Utente 240XXX
Egregio Dott

Sfrutto questo vostro servizio per chiedervi delle informazioni sulla mia situazione poco chiara.
Sono un ragazzo di 23 anni ex fumatore (per 3 anni di 10 sigarette al giorno).Agli inizi di settembre ho iniziato ad avere un mal di gola costante che non passava con i normali antiinfiammatori,a quel punto mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha prescritto degli antibiotici (Amoxicilina per 5 giorni)e 2 settimane dopo visto che il mal di gola non passava ho fatto altri 5 giorni con il Levoxacin.Agli inizi di ottobre il mal di gola è passato lasciando il posto però ad una dispnea lieve (così è stata definita dal dottore),anche se comunque una o due volte al giorno davo dei colpi di tosse grassa con catarro giallastro striato di verde scuro. Sento come se non riuscissi a portare a termine i miei respiri e sbadiglio di continuo per immettere aria. A quel punto ho effettuato a novembre un Rx toracica e una spirometria tutti e due gli esami con esito negativo.Il medico mi ha prescritto proprio in questo periodo formodual una volta al dì e delle benzodiazepamine la sera 5 gocce (suppongo sia per l'ansia).Non vi è stato nessun risultato,a quel punto ho fatto degli esami del sangue globali,dove l'unico valore fuori posto è quello delle IGE globali che sono state rilevate a 439 contro i 90 indicativi. Mi sono rivolto a un otorino che ha riscontrato”Rinite allergica con ipertrofia dei turbinati inferiori non stenosante”. Mi ha consigliato di fare delle visite allergiche.Vi chiedo quindi se la natura della mia dispnea sia allergica oppure si debba indagare verso altre strade?Ad oggi ho ancora difficoltà a respirare (sia a riposo che quando svolgo attività fisica) e continuo a dare uno/due colpetti di tosse produttiva di catarro striato di verde scuro.
P.s ho effettuato a Maggio 2008 esami cardiologici come ECG,Ecocardiogramma,dov'è stato rilevato un lievissimo soffio)

Cosa mi consiglia di fare?

Grazie infinite per la vostra disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
I soli valori elevati delle IgE totali non sono sufficienti a porre diagnosi di allergia. Dovrà, quindi, sottoporsi ai test allergometrici e, in caso di risultato positivo, il suo Allergologo stabilirà il nesso causale tra la sua sintomatologia ed il risultato dei test.
Ci sono diversi elementi che fanno supporre una possibile responsabilità dell'allergia per i suoi sintomi; il catarro potrebbe essere solo il sintomo di una quache complicanza ( http://verna.blog.tiscali.it//Problemi_derivanti_dal_mancato_trattamento_della_rinite_allergica_1750704.shtml ).
Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2007
Egregio dott Verna

La ringrazio per la sua disponibilità e velocità nella risposta.
Gli esami che l'allergolo mi ha prescritto sono nell ordine:

-Visita spec allergologica

-spirometria globale con lavaggio

-Test broncodinamico con broncocostrittore metacolina

-prick test con sost. inalanti panello standard

-ricerca dosaggio ige specifiche sieriche per gli allergeni


Secondo lei dovrei richiederne degli altri oppure sono sufficienti?

Ho dimenticato di dire che la mia dispnea si manifesta lungo tutto l'arco della giornata,non ci sono particolari momenti in cui non ce l'ho.Mi constringe infatti a effettuare degli sbadigli lunghi per immettere ulteriore aria (come se mi mancasse).Credevo che l'asma si manifestasse unicamente con attacchi o solo in periodi di breve durata...


La ringrazio a priori per la sua gentilezza


[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
L'iter diagnostico che le è stato proposto è corretto e non ci sono altri esami da fare, per il momento.
In quanto alle manifestazioni dell'asma, che deve essere ancora dimostrata, esse possono avere presentazione e durata diverse a seconda della gravità ( http://verna.blog.tiscali.it//L_asma_del_bambino__quando_sospettarla_e_come_diagnosticarla__1866176.shtml ).
Cordiali saluti,