Utente 400XXX
Buongiorno,
in seguito a rivalutazione ecografica a distanza di pochi giorni (la prima eco non convinceva) di un nodulo ipo-isoecogeno di 2cm apparentemente presente all'ilo epatico e identificato con molti dubbi come linfonodo, ho eseguito su consiglio del mio medico una nuova ecografia, presso una dottoressa con lunga esperienza in tale settore indicatami dal mio medico.
Dopo un bel po di tentativi, la dottoressa ecografista ha individuato tale nodulo, inizialmente lo ha anch'essa scambiato per un linfonodo, ma approfondendo lo ha definitivamente identificato come segue:
in corrispondenza della regione retro cavale, si rileva formazione ovalare ipo anecogena di mm 19x13 non vascolarizzata al controllo power doppler, in prima ipotesi riferibile ad ipertrofia del surrene destro. Indispensabile RM con contrasto.
Cito solo questo, perché il resto della ecografia è di assoluta normalità, a carico di tutti gli organi esaminati.
Questa cosa non era mai stata vista prima (non faccio eco addome e tac da 4 o 5 anni, devo dire).
Sembrerebbe una cosa liquida e non vascolarizzata (quindi buon segno?). Ma Se il surrene è ipertrofico, cioé ingrossato, non dovrebbe essere vascolarizzata anche la sua estensione ipertrofica? E soprattutto, è normale che il surrene ipertrofico appare liquido?
Mi sembra di capire che spesso in quell'area si ritrovano adenomi, ma all'eco e al doppler dovrebbero dare segnali diversi gli adenomi o mi sbaglio?
Insomma non capisco più niente, vi ringrazio se potete darmi delucidazioni. Sia il mio medico che l'ecografista mi hanno detto che non dando segni di attività sembrerebbe una cosa benigna.
grazie
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
purtroppo l'ecografia ha notevoli limiti nel discernere alcuni organi, tra cui il surrene.
Certamente le caratteristiche descrittive depongono per una tumefazione con caratteristiche di benignità.
Che si tratti di iperplasia/adenoma surrenalico, non è possibile dirlo, e infatti nemmeno la sua ecografista si sbilancia.
Credo si possa essere tutti d'accordo sul fatto che l'approfondimento RMN possa essere giustificato, anche se non è chiaro il contesto clinico in cui è stato consigliato l'esame ecografico e la sua indicazione.
Ne parli certamente con il suo medico.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio Dottore. L'ecografia è stata fata dopo dolore addominale, non forte. Siccome soffro di coliche renali, mi sono recato al pronto soccorso per vedere se era rimasta dilatazione del rene. Ma invece dall'eco addome hanno trovato questo nodulo. Poi ho rifatto come detto prima ecografia e qui l'ecografista ha fatto la descrizione che ho riportato. Avendo in passato eseguito diverse eco addome e anche tac posso dirle che non era mai stata rilevata questa cosa. Il mio medico mi ha prescritto risonanza che farò tra una settimana, prima non ho trovato posto. Ma sono molto preoccupato, puo' una cosa benigna formarsi così velocemente?.
grazie