Utente 198XXX
gent. Dott.

vorrei chiedervi un parere. secondo me nel mio alloggio fa troppo freddo: ci sono 15-16 gradi sia di giorno che di notte, in tutte le stanze. quando si cucina nella cucina si arriva a 18. le mie coinquiline dicono che è meglio tenere il riscaldamento basso (è autonomo) ma quando sono in casa si coprono molto o stanno a letto.
io mi metto due maglioni, non posso farmi la doccia perchè ho freddo e la notte mi sveglio sentendomi il viso e i capelli gelati. una coinquilina è malata da due mesi (raffreddori, mal di gola, orecchie...)
in materia di leggi forse la temperatura dovrebbe essere di 18-20 gradi. secondo un punto di vista medico quale dovrebbe essere la temperatura dell'ambiente per stare bene o almeno non ammalarsi?

scusatemi per questa domanda forse stupida. vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non vi e' una temperatura alla quale non ci si ammala... Altrimenti, mi permetta la battuta, in Norvegia sarebbero sempre tutti raffreddati e in Congo sempre tutti sani...
In realta' quello che crea disturbo all'apparato respiratorio e' la differenza di temperatura, i cosiddetti "sbalzi", che uniti a ventilazione e umidita' fanno parte del cosiddetto "microclima", che dovrebbe rimamere il piu' possibile costante ed entro ovviamente i range ideali dei suddetti parametri. Senza dimenticare che poi le cause delle malattie dell'apparato respiratorio, persino le piu' banali, sono anche altre.
Il discorso quindi e' un po' piu' complicato del previsto, e non si basa soltanto sui gradi centigradi; che comunque in appartamento dovrebbero essere, come dice giustamente lei, compresi tra 18 e 20.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2006
Gent. Dott. Spina,

la ringrazio per la sua risposta.

capisco che influenze e raffreddori invernali hanno molte cause.

forse sono più freddolosa del solito e l'inverno è particolarmente rigido rispetto agli ultimi anni. tenterò di avere almeno 18 gradi in casa, probabilmente ciò che mi dà più fastidio è il fatto che sia già stato deciso di non alzare la temperatura, per risparmiare sulla bolletta, senza tenere conto del mio parere.

mi scusi. la ringrazio ancora.

P.Paola
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La comprendo...
Ovviamente non e' questo il sito per ottenere informazioni in tal senso, ne' il sottoscritto e' la persona adatta per darle questi consigli... ma comunque credo che ci siano dei regolamenti appositi che fissano la temperatura da tenere negli appartamenti privati... Provi ad informarsi presso l'Amministratore.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2006
Gent. Dott.

grazie per la comprensione e per la risposta.

P. Paola