troppo personale! cm capita poke volte!
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non ho capito granchè, comunque benvenuto nella specialità delle domande personali. Scusi se ho offeso.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette e "particolari" indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sui meccanismi alla base di queste tematiche , le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com